Breaking News
  • Chievo-Juventus, Conte avverte Pirlo: "Da oggi in poi ci sara' una nuova regola"
© Getty Images

Chievo-Juventus, Conte avverte Pirlo: "Da oggi in poi ci sara' una nuova regola"

Il tecnico dei bianconeri ha presentato il match di domani contro i gialloblu

CHIEVO VERONA JUVENTUS CONFERENZA STAMPA CONTE/ TORINO - Continua il tour de force della Juventus.
I bianconeri saranno impegnati domani in trasferta contro il Chievo Verona, per la quinta giornata di serie A.
Il tecnico Antonio Conte, come è consuetudine alla vigilia, è arrivato in sala stampa per presentare il match.

TURN OVER -"Dovremo essere bravi a preparare la partita in un giorno solo perché ieri è stata una giornata di scarico per i giocatori.
Ci sarà una rotazione decisa anche domani.
Dovremo giocare domani, poi il derby, Galatasaray e Milan, è inevitabile il turn over cercando di allenare chi rimarrà fuori nelle rotazioni perché bisogna unire allenamento e partite.
I giocatori che hanno ruotato fino ad ora non mi hanno mai deluso.
Infortuni a parte non vorrei mai ruotarre più di 4 o 5 giocatori per non compromettere l'equilibrio.
Torna Buffon in porta domani".

AVVERSARI - "Spesso chi gioca contro di noi e marcano a uomo anche 8 giocatori, non è facile giocare così.
Chi gioca contro di noi fa la partita della vita a differenza di quanto fanno con le altre.
Sarà difficile ripeterci in campionato".

SOSTITUZIONI - "Da oggi in poi ci sarà una nuova regola: quando un giocatore viene sostituito dovrà rimenere in panchina, altrimenti verrà sanzionato".

GIOVINCO - "Quando è entrato domenica ha fatto bene.
Quando sarà importante dal primo minuto verrà il suo turno.
Avrà spazio perché è molto forte e riesce ad abbinare tecnica e velocità".

TEVEZ - "E' un grande giocatore e ci ha portato sicuramente qualcosa in più a livello tecnico e di carattere.
La Juventus, comunque, ha vinto due anni anche senza di lui...
Non siamo dipendenti, ho ancora i giocatori che mi hanno fatto vincere".

VIOLENZA - "Lo stadio deve essere un luogo dove godersi il calcio.
Non ci deve essere spazio per la violenza e gli insulti all'avversario".

ULTIME SFIDE - "Siamo andati sotto in tre occasioni e questo non deve diventare un'abitudine.
Non dobbiamo prendere un cazzotto prima di darli.
Tra Copenaghen e Verona abbiamo segnato 3 gol e tirato 52 volte.
Questo vuol dire che creiamo tanto e va bene.
Dobbiamo fare della nostra difesa la nostra arma migliore".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)