• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-EMPOLI

PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-EMPOLI

Keita e Wallace regalano i tre punti a Inzaghi. Felipe Anderson irritante, Pucciarelli vivace


Keita e Croce © Getty Images
Lorenzo Bettoni @lorebetto

25/09/2016 16:57

ECCO LE PAGELLE DI LAZIO-EMPOLI

LAZIO

Strakosha 6,5 -  Dice di no a Gilardino a fine primo tempo, da rivedere i rinvii coi piedi, ma nella ripresa è decisivo per due volte su Pucciarelli, nonostante un’uscita a vuoto.

Wallace 6,5 - Il migliore dei tre dietro, oltre che il più sollecitato. Bene in tutte le situazioni difensive, sfiora anche il raddoppio prima della rete di Lulic. Non un oggetto misterioso, gara più che positiva.

De Vrij 6 - Gilardino gira spesso a largo, lui controlla con autorità.

Radu 6 - Fatica specialmente quando entra Marilungo, la prima ora di gioco è tutto sommato tranquilla.

Felipe Anderson 5 – Inzaghi lo fa giocare fuori ruolo e lui non fa nulla per calarsi nella parte. Cammina quando deve difendere e in avanti fa uno scatto ogni quarto d’ora. Atteggiamento a dir poco irritante infatti si sente qualche fischiettino al momento del cambio. Dall’ 84’ Lombardi s.v.

Parolo 6 - Pochi inserimenti, partita di sacrificio che alla lunga dà i suoi frutti.

Biglia s.v. – Aveva forzato per rientrare dall’infortunio, ma la sua partita dura soltanto sette minuti. Dal 9’ Cataldi 5,5 – Ammonito dopo essere stato sorpreso su una ripartenza da Marilungo. Non ha le geometrie di Biglia.

Milinković-Savić 5 - In una partita così bloccata a centrocampo i suoi inserimenti ed il suo estro servirebbero come il pane. Non crea mai superiorità numerica e anche gli errori in fase di appoggio sono molti.

Lulić 6,5 - Nullo nel primo tempo, ma il suo raggio d’azione si amplia col passare dei minuti. L’ingresso di Lukaku lo dirotta dentro il campo, è da li che trova il gol del 2-0.

Immobile 5,5 – Non riesce a tenere su la squadra quando i suoi ne avrebbero bisogno. Salva parzialmente il match con l’assist per Lulic.

Keita 6,5 - Prima ci va vicino, ma è bloccato da Bellusci, poi fredda Skorupski col destro. Ritorna al gol dopo 14 partite. E’ l’unico della Lazio a calciare in porta, ci prova anche prima del cambio: palla alta di poco. Dal 66’ Lukaku 6 – Dà fiato e forza sull’out di sinistra.

All. Inzaghi 6 – Raggiunge il massimo risultato con il minimo sforzo. L’esperimento di Anderson esterno nel centrocampo a cinque non funziona. La qualità dei singoli e gli errori dell’Empoli gli regalano una vittoria certamente immeritata nelle proporzioni.

 

EMPOLI

Skorupski 6 - Attento su Immobile al 28’, non può niente su Keita e Lulic.

Zambelli 5,5 - Duro intervento su Milinkovic-Savic in avvio. Il giallo è quasi un regalo. In difesa non fa danni, ma dal centrocampo in su a volte si.

Bellusci 5 - Si immola su Keita ed è come una parata coi piedi. Un minuto dopo però è lui a mettere sui piedi dello spagnolo la palla del vantaggio ed è in ritardo anche su Immobile che spizza per il 2-0 di Lulic.

Barba 5,5 – Le palle da fermo sono il cruccio di questo avvio di stagione dell’Empoli. Un paio di errori di posizionamento prima dell’infortunio muscolare. Dal 32’ Cosic 5,5 - Attento fino a quando non perde Lulic nel finale.

Pasqual 6 - Quando va al cross non è preciso come lo conosciamo di solito. Gioca però tantissimi palloni.

Tello 5 – Trotterella in mediana, gli inserimenti non si vedono, mentre nel traffico si muove ancora male. Prestazione insufficiente nella casella che lo scorso anno apparteneva a Zielinski. Dal 57’ Marilungo 6 - Martusciello lo butta dentro per dare più peso all’attacco e lui crea un paio di buone palle gol.

Mauri 5,5 - A volte si incaponisce troppo col possesso palla tant’è che per poco non costa il gol ai suoi nel secondo tempo. Dovrebbe giocarla più velocemente.

Croce 6 - Tello tende ad accentrarsi, lui invece si allarga  e in tandem con Pasqual fa vedere cose interessanti sull’out di sinistra.

Saponara 6 - Prima trequartista, poi una specie di mezz’ala. Graffia poco ma non spreca nulla.

Gilardino 5 -  Colpo di testa troppo centrale che trova Strakosha sulla traiettoria. E’ l’unico acuto della sua partita. Troppo poco. Dal 77’ Mchedlidze 6 – In tandem con Marilungo crea una buona occasione che Strakosha disinnesca.

Pucciarelli 6,5 - Trova Gilardino in area che va vicino al pari, colpisce la traversa da posizione impossibile in avvio di ripresa e sempre nei secondi 45 minuti Strakosha gli dice sempre di no. E’ il più vivace dei suoi.

All. Martusciello 5,5 – Ci vorrebber più coraggio per mettere alle corde una Lazio oggettivamente non imbattibile. Questa squadra, poi, ha bisogno di lavorare molto sulle palle alte sulle quali va sempre in crash.

Arbitro: Michael Fabbri 6,5 – Giuste le ammonizioni. Metro di giudizio coerente.

TABELLINO

LAZIO-EMPOLI 2-0

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Wallace, de Vrij, Radu; Felipe Anderson (dall’ 84’ Lombardi), Parolo, Biglia (dal 9’ Cataldi), Milinković-Savić, Lulić; Immobile, Keita (dal 66’ Lukaku). A disp.: Vargić, Patric, Hoedt, Lukaku, Prce, Murgia, Leitner, Luis Alberto, Djordjević, Kishna. All.: Inzaghi.

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Zambelli, Bellusci, Barba (dal 32’ Cosic), Pasqual; Tello (dal 57’ Marilungo), Mauri, Croce; Saponara; Gilardino (dal 77’ Mchedlidze), Pucciarelli. A disp.: Pelagotti; Dimarco, Diousse, Veseli, Maiello, Pereira, Krunić, Buchel, Maccarone. All.:Martusciello.

Arbitro: Fabbri di Ravenna.

Marcatori: 29’ Keita (L), 89’ Lulic (L)

Ammoniti: 11’ Zambelli (E), 35’ Felipe Anderson (L), 57’ Pasqual (E), 73’ Cataldi (L)

Espulsi:




Commenta con Facebook