• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Benessere > Benessere, lavorare all’estero? Ecco le città più care al mondo

Benessere, lavorare all’estero? Ecco le città più care al mondo

Nella top ten ci sono metropoli asiatiche, africane e ovviamente anche la Svizzera con Zurigo e Ginevra


Carrello della spesa (Getty Images)

28/06/2016 16:37

BENESSERE LAVORARE ALL’ESTERO? LE CITTA’ PIU’ CARE AL MONDO / ROMA - Trasferirsi in una città lontana e diversa da quella di origine è un sogno di molti, pochi però riescono a realizzarlo. Un’indicazione sulle città da valutare e su quelle da scartare arriva dal "Cost of living survey", report annuale stilato dall'agenzia di consulenza Mercer sulle metropoli più care al mondo. Contrariamente a quanto sarebbe lecito aspettarsi, fra le città considerate da “Paperoni” non ci sono solo le metropoli europee e americane. Nella top ten, infatti, ci sono metropoli asiatiche e africane e ovviamente anche la Svizzera. 

Per compilare la classifica la società ha confrontato le spese quotidiane dei cittadini (tra cui affitto, il costo dei trasporti, cibo, abbigliamento, tempo libero) di più di 200 grandi città in tutto il mondo. L'obiettivo è quello di fornire alle aziende di vasta portata informazioni che le aiuti a pagare i dipendenti che lavorano all'estero. Hong Kong è la città più costosa per gli “expat”, i professionisti che si trasferiscono per lavoro all’estero, al secondo posto c’è Luanda, la capitale dell’Angola (che nel 2015 era in testa), e poi al terzo la prima europea, Zurigo, in Svizzera. Per trovare un’altra città del Vecchio continente bisogna arrivare all’ottava posizione, con un’altra svizzera, Ginevra. La top ten vede inoltre Tokio quinta, Kinshasa (Repubblica democratica del Congo, l’anno scorso tredicesima), sesta e N’Djamenam, la capitale del Ciad, nona. Due le città cinesi: Shangai e Pechino, si posizionano rispettivamente al settimo e al decimo posto. Il termine di confronto usato nella classifica è New York (che è all’undicesimo posto) e la moneta di riferimento il dollaro. Oltre a New York, le città americane più care sono San Francisco (26esima) e Los Angeles (27esima).

La top ten:

1. Hong Kong: la popolazione in continua crescita ha contribuito al boom dei prezzi;
2. Luanda: la capitale dell'Angola conta “solo” sei milioni di abitanti ma l’industria mineraria la rende una delle mete più ambite al mondo;
3. Zurigo: la prima delle due svizzere, non sorprende;
4. Singapore: una delle più appetibili per gli investitori;
5. Tokyo: lo yen in crescita rende la città molto cara per turisti e non;
6. Kinshasa: negli ultimi anni gli investimenti cinesi hanno fatto esplodere la capitale del Congo;
7. Shanghai: l’inquinamento e lo yuan in caduta libera non hanno minato la città più popolosa della Cina;
8. Ginevra: l’altra europea e svizzera in top ten, da secoli città d'incontro internazionale;
9. N'Djamena: la capitale del Chad è uno dei fulcri del mercato alimentare della regione, la sua popolazione si è centuplicata negli ultimi 70 anni;
10. Pechino: nonostante la discesa in classifica rispetto al 2015 resta fra le città più care al mondo.  

L’ITALIA E L’EUROPA - Le città italiane si posizionano piuttosto lontane dai vertici della classifica, con Milano 50esima su 209 e Roma 58esima. Parigi si piazza al 44esimo posto. Le più care d’Europa sono Berna (13esima) e Londra (17esima). Più accessibili le tedesche Monaco di Baviera (77esima), Francoforte (88esima) e Düsseldorf.

IL RESTO DEL MONDO - In Sudamerica la città dove costa di più vivere per gli expat è Buenos Aires (41esima), seguita da San Juan, in Porto Rico (67esima). Più lontane le brasiliane San Paolo (128esima) e Rio de Janeiro (156esima). Più conveniente il Canada, dove la città più cara è Vancouver, solo al 142esimo posto globale. In Medio Oriente la città più cara è Tel Aviv (19esima), seguita da Dubai (21esima), Abu Dhabi (25esima) e Beirut (50esima). I posti più economici dove vivere per i professionisti all’estero sono invece Windhoek, in Namibia (209), Città del Capo in Sudafrica (208) e Bishkek in Biškek in Kirghizistan (207).

S.C.




Commenta con Facebook