Breaking News
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI BARCELLONA-RAYO VALLECANO

Messi e Suarez travolgenti, Dani Alves: rosso evitabile. Nel Rayo Tito è disastroso ma Bueno gioca bene

ECCO LE PAGELLE DI BARCELLONA-RAYO VALLECANO:

 

BARCELLONA

Bravo 6 - Praticamente mai chiamato in causa.

Dani Alves 5,5 - Attento nel primo tempo, più spregiudicato nella ripresa, quando il risultato glielo permette. Ingenuo nel prendersi il rosso nel finale.

Piqué 6,5 - Un po’ ruvido in qualche occasione, ma sempre efficace. Dopo un primo tempo così così cresce nella ripresa e segna anche la rete del 2-0.

Mathieu 6,5 - Più pulito di Piqué in fase difensiva, non soffre mai.

Jordi Alba 7 - Partita giocata a ritmi altissimi. Ridacchia dopo l’ammonizione che gli fa saltare per squalifica il prossimo match, ma gli assicura “El Clasico” tra due settimane. Dal 69’ Adriano 6 – Fa il minimo indispensabile con il risultato già al sicuro.

Xavi 6,5 - Manda in porta Suarez per l’1-0 e cerca un altro paio di imbeccate nel primo tempo. Poi si gestisce.

Mascherano 6 - Spostato in avanti per coprire l’assenza di Busquets, soffre un po’ il dinamismo dei biancorossi nel primo tempo ed infatti si becca pure un cartellino giallo. Concede poco allo spettacolo e si concentra più sulla sostanza. Dopo un’ora Luis Enrique gli concede un po’ di riposo. Dal 60’ Rakitic 6 – Luis Enrique lo prova pivot al posto di Busquets e lui fa il compitino.

Iniesta 7 - Inizia in sordina, ma poi si vede il vero Iniesta fatto di palla incollata al piede, dribbling e passaggi in velocità che sanno fare in pochi al mondo. Dal 64’ Rafinha 6,5 – Il migliore dei subentrati. Dà qualità e dinamismo al centrocampo blaugrana anche dopo l’uscita di Don Andres.

Pedro 7 - Porta l’acqua al mulino di Messi e Suarez, corre dall'inizio alla fine.

Messi 8 - Quella che per un buon giocatore sarebbe un’ottima partita, per lui è un match normale. Salta l’uomo tutte le volte che ne ha uno davanti e si trova bene con Suarez. Sbaglia un penalty, ma l’arbitro glielo fa ribattere e da lì in poi non si ferma più. Riprende Ronaldo in classifica marcatori e lo supera in classifica nella Liga.

Suarez 8,5 - Finalmente ha capito il mondo Barça ed adesso non finisce più di segnare. Nei primi 20’ del primo tempo è immarcabile: segna la rete dell’1-0, il quarto gol nelle ultime cinque partite. Duetta benissimo con Messi e lo cerca anche quando un attaccante come lui dovrebbe cercare la conclusione, segna un gol in meno dell'argentino, ma la sua prestazione è leggermente migliore di quella di Messi.

All. Luis Enrique 6,5 – Barça a due facce. Nel primo tempo calcia meno del Rayo, nella ripresa i suoi tirano più di 15 volte. Senza Neymar segna 6 reti ed ha a disposizione una potenzialità offensiva mostruosa. Torna in testa alla Liga.

 

RAYO VALLECANO

Alvarez 6 – Nel primo tempo gioca quasi da libero perché i suoi stanno molto su e lui deve fermare i contropiedi dalla banda di Luis Enrique. Non può niente sui gol ed anzi para pure il rigore a Messi che però l’arbitro fa ripetere.

Tito 4 - Sul gol dell’1-0 mette in difficoltà tutta la difesa con una rimessa laterale che i suoi non riescono a gestire e finiscono per regalare a Xavi e di conseguenza a Suarez, tenuto in gioco dallo stesso Tito. Nella ripresa fa un rigore netto ancora su Suarez e si becca il secondo giallo. Nettamente il peggiore in campo.

Amaya 5 – Inizialmente non fa errori clamorosi anche perché due gol li regala Tito. Dopo il 3-0 però si scioglie.

Ba 5 - Non tratta mai con le buone Suarez che spesso gli va' via. Come Amaya il match diventa un incubo dopo il 3-0.

Insua 6 - Dalla sua parte il Rayo soffre poco. Insua è bravo sia sull’uomo che con le diagonali.

Trashorras 6 - Arriva dalla cantera del Barça, dove non ha lasciato un ricordo indelebile. Al Camp Nou però mette in difficoltà Mascherano per ampi tratti della partita e si fa notare per la quantità e la qualità che dà ai suoi. Nel primo tempo sfiora anche il pari su calcio di punizione.

Jozabed 5,5 - Sta meno nel vivo dell’azione rispetto a Trashorras, ma è un centrocampista più di rottura che di qualità. Dal 64’ Quini 5,5 – Il Barça non è mai sazio e lui entra proprio nel momento in cui gli uomini di Luis Enrique sono infuocati.

