• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI INGHILTERRA-GALLES

PAGELLE E TABELLINO DI INGHILTERRA-GALLES

Hodgson azzecca i cambi, Williams 'aiuta' Vardy a pareggiare


Jamie Vardy ©Getty Images
Antonio Papa (Twitter: @antoniopapapapa)

16/06/2016 17:03

Ecco le pagelle della partita Inghilterra-Galles.


INGHILTERRA 

Hart 5 - Esce a farfalle su un calcio d'angolo nel primo tempo e già dà l'idea di non essere proprio al top. Poi accompagna in rete la punizione di Bale e si capisce che non è giornata. 

Walker 7 - La sua fascia è sempre ben presidiata, Lallana ha un alleato prezioso che si fa rispettare sia in controllo su Bale che in appoggio alla manovra. Davvero incisivo.  

Cahill 6,5 - Va vicino al gol nel primo tempo con un colpo di testa da calcio piazzato, una delle due sole occasioni avute dall'Inghilterra nella prima frazione. Poi torna a fare il suo mestiere, e lo fa bene, tanto che l'Inghilterra non subisce alcuna conclusione se non da calcio piazzato. 

Smalling 6,5 - Combatte con Robson-Kanu e poi con Johnny Williams, porta a casa la pagnotta tenendo sempre bene la posizione. 

Rose 6,5 - Partita di buona qualità per l'esterno del Tottenham, che spinge molto e tiene schiacciato Gunter, creando spesso superiorità numerica sulla sinistra. 

Alli 6 - Forse a volte è velleitario e un po' 'light', ma è notevole l'apporto di qualità che dà al raccordo fra centrocampo e attacco. Coinvolto spesso nelle azioni offensive della squadra, la sua presenza sicuramente si fa sentire. 

Dier 5,5 - Positivissimo (con gol) contro la Russia, oggi sbaglia parecchi passaggi importanti e raramente riesce a cambiare passo. Un piccolo step indietro rispetto all'esordio.

Rooney 6 - Piazzato in quella posizione del campo dovrebbe dare più qualità al centrocampo e proporre palloni interessanti per i compagni, invece nel primo tempo sbaglia diversi passaggi e non riesce a trovare lo spunto. In gran crescita nella ripresa: sfiora il gol con un piazzato dal limite ben neutralizzato da Hennessey, poi si mette in mostra con qualche apertura interessante. Double-face.  

Lallana 6,5 - E' fra i più propositivi, la sua corsa e la sua verve sulla destra crea qualche occasione che impensierisce la coriacea difesa gallese. Prezioso anche nell'aiutare il centrocampo. Dal 72' Rashford 6 - Venti minuti per il talentino del Manchester United, al debutto assoluto nella competizione. Buono l'impatto sul match, dà all'Inghilterra la spinta giusta per colpire nel finale. 

Kane 5,5 - Preso in una morsa davvero stretta non trova mai lo spazio giusto. né il pallone giusto per colpire. Disarmato. Dal 46' Vardy 7 - Entra lui e dopo dieci minuti riesce subito a trovare sia lo spazio sia il pallone, con la fattiva collaborazione di Williams. Ed è subito gol. Continua il magic moment dell'attaccante del Leicester, scaltro, bravo - e sì - anche fortunato. Altrimenti il momento non sarebbe magico. 

Sterling 5 - Sbaglia un gol facile facile dopo pochi minuti di gioco, un tap-in da due passi servito splendidamente da Lallana. L'unico sussulto (negativo) di una gara giocata senza incidere. Sostituzione opportuna. Dal 46' Sturridge 7 - Fino al gol si tiene abbastanza lontano dalla porta, tenta qualche conclusione dalla distanza ma non trova mai la porta. La trova però nel momento giusto, quando c'è da piazzarla all'angolo allo scadere per regalare ai suoi tre punti d'oro. 

All. Hodgson 7 - Vede un po' di mortorio lì davanti e decide di cambiare le cose negli spogliatoi, cambiando due attaccanti su tre. Un'intuizione felice, dal momento che Vardy trova subito il gol del pareggio e nel finale è proprio Sturridge a regalargli la vittoria. Quando si dice l'incisività dei cambi. 

 

GALLES 

Hennessey 5,5 - Spesso i palloni che gli arrivano sono telefonati e agevolmente controllabili, lui fa il suo. Impotente sul tap-in vincente di Vardy, su quello di Sturridge poteva coprire meglio il palo. 

