• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, dopo Insigne, Mertens può 'rubare' il posto a Milik

Napoli, dopo Insigne, Mertens può 'rubare' il posto a Milik

L'esterno belga potrebbe convincere Sarri a cambiar credo


Dries Mertens ©Getty Images

05/09/2016 10:49

NAPOLI SARRI MERTENS GABBIADINI / NAPOLI - E' un nuovo Napoli quello che si è affacciato alla stagione 2016-17 di serie A. Tanti i pilastri della rosa di Sarri che sono rimasti invariati ma, tra centrocampo e attacco, i tifosi potranno ammirare numerosi cambiamenti. Higuain non c'è più ma, nelle prime due gare di campionato, Mertens e Milik hanno preso il suo posto. 

Una doppietta a testa, con il belga che ha sfiorato ripetutamente il terzo gol stagionale contro i rossoneri, trovando però sulla propria strada Donnarumma. La verve del belga sembra avergli consentito di superare Insigne nelle preferenze di Sarri, in attesa di capire la terza gara contro il Palermo chi vedrà partire dal primo minuto. E' in forma l'ex PSV e ha voglia di mettersi in mostra, proprio per questo, date le critiche mosse a Gabbiadini nel ruolo di prima punta, non sarebbe da escludere l'ipotesi di un Mertens 'falso nueve', quando Milik dovrà riposare, date le tre competizioni. 

Callejon resterebbe inamovibile sulla destra, con Insigne dall'altra parte. Sarebbe di certo interessante veder dialogare Lorenzo e Dries, dopo tanta concorrenza, con José sempre pronto a inserirsi alle spalle dei difensori. In questa ipotesi resterebbe però fuori dai giochi Gabbiadini, rimasto a Napoli con la speranza di trovare maggior spazio senza il 'Pipita'. Se riuscisse a offrire garanzie anche in copertura, l'attaccante potrebbe tornare a giocare sulla fascia, dando il meglio di sé con le note 'fucilate' dalla distanza.




Commenta con Facebook