• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > TDM - Tattica del Mercato > TATTICA DEL MERCATO - Napoli, Milik: un Lanciere per Sarri

TATTICA DEL MERCATO - Napoli, Milik: un Lanciere per Sarri

L'analisi di Calciomercato.it sui protagonisti del mercato: occhi puntati sul centravanti dell'Ajax


Arkadiusz Milik ©Getty Images
Maurizio Russo

27/07/2016 17:00

TATTICA DEL MERCATO NAPOLI MILIK AJAX / NAPOLI - Dopo l'ufficializzazione del passaggio di Gonzalo Higuain alla Juventus, che ha pagato la clausola rescissoria del 'Pipita', il calciomercato Napoli si è concentrato sulla ricerca di un nuovo centravanti da mettere a disposizione di mister Sarri. Come anticipato da Calciomercato.it, è ai dettagli la trattativa per portare Arkadiusz Milik al Napoli. Per strappare l'attaccante polacco all'Ajax il club di De Laurentiis è pronto a mettere sul piatto 25 milioni di euro più bonus, mentre il giocatore siglerà un contratto quinquennale a quasi 2 milioni netti a stagione. Conosciamo meglio Milik attraverso la nostra rubrica 'Tattica del Mercato'.


BIOGRAFIA DI MILIK, OBIETTIVO DEL NAPOLI IN ATTACCO

Arkadiusz 'Arek' Milik nasce a Tychy, in Polonia, il 28 febbraio 1994. La sua infanzia non è certo delle più semplici: a 6 anni perde il padre e cresce in strada tra una sigaretta e qualche furtarello di caramelle nei supermercati. A salvarlo è Slawek Mogilan, allenatore e amico del fratello che gli fa conoscere il mondo del calcio e lo porta con sé al Rozwoj Katowice. A 16 anni fa alcuni provini in Inghilterra con il Tottenham ed il Reading, ma preferisce proseguire la sua carriera in patria e si trasferisce al Gornik Zabrze: esordisce nella massima serie polacca non ancora maggiorenne e in una stagione e mezza realizza 12 gol in 40 partite tra campionato e coppe. A gennaio 2013 passa al Bayer Leverkusen, dove però trova poco spazio, e l'anno successivo viene girato in prestito all'Augsburg con scarsi risultati. La svolta arriva con il trasferimento all'Ajax, dove matura moltissimo ed in due stagioni mette a segno 47 reti in 75 presenze.

Milik viene convocato e segna a raffica in tutte le Nazionali giovanili dall'Under 17 all'Under 21 ed appena 18enne fa il suo esordio nella selezione maggiore in amichevole contro il Sudafrica. Diventa titolare nelle qualificazioni ad Euro 2016, dove sigla anche un gol all'esordio della manifestazione francese contro l'Irlanda del Nord.


CARATTERISTICHE TECNICO-TATTICHE DI MILIK

Alto 1,86 per 78 kg, fisico possente e compatto, sinistro naturale. Nonostante l'altezza, Milik è dotato di un buona tecnica di base e di una velocità e rapidità nei movimenti. Abile nel dribbling, possiede un gran tiro in grado di far male dalla distanza, soprattutto sui calci piazzati, mentre dentro l'area di rigore il suo senso del gol lo rende letale sia di testa sui palloni alti che di piede. Ha una buona visione di gioco ed è portato all'assist, ma soprattutto la sua 'fame agonistica' ne fanno un animale da gol, tanto scomodare i paragoni con il suo connazionale Lewandowski ed il suo illustre predecessore all'Ajax Ibrahimovic. Sicuramente ha ampi margini di miglioramento per quanto riguarda la parte tattica di non possesso palla, oltre alla necessità di smussare la tendenza finire in fuorigioco.


MILIK E' UN GIOCATORE ADATTO AL NAPOLI?

La partenza di Higuain crea una voragine al centro dell'attacco del Napoli. Sostituire un centravanti in grado di segnare 36 gol in un solo campionato è impossibile, se non prendendo un top player a livello mondiale e Milik non lo è. Almeno per il momento. Perché il bomber polacco è ancora giovane e sembra avere le caratteristiche per diventare un ottimo giocatore. Il suo ruolo naturale è quello di prima punta in un 4-3-3 o in un 4-2-3-1, ma può giostrare benissimo anche come seconda punta in un 4-3-1-2 o in un 4-4-2, mentre perde molto quando viene adattato ad attaccante esterno. In prospettiva Milik può essere un grande colpo di mercato, ma Sarri avrà bisogno anche di un altro rinforzo per il reparto offensivo oltre al centravanti dell'Ajax se vuole essere competitivo in campionato e in Champions League.




Commenta con Facebook