• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Allegri: "Roma? Illazioni non ci destabilizzano. Squadra puo' giocare

Calciomercato Milan, Allegri: "Roma? Illazioni non ci destabilizzano. Squadra puo' giocare senza allenatore"

Il tecnico rossonero ha parlato delle ultime voci che lo riguardano


Allegri risponde ai rumors (Getty Images)
Matteo Zappalà (twitter: @MattZappa88)

04/05/2013 13:15

CALCIOMERCATO MILAN ALLEGRI ROMA INTER / MILANO - Massimiliano Allegri non ci sta e, ai microfoni di 'Milan Channel', nega seccamente le voci di un possibile accordo con la Roma per i prossimi tre anni. "Sono illazioni che non ci destabilizzano. Non c'è bisogno che aggiunga smentite ufficiali. Dopo l'ultimo pre-partita movimentato si sono aggiunte illazioni e cose non vere piuttosto significative. Noi dobbiamo rimanere concentrati sul terzo posto e credo sia doveroso e rispettoso per tutti puntare solo all'ottenimento di questo obiettivo. La fiducia dei tifosi, dei giocatori io l'ho sempre sentita, ma soprattutto l'ho sentita da parte della società. Non è vero che uno scambio di vedute tra l’allenatore e il presidente o con l'ad possa creare malumori. Da tre anni ho un bel rapporto con il presidente e con i dirigenti. Parole Barbara Berlusconi? Fanno piacere, questo dimostra come il lavoro sui giovani e sulla squadra sia merito di tutte le componenti del Milan di quest'anno".

- CONFERENZA STAMPA

CONTRATTO - "Credo di essermi comportato sempre da professionista con il mio datore di lavoro. Voglio chiudere con queste frasi tutto ciò che riguarda il mio futuro da qui a fine campionato. Scrivete quello che volete, ma del mio futuro parlerò soltanto con la dirigenza e il mio presidente a fine stagione. Dispiace che questa cosa abbia condizionato anche Roma e Inter che hanno allenatori che stanno lavorando in questo momento per raggiungere obiettivi importanti".

RAPPORTO PRESIDENTE - "Lo scambio di vedute con il presidente non significa che io non abbia un buon rapporto con la società. Non ho mai avuto nessun tipo di problema. E' normale rapporto tra dipendente e datore di lavoro".

FUTURO ROSSONERO -
"Il mio intento è quello di rimanere al Milan e di restare qui a raggiungere i massimi obiettivi, altrimenti sarei andato via la scorsa estate quando la rosa è stata rivoluzionata. Siamo pur sempre il club più titolato al mondo e ogni allenatore vorrebbe allenare qui. Io ho la fortuna di esserci, quindi non vedo perché vorrei andare via. Voci possono destabilizzare? Non penso. Lo dimostrano i risultati, credo che in queste ultime quattro partite la squadra potrebbe giocare anche senza allenatore".




Commenta con Facebook