• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Hernanes: "Per lo scudetto è lotta a quattro"

Juventus, Hernanes: "Per lo scudetto è lotta a quattro"

Per il brasiliano Napoli, Roma e Inter sono delle accreditate per la vittoria finale


Hernanes ©Getty Images

11/10/2016 22:27

JUVENTUS HERNANES LOTTA SCUDETTO SERIE A / TORINO - In barba alle voci di mercato, Hernanes è rimasto alla Juventus e sta convincendo sempre di più Allegri nella nuova posizione di playmaker. "In questi giorni che siamo in pochi si deve correre e purtroppo si lavora poco con la palla, però mi piace anche il lavoro che facciamo qua fisico e tosto che ti mette in condizione. Io sto bene. Mi sento in forma e in un buon momento. Tutto il gruppo sta vivendo un momento di crescita e di maturità da parte di tutti. È un momento bello e fortunato", ha spiegato il brasiliano a 'Jtv' dove è ritornato anche sulle difficoltà dello scorso anno e non solo. Questi i passaggi più significativi della sua intervista:

FIDUCIA - "Sicuramente la forza viene dalla mia filosofia di vita. Mi guardavo indietro e vedevo anche i momenti difficili che ho passato nella mia vita, quindi quello mi era d'aiuto, perché non era la prima volta. Sicuramente la famiglia, gli amici, i compagni, perché anche loro e tutto lo staff mi hanno sempre dato e cercato di dirmi le giuste parole di motivazione e mi dicevano di non mollare. Un po' tutto l'ambiente, amici, famiglia, compagni, ma la mia forza vera viene dalle parole della Bibbia, per quello mi chiamano il profeta. E le mie risorse vengono da li, perché ritrovo delle perline per il giusto momento".

ALLEGRI - "Il mister, lo staff cercavano di aiutarmi e di lasciarmi tranquillo e libero di fare il mio lavoro, perché è quello che dovevo fare. Quindi sicuramente c'è stato un peso importante nel confronto, non mio perché io la fiducia la devo sentire in me stesso, nel mio corpo e se sto bene o no".

CRESCITA - "Mi sono adattato completamente ai meccanismi, al  tipo di gioco, alle mie funzioni che devo svolgere in quel ruolo li specifico. Anche negli allenamenti capisco meglio il mister, lo staff in generale, la tipologia di allenamento, quindi è un insieme di cose che fanno la differenza e mi trovo molto più lucido e in forma". 

NUOVI ARRIVI - "Sono sicuramente dei grandi giocatori e ci stanno aiutando a costruire una squadra competitiva in tutte le competizioni. Si sta formando una squadra veramente forte. Quindi mi fa piacere la dimensione che stiamo recando e che stiamo soprattutto cercando ogni giorno lavoriamo per creare. Perché sappiamo che ci sono squadre composte da nomi importanti che poi sul campo non riescono integrarsi. Quindi qua penso che abbiamo cominciato già con questo equilibrio e poi adesso stiamo riuscendo a trovare una squadra veramente pronta". 

LOTTA SCUDETTO - "Io penso che siamo ancora proprio all'inizio e sicuramente tutte le partite che dobbiamo affrontare saranno difficili. Quindi la Roma, il Napoli, l'Inter penso che saranno le squadre più competitive per lo scudetto". 

CHAMPIONS - "Noi vogliamo arrivare al primo posto nel girone. Quindi sicuramente quella col Lione è una sfida che se riusciamo a portare a casa i tre punti sarà importantissima. Perché ci darà un margine di vantaggio sui nostri avversari, quindi è importante per quello, proprio a livello matematico".

D.G.




Commenta con Facebook