• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Simoni: "Icardi tra i migliori ma Ronaldo era superiore per tecnica e qualità"

Inter, Simoni: "Icardi tra i migliori ma Ronaldo era superiore per tecnica e qualità"

L'ex tecnico mette a confronto i due bomber


Icardi ©Getty Images
Martin Sartorio ( Twitter: @SartorioMartin)

22/09/2016 19:26

INTER NEWS ICARDI PAROLE SIMONI ICARDI RONALDO/ MILANO - Le news Inter in queste ore sono certamente legate a Mauro Icardi. IL bomber argentino ha trascinato i suoi al successo contro l'Empoli. La crescita dei nerazzurri, grazie anche al calciomercato, nelle ultime partite appare evidente.

Gigi Simoni, che ha guidato l'Inter nella stagione 97-98, ha parlato proprio del bomber ex Sampdoria: "Difficile dire quanto può diventare forte - ammette a 'passioninter.com' - Potenzialmente può diventare uno dei migliori al mondo per la bravura che ha nella finalizzazione del gioco, è sicuramente bravissimo. Deve migliorare solo una cosa: la partecipazione al gioco. Non deve pensare che la squadra debba giocare per lui per metterlo in condizioni di battere a rete attraverso i passaggi, deve anche guadagnarsi la pagnotta da solo".

PARAGONE CON RONALDO - Oggi è il compleanno del 'Fenomeno'. Il paragone con il brasiliano pare ancora azzardato - "Ho visto le partite di quest'anno, aveva mantenuto lo stesso metro degli anni scorsi, ma devo dire che nelle ultime due partite mi si è sembrato un altro. A quelle qualità di finalizzatore eccellente ha aggiunto anche un lavoro, un rientro, un ritorno per marcare l'avversario, per abbassarsi e stringere le linee difensive. E quindi questo sarebbe un giocatore non dico come Ronaldo al momento, perché Ronaldo aveva fantasia e qualità tecnica superiori, però può diventare un giocatore tra i primi al mondo. A me sta piacendo molto, mentre prima mi piaceva un po' di meno. Sempre detto che è un grande finalizzatore, però gli mancava la parte di aiuto alla squadra".

IL FENOMENO - "Ronaldo lo chiamavano il Fenomeno, la gente lo considerava, sottolineo giustamente, un fenomeno per le cose che faceva. Penso sia stato veramente il centravanti migliore di sempre, perché di solito i centravanti sono esclusivamente tecnici o magari fisici. Ronaldo era tutto. Aveva velocità, la qualità, era un ragazzo di un carattere meraviglioso. Un fenomeno in tutto".




Commenta con Facebook