Breaking News
© Getty Images

LA MOVIOLA DI CM.IT: Pirlo-El Kaddouri rigore da fischiare, sul pallone l'uscita di Amelia

Rizzoli opta per la simulazione del centrocampista granata. Eder finisce a terra ma Doveri non sbaglia

MOVIOLA EL KADDOURI AMELIA / MILANO – Week-end di alti e bassi per gli arbitri chiamati a dirigere le partite della 25a giornata di Serie A.  Alle ottime prestazioni di Massa in Bologna-Roma e Peruzzo in Livorno-Verona fa da contraltare l'arbitraggio poco convincente di Rizzoli nel derby della Mole tra Juventus e Torino. Nel match delle 18:30, vinto per 1-0 dalla squadra di Antonio Conte, ha fatto molto discutere il contatto in area bianconera tra Pirlo ed El Kaddouri a dieci minuti dal termine. Rizzoli non vede il fallo ma una simulazione del centrocampista di Ventura che quindi viene ammonito tra le proteste granata. Protesta anche la Sampdoria sconfitta in casa dal Milan di Seedorf. L'episodio incriminato è un uscita di Amelia su Eder lanciato a rete. L'intervento del portiere rossonero è duro ma regolare.

 

BOLOGNA-ROMA 0-1, arbitro Massa 8 – Direzione impeccabile per il fischietto di Imperia che non sbaglia un colpo supportato anche dall'ottimo lavoro dei suoi collaboratori. Sul gol di Nainggolan, che decide la gara, Gervinho finisce in offside ma la sua posizione è ininfluente perché non ostacola un eventuale intervento di Curci.

 

LIVORNO-VERONA 2-3, arbitro Peruzzo 7,5 – Come per Massa anche in questo caso ci troviamo di fronte ad una prova decisamente buona sia da parte dell'arbitro che da parte dei guardalinee. Unico dubbio nel primo tempo quando Castellini in piena area amaranto commette fallo su Marquinho: Peruzzo opta per il vantaggio che alla fine non si concretizza. Ci poteva stare il penalty per Toni e compagni.

 

CHIEVO-CATANIA 2-0, arbitro Orsato 5 – Nulla da eccepire sul calcio di rigore concesso ai padroni di casa per il fallo di mani di Alvarez. Nella ripresa invece ci sono molti dubbi riguardo ad un contatto in area clivense tra Stoian e Peruzzi: anche in questo caso andava concesso il tiro dal dischetto. Orsato troppo permissivo sia nei confronti di Rigoni, autore di un brutto fallo su Castro, che di Spolli, il quale colpisce con i tacchetti la testa di Hetemaj precedentemente caduto a terra. In entrambi i casi l'arbitro avrebbe dovuto estrarre il cartellino rosso.

 

SAMPDORIA-MILAN 0-2, arbitro Doveri 5 – Proteste blucerchiate in occasione del 2-0 firmato da Rami. Nell'azione Pazzini ostacola il portiere Da Costa: l'arbitro romano avrebbe dovuto fermare il gioco e fischiare fallo. Altro episodio da rivedere l'uscita di Amelia sui piedi di Eder lanciato a rete: in questo caso fa bene Doveri a non concedere il calcio di rigore visto che il portiere rossonero interviene prima sul pallone con una scivolata da difensore consumato. Poteva essere gestito meglio l'episodio che porta al doppio giallo di Maxi Lopez per proteste. Poco dopo viene graziato Gabbiadini per un brutto intervento su Taarabt: ci stava l'espulsione.

 

INTER-CAGLIARI 1-1, arbitro Russo 5,5 – Sul mani di Juan Jesus nel corso del minuto 40 del primo tempo è corretta la valutazione di Russo, che opta per il penalty in favore dei sardi. Nell'azione giusto non ammonire per la seconda volta il difensore nerazzurro visto che non interrompe un'azione d'attacco. All'ultimo minuto sandwich di due cagliaritani in area su Icardi che stava ribadendo a porta vuota: manca il rigore.

 

UDINESE-ATALANTA 1-1,arbitro Di Bello 5,5 – Lascia molti dubbi il contatto Di Natale-Stendardo che Di Bello giudica falloso assegnando un penalty per l'Udinese. Rivedendo l'azione la sensazione è che Di Natale cerchi il rigore accentuando la caduta. Rigore molto generoso.

 

JUVENTUS-TORINO 1-0, arbitro Rizzoli 5 – A dieci minuti dal 90° El Kaddouri in area bianconera entra in contatto con Pirlo e cade a terra: per Rizzoli non c'è fallo e ammonisce il giocatore granata per simulazione. In effetti nell'azione El Kaddouri accentua vistosamente la caduta ma il tocco del centrocampista juventino c'è e andava sanzionato con un calcio di rigore. Rizzoli in due occasioni grazia Vidal già ammonito in precedenza: prima gli viene perdonato un mani appena fuori dall'area di rigore bianconera, poi un intervento scomposto su Darmian.

 

LAZIO-SASSUOLO 3-2, arbitro Giacomelli 6 – Gara sostanzialmente corretta, che l'arbitro triestino ha diretto con personalità e senza sbavature.

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Milan   Crotone
    Crotone-Milan, Montella: "La Juve ha speso quanto noi. Romagnoli..."
    Crotone-Milan, Montella: "La Juve ha speso quanto noi. Romagnoli..."
    Il tecnico dei rossoneri ha parlato anche di Bonaventura
    Notizie   Napoli   Francia
    Champions League, Napoli-Nizza: le probabili formazioni
    Champions League, Napoli-Nizza: le probabili formazioni
    Stasera gli azzurri scenderanno in campo per l'accesso in Coppa
    Notizie   Milan   Juventus
    Milan, Bonucci: "Io come Pirlo. Allegri? Episodi già prima di Oporto"
    Milan, Bonucci: "Io come Pirlo. Allegri? Episodi già prima di Oporto"
    Il difensore spiega la scelta di lasciare la Juventus per accasarsi in rossonero
    Notizie   Juventus  
    Juventus, Higuain si scusa: "Ma sarà un anno fantastico"
    Juventus, Higuain si scusa: "Ma sarà un anno fantastico"
    Il 'Pipita' su Instagram dopo la sconfitta in Supercoppa con la Lazio
    Notizie   Napoli  
    Napoli, De Laurentiis: "Chiesa e Scudetto". La smentita UFFICIALE
    Napoli, De Laurentiis: "Chiesa e Scudetto". La smentita UFFICIALE
    Nessuna dichiarazione del presidente partenopeo. Questa la versione del club
    Notizie   Juventus   Lazio
    Juventus-Lazio, Allegri: "Siamo stati dei polli. Annata difficile"
    Juventus-Lazio, Allegri: "Siamo stati dei polli. Annata difficile"
    Il tecnico ha parlato al termine del match dell''Olimpico'
    Notizie   Juventus   Lazio
    Juventus-Lazio 2-3, che Supercoppa: Murgia regala il trofeo!
    Juventus-Lazio 2-3, che Supercoppa: Murgia regala il trofeo!
    Doppio vantaggio di Immobile, poi pareggio al 90esimo d Dybala fino alla gioia del giovane biancoceleste