Breaking News
© Getty Images

Mercato Parma, Donadoni: "Milan? Sono pronto per una big e potrei allenare Juve e Inter"

Il tecnico della squadra gialloblu' e' spesso accostato alla panchina rossonera, ma "ho appena firmato il prolungamento biennale"

MERCATO PARMA, DONADONI SU FUTURO E VOCI MILAN / MILANO - Intervistato da 'La Gazzetta dello Sport, Roberto Donadoni ha parlato della stagione del suo Parma e dei suo programmi per il futuro.
Il tecnico ha firmato un prolungamento di due anni con i gialloblù ma si dice "pronto per una big".

COSA E' MANCATO AL PARMA PER ARRIVARE IN EUROPA - "Un rendimento esterno di pari livello a quello interno.
Questione di convinzione, personalità: è il salto di qualità da fare, la nuova sfida che ci attende, già programmata con la società.
Per i giocatori sono importanti anche i messaggi psicologici, le certezze che un club è in grado di dare.
Qui c'è una buona base su cui lavorare e possiamo migliorarci".

I GIALLOBLU' ANCHE IL PROSSIMO ANNO - "Certo, ho appena firmato il prolungamento biennale.
Una clausola rescissoria? No, io credo ai rapporti personali".

OFFERTA MILAN?
- "Se arrivasse ne dovrei parlare con il presidente e il dg E lo farei con grande sincerità e serenità: ripeto, i nostri rapporti sono eccellenti.
Al Milan c'è Allegri che sta lavorando benissimo.
Se il discorso si riferisse a un futuro più lontano, non arrivo a dire che "voglio allenare il Milan" come un'ossessione.
Può essere un obbiettivo, certo non diventerà mai un'ossessione".

PRONTO PER UNA GRANDE? - "L'aspirazione è quella, mi piacerebbe cimentarmi in squadre che puntano in alto: mi pare un'ambizione naturale.
Penso di aver raggiunto una professionalità tale da lasciarmi tranquillo, nel caso.
Ma al momento il mio domani si chiama Parma.
E non è un impegno minore, per come vedo io il calcio: si possono cogliere grosse soddisfazioni anche lavorando in provincia".

INTER E JUVE - "Sì, credo che un professionista non debba cadere in certi ragionamenti legati al passato.
Trovo, ad esempio, una sciocchezza colossale non festeggiare un gol fatto alla squadra in cui si è militato: il gol è gioia, l'esultanza testimonia quella gioia.
Mica è un'offesa agli avversari.
In questo c'è bisogno di una maturazione a 360 gradi negli stadi: questione di mentalità da cambiare".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Juventus   Parma
    Calciomercato Juventus, doppio colpo in casa Parma
    Calciomercato Juventus, doppio colpo in casa Parma
    Il club bianconero accelera su José Mauri e Cerri
    Mercato   Milan   Parma
    Calciomercato Milan, Donadoni se Ancelotti dice no
    Calciomercato Milan, Donadoni se Ancelotti dice no
    Berlusconi attende la risposta dell'ex Real Madrid ma intanto pensa alle alternative
    Mercato   Inter   Parma
    Inter-Parma, Mancini: "60% di chance di andare in Europa. Dybala e Yaya Touré..."
    Inter-Parma, Mancini: "60% di chance di andare in Europa. Dybala e Yaya Touré..."
    L'allenatore nerazzurro ha incontrato i giornalisti alla vigilia del match
    Mercato   Bari   Parma
    Calciomercato, Cassano: "Mi manca lo spogliatoio, vorrei giocare ancora"
    Calciomercato, Cassano: "Mi manca lo spogliatoio, vorrei giocare ancora"
    L'ex attaccante del Parma ha parlato al settimanale 'Chi'
    Mercato   Parma  
    Parma, Pizzarotti alla manifestazione: "Manenti non è più credibile, non so se lo rivedremo..."
    Mercato   Parma  
    Calciomercato Parma, da Mirante a Mauri: i gioielli che potrebbero svincolarsi
    Calciomercato Parma, da Mirante a Mauri: i gioielli che potrebbero svincolarsi
    Diversi club di A pronti a cogliere le eventuali occasioni a parametro zero
    Mercato   Parma  
    Parma, UFFICIALE: club venduto a un euro. Comincia l'era Manenti
    Parma, UFFICIALE: club venduto a un euro. Comincia l'era Manenti
    Si è dimesso Emir Kodra. Coadiuverà ancora Pietro Leonardi