Breaking News
  • Lazio, retroscena Luis Alberto. L'agente: "Quella volta Monchi..."
© Getty Images

Lazio, retroscena Luis Alberto. L'agente: "Quella volta Monchi..."

L'attuale Ds della Roma aveva tentato di portare lo spagnolo al Siviglia

LAZIO LUIS ALBERTO MONCHI / Quante cose cambiano in 12 mesi... Prendete il LuisAlberto di un anno fa e quello di adesso: trascinatore incantevole di una Lazio spettacolare, gioiello vero che fa gola addirittura al Barcellona che lo vedo come possibile 'nuovo Iniesta'. Paragone enorme, ancora, ma quante cose cambiano in pochi mesi... Intanto, però, se lo gode la Lazio, che vuole pure blindarlo con un nuovo contratto. E ai microfoni del portale 'gianlucadimarzio.com', l'agente Alvaro Torres racconta anche un retroscena: "Luis è un giocatore top e sta facendo una stagione magnifica. Quanto vale? Vale quello che il mercato ritiene che valga ma soprattutto quello che chiede Lotito! Luis non pensa al mercato, né al suo prezzo. Sta bene alla Lazio dove è felicissimo e spera di raggiungere gli obiettivi che si è prefissato insieme ai suoi compagni: entrare in Champions, provare a vincere l’Europa League. E’ un ragazzo ambizioso.

Si sente finalmente importante e chissà, magari possa rimanere alla Lazio ancora per tanti anni! E’ possibile che molto presto ci incontriamo con il club per analizzare un rinnovo di contratto. Il club è contento di lui e lui del club. L'arrivo alla Lazio? Ricordo che fu un’estate molto intensa, Luis stava per lasciare il Liverpool e avevamo molte offerte sul tavolo. Una delle prime squadre con cui abbiamo parlato è stata proprio la Lazio. I contatti con Tare erano costanti, il direttore conosceva molto bene Luis Alberto sin dai tempi del Barça B e di Siviglia. Quando lui e Simone Inzaghi si sono convinti di affondare il colpo noi abbiamo avvisato il ragazzo che, in quel momento, aveva anche un’altra offerta che lo stava facendo vacillare: quella del Siviglia di Monchi. Siviglia e Liverpool però non trovarono l’intesa economica e la Lazio rilanciò con forza raggiungendo un accordo col club inglese. La proposta che la Lazio fece a Luis era altrettanto interessante, ricordo che il ragazzo era fortemente affascinato dall’idea di lottare per l’Europa con la Lazio e di vivere in una città come Roma. Prima di decidere definitivamente, però, Luis parlò con Patric che conosceva dai tempi del Barça: gli disse che la Lazio era un ottimo club. E così si arrivò alla firma. Il tempo ci ha dato ragione”.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)