• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Video > VIDEO - Juventus, il saluto di Pogba: "Tifosi, spero possiate capire". E il club: "Merci Paul!"

VIDEO - Juventus, il saluto di Pogba: "Tifosi, spero possiate capire". E il club: "Merci Paul!"

Il centrocampista: "Ho scelto di tornare indietro per andare avanti"


Pogba diventa Pogboom ©Getty Images

09/08/2016 07:30

JUVENTUS IL SALUTO DI PAUL POGBA / MANCHESTER (Inghilterra) - La 'bomba' di calciomercato è arrivata nella notte: Paul Pogba è ora ufficialmente un nuovo calciatore del Manchester United. Il grande protagonista del calciomercato Juventus in uscita ha pubblicato su 'Facebook' un lungo messaggio di saluto destinato ai tifosi della Juventus.

Queste le sue parole: "A tutti i miei tifosi che hanno scritto sulle mie pagine riguardanti le voci del mio trasferimento, ho letto tutti e vi ringrazio per i messaggi appassionati. Mi dispiace per non aver risposto prima, contrattualmente non potevo parlare.
Questo trasferimento è durato così a lungo perché frutto di una decisione importante a cui ho pensato e lavorato molto. L'attesa è stata per me fastidiosa così come per voi.
È difficile spiegare così tanto in poche righe, ma ho preso una decisione guidata dal mio cuore e nient’altro.
La Juventus sarà sempre parte di me, mi mancherà e sempre l’amerò, sarò grato al club, alla squadra e soprattutto ai tifosi. Spero che voi possiate rispettare la mia decisione. La parte migliore dell’amicizia è quella di capire ed essere capiti.
Il mio più profondo rispetto per i club che hanno cercato di ingaggiarmi. Gracias, merci!
Lasciare Manchester quando avevo 18 anni è stata una decisione condivisa tra il club e me e la cosa giusta da fare in quel momento. Ora è il momento di tornare indietro per andare avanti, Old Trafford arrivo!".

E ancora: "Grazie di cuore a la Juve ed a tutti i Juventini. Porterò con me un pezzo di voi e lascio da voi un pezzo di me. Dire addio non significa nulla. E' il tempo che abbiamo trascorso insieme che conta".

Poi, in un video: "E' un po' un momento di tristezza, perché vado in un'altra squadra e termino una storia iniziata molto bene. Sono cresciuto molto. E' un libro che si chiude, ma volevo ringraziare la Juventus, lo staff, i giocatori e i tifosi che hanno creduto in me. Siete sempre nel mio cuore, grazie per tutto!".

La Juventus ha pubblicato una nota sul suo sito per salutare e ringraziare Paul Pogba: "Agilità. Potenza. Classe. E potremmo andare avanti a lungo nell’elenco delle qualità e delle doti in campo di Paul Labile Pogba, che per quattro anni ha deliziato, domenica dopo domenica, il pubblico dello Juventus Stadium e di tutti i campi d’Italia con le sue giocate, le sue invenzioni, la sua classe, appunto.
In campo e fuori, Paul è uno di quei giocatori che non si dimenticano, e che restano impressi nell’immaginario collettivo, tanto per quelle sassate improvvise da lontano, che gli sono valse l’appellativo Pogboom, quanto per il suo estro, per esempio nelle esultanze (la sua PogDance prima, e la Dab Dance poi, hanno contagiato tutti).
Con la Juventus ha conquistato nove trofei, dei dieci messi in bacheca negli ultimi cinque anni: quattro scudetti, due Coppe Italia, tre Supercoppe italiane.
A Torino Pogba ha trovato l’ambiente ideale per crescere, in modo esplosivo, e per giocare moltissimo, se è vero che solo Bonucci e Buffon hanno disputato più delle sue 178 presenze dal 2012, in tutte le competizioni. Centrocampista totale, è stato al contempo schermo a protezione della difesa (1152 palloni recuperati) e motore dell’azione offensiva (416 conclusioni, 32 assist e 34 gol).
Le quattro stagioni vissute insieme non si potranno dimenticare. E ora che ha deciso di proseguire la sua esperienza professionale altrove, non possiamo che salutarlo con affetto e ringraziarlo per la splendida avventura che abbiamo condiviso.
Merci Paul et bonne chance".

Ecco, invece, le prime parole di Pogba al sito ufficiale del Manchester United: "Non ho parole, è stato come tornare a casa. E' stato il destino a farmi tornare. Non ho finito quello che ho iniziato qui, quindi penso che sono venuto qui per finirlo. Come ci si sente ad essere il calciatore più costoso del mondo? Io penso solo al campo. Io voglio crescere, voglio essere uno dei migliori, voglio vincere titoli, voglio realizzare i miei sogni e questo è tutto; è per questo che sono venuto qui. So che questo club vincerà. Lo United  è stato creato per vincere titoli, per vincere grandi cose. Quando ho lasciato Manchester la prima volta ero più giovane, ora sono più alto e più grande (ride, n.d.r.). Ho sempre avuto lo United nel mio cuore e questo è il motivo per cui sono tornato. Sono felice, proprio felice. Adesso sono più esperto, ho vinto tanti trofei alla Juventus. Ho giocato con grandi giocatori. Sono tornato come un adulto, direi. Con l'esperienza, con più capacità di gioco; questa è la differenza".

S.D.

 




Commenta con Facebook