Breaking News
  • FUTEBOL TALENT, consigli per gli acquisti: alla scoperta di Arthur
© Getty Images

FUTEBOL TALENT, consigli per gli acquisti: alla scoperta di Arthur

Primo appuntamento con la rubrica di Calciomercato.it dedicata al calcio brasiliano

Nella notte italiana ben tre squadre brasiliane hanno disputato i quarti di finale di andata della Coppa Libertadores. Barcelona-Santos (1-1) e Botafogo-Gremio (0-0) hanno tenuto davanti agli schermi una buona fetta di tifosi verdeoro. I riflettori erano puntati maggiormente sulla gara di Rio de Janeiro, come testimonia anche la presenza di Tite sugli spalti del 'Nilton Santos'. Il match non è stato molto spettacolare dal punto di vista del gioco, ma ha premiato la solidità tattica degli ospiti che sono riusciti a non concedere troppe occasioni ai padroni di casa, tornando a Porto Alegre senza aver subito gol in trasferta.

Consigli per gli acquisti, Brasile: Arthur brilla sotto gli occhi di Tite

Nonostante le numerose assenze (Geromel, Luan e Maicon su tutti), Renato ha diversi motivi per sorridere. Tra questi, c'è sicuramente la prestazione molto convincente di Arthur. Il 'volante' 21enne ha confermato anche in campo internazionale gli ottimi progressi evidenziati negli ultimi mesi, sfruttando molto bene la presenza del Ct del Brasile che, vista la qualificazione già ottenuta per i prossimi Mondiali, potrebbe sperimentare molto per le prossime uscite della Seleçao. Il centrocampista non si è limitato ad aiutare Jailson come frangiflutti davanti alla difesa, ma è anche stato un protagonista importante in fase di costruzione, arrivando spesso a ridosso dell'area di rigore avversaria e protestando anche per un possibile rigore non fischiato (il fallo era netto, ma forse fuori area). Con quella di ieri, il giovane gremista ha collezionato la sua 25esima presenza stagionale (18 in campionato e 7 in Libertadores), confermandosi come un elemento molto importante per il centrocampo tricolor. 

Consigli per gli acquisti, Arthur: le caratteristiche

Già finito sul taccuino di alcune squadre europee di medio livello, Arthur nella sessione di mercato appena terminata ha deciso di non ascoltare nessuna sirena in assenza di un contatto diretto tra i club a lui interessati e la dirigenza del Gremio. Molto probabilmente, la scelta migliore per il calciatore e per eventuali squadre interessate è quella di aspettare fino alla prossima estate per un eventuale trasferimento. In questi primi mesi di titolarità, il calciatore ha messo in mostra un apprezzabile mix di velocità, tecnica e grinta che, tuttavia, necessita di un collaudo più duraturo per essere poi trasportato nel Vecchio Continente. In scadenza di contratto a dicembre 2019, il calciatore ha ricevuto sondaggi da Germania, Italia e Spagna. Proprio per questo motivo, a giugno 2017 il Gremio ha acquistato un altro 10% del cartellino del ragazzo, arrivando così a detenere il 60% dei diritti economici. Il restante 40% è suddiviso equamente tra l'agente e la famiglia del calciatore.

 

 

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)