Lica 4,5 - Non si nota praticamente mai. Dal 69’ Aquino 5,5 - si vede solo per un giallo.

Kakauta 6 - Tra i più poistivi dei suoi. Sulla destra ingaggia uno dei duelli più alla pari del match con Jordi Alba. E’ lui a trovare Bueno che si guadagna il penalty.

Bueno 6,5 - Fa qualcosa di “Bueno” nel primo tempo con qualche lampo centrale davvero niente male. Nel secondo tempo cala come tutti i suoi ma guadagna e realizza il rigore del 5-1. E’ il miglior marcatore spagnolo della Liga.

Leo Baptistao 5,5 - Non gli arriva nemmeno un pallone giocabile ed allora va a prenderseli lui, il problema è che non riesce mai a tirare in porta. Dal 81’ Manucho sv – Non ha il tempo di entrare in partita.

All. Paco Jemez 5,5 - “Perdere di uno o di sette non fa differenza” aveva detto in fase di pre-partita. Il primo dei tempo dei suoi è bellissimo, pur rendendosi poco pericolosi tirano in porta più del Barça. Nella ripresa Piqué segna subito il 2-0 ed i suoi si sciolgono.

Arbitro: Jesus Gil 6,5 – Partita piena di episodi. Al decimo nega un rigore a Suarez, ma è giusto quello che gli fischia nel secondo tempo ed anche quello che concede al Rayo. Sacrosante entrambe le espulsioni.

 

TABELLINO

BARCELLONA-RAYO VALLECANO 6-1

Barcellona (4-3-3): Bravo; Dani Alves, Piqué, Mathieu, Jordi Alba (dal 69’ Adriano); Xavi, Mascherano (dal 60’ Rakitic), Iniesta (dal 64’ Rafinha); Pedro, Messi, Suarez. A disp: ter Stegen, Bartra, Sergi Roberto, Munir. All. Luis Enrique.

Rayo Vallecano (4-3-2-1): Alvarez; Tito, Amaya, Ba, Insua; Trashorras, Jozabed (dal 64’ Quini); Lica (dal 69’ Aquino), Kakauta, Bueno; Leo Baptistao (dall’ 81 Manucho). A disp: Cobeno, Nacho Martinez, Pozuelo, Alex Moreno. All. Paco Jemez.

Arbitro: Jesus Gil

Marcatori: 5’ Suarez (B), 49’ Piqué (B), 56’ Messi (B), 63’ Messi (B), 68’ Messi (B), 80’ Bueno (R), 91’ Suarez (B)

Ammoniti: 29’ Mascherano (B), 55’ Trashorras (R), 57’ Jordi Alba (B), 84’ Aquino (R), 90’ Adriano

Espulsi: 54’ Tito (R), 79’ Dani Alves (B)

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Mercato   Milan   Fiorentina
    Calciomercato Milan, Kalinic: Ramadani a Milano. Le ultime di CM.IT
    Calciomercato Milan, Kalinic: Ramadani a Milano. Le ultime di CM.IT
    Il centravanti croato spera nell'annuncio entro mercoledì
    Mercato   Juventus   Inter
    Calciomercato Juventus, la Samp toglie Schick dal mercato
    Calciomercato Juventus, la Samp toglie Schick dal mercato
    Il club doriano vorrebbe trattenere il ceco per un'altra stagione
    Mercato   Juventus   Fiorentina
    Calciomercato Juventus, UFFICIALE: colpo Bernardeschi
    Calciomercato Juventus, UFFICIALE: colpo Bernardeschi
    Il comunicato bianconero sull'acquisto dell'attaccante dalla Fiorentina
    Mercato  
    Calciomercato, clamoroso Cassano: "Chiedo scusa a tutti, mi ritiro"
    Calciomercato, clamoroso Cassano: "Chiedo scusa a tutti, mi ritiro"
    Ancora un colpo di scena per l'attaccante pugliese
    Mercato   Verona  
    Calciomercato Verona, Cassano saluta ma non lascia il calcio
    Calciomercato Verona, Cassano saluta ma non lascia il calcio
    Motivi personali dietro la decisione del fantasista barese. Ora Spezia o Virtus Entella?
    Mercato   Juventus   Spagna
    Calciomercato Juventus, sprint Garay più Cancelo. Ma l'Inter...
    Calciomercato Juventus, sprint Garay più Cancelo. Ma l'Inter...
    Lemina e Rincon possibili contropartite per il Valencia. Occhio ai nerazzurri
    Mercato   Inter   Sassuolo
    Calciomercato Inter, Candreva Out: già scelto il sostituto
    Calciomercato Inter, Candreva Out: già scelto il sostituto
    In caso di partenza dell'esterno, direzione Chelsea, pronto l'assalto a Berardi del Sassuolo