• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sassuolo > Sassuolo-Lucerna, Di Francesco non si fida: "Non siamo capaci di gestire"

Sassuolo-Lucerna, Di Francesco non si fida: "Non siamo capaci di gestire"

Il tecnico neroverde alla vigilia del match di Europa League


Di Francesco © Getty Images

03/08/2016 18:03

SASSUOLO LUVERNA DI FRANCESCO / REGGIO EMILIA - Intervistato da 'Sky' alla vigilia della sfida di Europa League contro il Lucerna, il tecnico del Sassuolo Eusebio Di Francesco afferma: "In Europa il gap si è un po' abbassato e ti trovi davanti squadre che hanno già cominciato il campionato e lo hanno dimostrato nella prima mezzora. Poi siamo venuti fuori alla distanza. ABbiamo lavorato in settimana per fare meglio in avvio quando abbiamo avuto un po' di paura per questa prima esperienza". 

DOPPIO IMPEGNO - "Non siamo abituati a pensare al vantaggio del gol in trasferta. Non siamo capaci di gestire, siamo abituati a giocare per vincere e non dobbiamo cambiare: siamo abituati a fare la partita cercando di portare a casa i tre punti, la vittoria. Spaventato dal doppio impegno? Non vedo l'ora di poterlo fare, perché signficherebbe essere arrivati alla fase a gironi. Poi stiamo cercando di mettere su una squadra con 22 calciatori ugualmente competitivi". 

LUCERNA - "Hanno un modo di giocare abbastanza aggressivo e spavaldo. Le difficoltà te le creano in fase offensiva ma possono subire qualcosa in più. Hanno dimostrato di fare tanti gol ma anche di subirne. Dobbiamo essere bravi a metterli subito in difficoltà". 

ATTACCO - "Il cruccio di essere pochi incisivi per quanto creiamo in area avversaria resta e dobbiamo lavorarci. Dobbiamo essere bravi a sfruttare le occasioni che creiamo". 

CONSIGLI - "Inizialmente non ha fatto bene, ma non solo per colpa sua perché i compagni gli hanno dato palle difficili".

DEFREL - "Può giocare tutti i ruoli del tridente di attacco. Può giocare anche centrale, con caratteristiche particolari: è bravo ad attaccare la profondità". 

B.D.S.

 




Commenta con Facebook