Breaking News
© Getty Images

L'Editoriale di Marchetti - Keita e i 'casi' dei ritiri

Tradizionale appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di 'Sky Sport 24'

KEITA INTER LAZIO / Ogni volta che un giocatore se ne va da un ritiro per qualsiasi motivo scoppia sempre un 'caso' di calciomercato. Non bastano dichiarazioni ufficiali, comunicati stampa, confidenze dei procuratori. C'è sempre qualcosa di poco chiaro sotto. Da una parte è comprensibilissimo: cerchiamo sempre di trovare delle notizie, di interpretare i segni, di avere un'indicazione in più in un momento in cui nessuno ti dirà nulla, tantomeno la verità, se la verità dovesse essere 'scomoda'. Per questo le voci si alimentano, si inseguono, si intrecciano, si ingigantiscono. Keita è un giocatore che all'Inter piace, e molto. Lo ha detto anche apertamente il direttore tcnico di Suning Sabatini che Keita gli piace molto perché segna. Il calciomercato Inter è alla ricerca di un attaccante esterno, se dovesse partire Perisic naturalmente due, e l'identikit del senegalese è quello più interessante. Perché è giovane, perché è forte, perché segna, perché il suo contratto è a scadenza e quindi il prezzo in teoria potrebbe essere più basso. Poi bisognerà avere a che fare con Lotito e questo è un altro paio di maniche. Nella vicenda finora il presidente della Lazio ha sempre tenuto alta l'asticella: prezzi da superstar senza una proposta (fino a poche settimane fa) per un rinnovo di contratto che fosse minimamente parametrato alle valutazioni che venivano fatte.

Calciomercato Inter, su Keita resta il forte interesse della Juventus

Ecco perché c'è stato il fortissimo interesse della Juventus (che ancora non è scemato) e ora c'è quello dell'Inter. E non solo. La situazione di Keita è sempre particolare in virtù di quello che di fantastico ha fatto vedere in campo e i rapporti tesi con la società. È per questo che ogni parola va pesata e ogni comportamento è analizzato al microscopio. Tutto in pubblico. Ed ecco perché è bastata una giornata di permesso accordato con la società per far scoppiare un vortice mediatico. Tutte le parti hanno smentito un presunto incontro. Ma nessuno smentisce l'interesse, ci mancherebbe pure. Ma un'eventuale trattativa non la porta avanti direttamente Keita. C'è il suo procuratore (Calenda) ci sono tutti i dirigenti delle due società (Ausilio, Tare, Sabatini che ha addirittura lavorato con Lotito). Prima di arrivare alla 'fuga' ce ne corre. Come è successo per Kalinic, che ha lasciato il ritiro per motivi familiari. Pensate che Biglia è dovuto partire lo stesso...

Luca Marchetti

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Marchetti   Inter   Roma
    L'Editoriale di Marchetti - Rebus Schick, l'Inter non ci sta più
    L'Editoriale di Marchetti - Rebus Schick, l'Inter non ci sta più
    Consueto appuntamento con il nostro editorialista, esperto di mercato di Sky Sport 24
    Marchetti   Inter  
    L'Editoriale di Marchetti - L'Inter al lavoro, tra mercato e campo...
    L'Editoriale di Marchetti - L'Inter al lavoro, tra mercato e campo...
    Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di 'Sky Sport 24'
    Marchetti   Inter  
    L'Editoriale di Marchetti - L'Inter ha fair play, ora viene il bello
    L'Editoriale di Marchetti - L'Inter ha fair play, ora viene il bello
    Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di Sky Sport 24
    Marchetti   Inter   Sampdoria
    L'Editoriale di Marchetti - Skriniar per cena, le strategie dell'Inter
    L'Editoriale di Marchetti - Skriniar per cena, le strategie dell'Inter
    Nuovo appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di mercato di Sky Sport 24