• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Sampdoria-Milan, Montella: "Serve orgoglio ora. Nessuno è intoccabile!"

Sampdoria-Milan, Montella: "Serve orgoglio ora. Nessuno è intoccabile!"

Il tecnico rossonero presenta la sfida di domani contro la sua ex squadra


Vincenzo Montella ©Getty Images

15/09/2016 13:05

SAMPDORIA MILAN CONFERENZA STAMPA MONTELLA / MILANO - Domani si apre la quarta giornata di campionato: ad aprire le danze sarà Sampdoria-Milan. Una sfida che metterà Vincenzo Montella di fronte al suo recente passato. Il tecnico rossonero ha preso la parola ai microfoni di 'Milan TV' per presentare il match. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni: "Ho visto che la reazione c'è stata dopo la sconfitta contro l'Udinese. Serve orgoglio per affrontare questo momento e indossare questa maglia. Questo è un gruppo sano ed emotivo e a volte può essere un'arma a doppio taglio. Possono fare di più".

SAMPDORIA - "E' cambiata tanto la Samp rispetto all'anno scorso, adesso c'è più linearità: squadra molto compatta, costruita molto bene rispetto a quella precedente. Dovevo fare meglio rispetto all'anno precedente, ma anche se ho inserito qualche certezza tattica. E' una squadra ordinata e molto organizzata, che sa giocare a calcio, e ha degli attaccanti molto validi e dovrà essere giocata una partita molto importante dal punto di vista della concentrazione".

SCONFITTA CONTRO UDINESE - "Le partite le analizziamo sempre, e vediamo cosa è stato positivo o di negativo: abbiamo evidenziato che dovevamo fare meglio. Il risultato ha in qualche modo evidenziato le cose che non sono andate. Il pareggio sarebbe stato più giusto ma dobbiamo migliorare nella velocità della costruzione, anche se l'Udinese era molto compatta e chiusa tra le linee ed era difficile trovare delle soluzione. Non siamo stati abiti a sfruttare le piccole occasioni che abbiamo avuto".

NIANG - "Credo che i numeri dicano che Niang è importante per noi, è un giocatore di prestanza fisica e può migliorare tantissimo ma non dobbiamo dargli tutte le responsabilità".

SOSA - "Ha fatto un'ottima partita fin quando ha retto fisicamente, anche di prestanza, di temperamento e di determinazione. E' importante e lo può essere ancora di più per la nostra squadra".

Successivamente l'allenatore del 'Diavolo' ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa per fare il punto sulle principali news Milan: "Mi aspetto una squadra molto compatta, come l'Udinese, ma la Samp credo attaccherà l'avversario più alto, di solito lo fa. Sarà una partita diversa dall'ultima. Orgoglio e concentrazione sono fondamentali per noi, ma anche e soprattutto la consapevolezza del peso di una maglia come quella del Milan".

SAMPDORIA - "E' una squadra costruita con logica in funzione del progetto e si vede benissimo in quando sono in campo. I punti in classifica adesso sono una cosa relativa, perché i conti si fanno alla fine".

MOMENTO - "Questo è un dato un dato di fatto, questa squadra ha bisogno di certezze anche a livello tattico dopo tante difficoltà. Questo ci farà esprimere meglio sul lungo periodo. Non sono particolarmente preoccupato, vedo una squadra che ha voglia di fare, l'importante è non perdere convinzione e l'equilibrio nelle analisi".

CRITICHE MONTOLIVO-ABATE - "E' sempre così, ovunque. Se le cose non vanno bene si criticano sempre i giocatori più importanti, quelli con più presenze. I ragazzi lo sanno come me, se non meglio di me".

NIANG - "E' un giocatore importante per la squadra e la squadra lo supporta. Può crescere ancora, ha delle pause durante la partita che deve eliminare. Non si deve accontentare, siamo una squadra e nella squadra ci sono diverse individualità che devono emergere, nel contesto della squadra".

GERARCHIE - "Nessuno è intoccabile in questa squadra e tutti devono dimostrare qualcosa a partire dagli allenamenti".

CALABRIA - "E' una risorsa per noi, lo abbiamo trattenuto con convinzione. C'è grande fiducia in lui, è un giocatore utile e adatto a stare in questo gruppo".

D.G.




Commenta con Facebook