Chester 6 - Presidia il centro-destra della difesa e lo fa con grande attenzione fino al 91', quando Sturridge si infila proprio da quella parte e beffa lui, Hennessey e il Galles intero. Una brutta delusione. 

A. Williams 5,5 - Dopo un gran primo tempo si improvvisa assist-man, ma purtroppo nella porta sbagliata. La sua zuccata maldestra all'indietro serve un Vardy in evidente fuorigioco e lo mette in condizione di segnare il gol del pareggio. 

Davies 6 - Ruvido e difficilmente superabile, 'rischia' di regalare un rigore all'Inghilterra con un fallo di mano in equilibrio precario. 

Gunter 6 - Svolge di fatto il ruolo di quarto difensore, da esterno delegato più alla copertura che all'affondo. Soffre le scorribande di Rose ma tutto sommato riesce a tener botta. 

Ledley 6,5 - Corre tantissimo, copre quasi 10 km in un'ora e dà al centrocampo il filtro che serve per far sì che i talentuosi midfielders inglesi non tengano troppo il pallino del gioco. Spende tantissimo. Dal 66' Edwards 5,5 - Entra nel momento di maggior pressione dell'Inghilterra e si accartoccia insieme ai compagni. Non è certo tutta colpa sua, ovviamente. 

Allen 6 - Anche lui corre quanto un maratoneta, così come accade nel Liverpool coniuga bene la fase di contenimento con quella di costruzione, oggi per ovvi motivi meno accentuata. Buono l'approccio agonistico al match. 

Taylor 5,5 - Walker e Lallana lo costringono agli straordinari, l'asse di destra di Hodgson funziona e limita parecchio le scorribande del terzino dello Swansea. 

Ramsey 5,5 - Il talento dell'Arsenal è fra i più francobollati dai centrocampisti avversari, temuto per la sua capacità di creare gioco alle spalle delle punte. Va ad intermittenza, scompare nella ripresa dove inizia a fare parecchio lavoro sporco. 

Robson-Kanu 6 - Di ruolo gioca punta ma di fatto è più delegato ad aprire spazi ai talentuosi compagni col suo movimento, che effettivamente crea più di qualche grattacapo alla difesa inglese. Tatticamente prezioso. Dal 71' J. Williams 5,5 - Come Edwards, entra quando ormai il Galles fa solo contenimento e non tocca quasi mai palla. 

Bale 6,5 - Parte piuttosto largo, cerca di accentrarsi e creare problemi alla difesa ma il guizzo lo trova da calcio piazzato. E che calcio piazzato: un missile da trenta metri che Hart poteva anche neutralizzare, ma abbastanza angolato e infido da poterlo beffare. Certo, il portiere ci mette (ampiamente) del suo, ma la punizione è comunque ottima. 

All. Coleman 6 - Per una mezz'ora culla il sogno di strappare all'Inghilterra una vittoria che sarebbe stata storica, poi Vardy e Sturridge lo riportano sulla terra. Peccato, soprattutto nella prima frazione il Galles aveva incassato bene i colpi e trovato ottime ripartenze. 


Arbitro Brych 6 - L'Inghilterra reclama un rigore nel primo tempo per fallo di mano di Davies, che sembra prenderla involontariamente ma effettivamente tiene la mano piuttosto larga. Vede molto bene invece sul gol di Vardy, palesemente in fuorigioco ma servito da un colpo di testa del difensore avversario. 

 

IL TABELLINO
INGHILTERRA-GALLES 2-1 


Inghilterra (4-3-3): Hart; Walker, Cahill, Smaling, Rose; Alli, Dier, Rooney; Lallana (32' st Rashford), Kane (1' st Vardy), Sterling (1' st Sturridge). A disp. Forster, Heaton, Clyne, Stones, Barkley, Bertrand, Milner, Henderson, Wilshere. All. Hodgson. 

Galles (3-5-2): Hennessey; Chester, A. Williams, Davies; Gunter, Allen, Ramsey, Ledley (20' st Edwards), N. Taylor; Bale, Robson-Kanu (30' st J. Williams). A disp: Williams, Ward, King, G. Williams, Richards, Cotterill, Vokes, Collins, Vaughan, Church. All. Coleman.

Arbitro: Brych (Ger)

Marcatori: 42' pt Bale (G), 10' st Vardy (I), 46' st Sturridge (I)

Ammoniti: 61' Davies (G)

Espulsi:

 




Commenta con Facebook