• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italians & Passengers > ITALIANS NAZIONALI - Pogba e Morata, Eurodelusioni. Perisic incanta

ITALIANS NAZIONALI - Pogba e Morata, Eurodelusioni. Perisic incanta

Le pagelle degli stranieri di Serie A impegnati tra Europei e Coppa America


Paul Pogba ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

14/06/2016 17:00

ITALIANS NAZIONALI EURO 2016 COPPA AMERICA / ROMA - L'estate 2016 è all'insegna del calcio spettacolo. In Francia si disputano gli Europei mentre negli Stati Uniti va in scena la Coppa America Centenario. Calciomercato.it vi offre Italians Nazionali: le pagelle degli stranieri attualmente in Serie A impegnati tra Euro 2016 e Coppa America Centenario. Pogba: che delusione all'esordio. Perisic, lampi di genio. 


ITALIANS - LE PAGELLE DEGLI STRANIERI DELLA SERIE TRA EURO 2016 E COPPA AMERICA

EURO 2016

 

GRUPPO A (Francia, Albania, Svizzera, Romania)


PATRICE EVRA (Francia, Juventus): 5,5 - Parte abbastanza bene anche se si propone con poca insistenza sulla corsia mancina, creando raramente grattacapi ai giocatori romeni. A volte non sembra lui ed in occasione del rigore causato compie una leggerezza che non appartiene al suo bagaglio d'esperienza. Da rivedere.

PAUL POGBA (Francia, Juventus): 5 - Tantissime aspettative e altrettante pressioni per Pogba che tradisce alla prima dell'Europeo che lo vorrebbe uomo copertina. Qualche giocata sopraffina la regala e va anche vicino al gol con un siluro centrale. Per il resto, però, non è il giocatore ammirato alla Juventus e Deschamps lo sostituisce a 13' dalla fine. Esce a testa bassa, consapevole di non aver lasciato il segno. FLOP 

LUCAS DIGNE (Francia, Juventus): in panchina nella partita contro la Romania. 

ETRIT BERISHA (Albania, Lazio): 5 - Premessa: un paio di interventi gli varebbero almeno mezzo voto in più ma la topica che compie in occasione della rete svizzera è fatale per i suoi. Pessimo in uscita, infonde incertezza al reparto sui calci da fermo. Forse l'emozione del debutto in una grande manifestazione per Nazionali. 

ELSEID HYSAJ (Albania, Napoli): 6,5 - Al contrario di Berisha, il 'napoletano' Hysaj dimostra piglio e determinazione. Sulla fascia destra duella con Ricardo Rodriguez (non l'ultimo arrivato) e serve palloni interessanti agli avanti albanesi, che però non scartano i cioccolatini. L'ottima annata al Napoli lo ha formato ulteriormente. 

STEPHAN LICHTSTEINER (Svizzera, Juventus): 5,5 - La partita del terzino svizzero della Juventus è paragonabile ad un 'brodino'. Svolge il compito sulla fascia senza entusiasmo e va in sofferenza mostrando una insolita mancanza di concentrazione, specialmente in marcatura. Forse è stanco dopo aver giocato un'annata a tavoletta. 

BLERIM DZEMAILI (Svizzera, Genoa): 7 - Ottima gara per il mediano del Genoa che è una delle fonti di gioco principali della Svizzera di Vladimir Pektovic. I calci piazzati sono tutti suoi. L'1-0 nasce da un suo cross e successivamente colpisce un palo clamoroso su calcio di punizione. Esce al 76' tra gli applausi di commissario tecnico e tifosi rossocrociati.

VLAD CHIRICHES (Romania, Napoli): 6 - Partita complicata da leggere e da gestire, ma il centrale del Napoli e capitano della Romania è riuscito ad interpretarla bene. Roccioso e bravo in marcature ed in anticipo, si rivela un cliente scomodo per gli avanti francesi. Guida bene il reparto, anche se a volte soffre il forcing dei 'Bleus'.

CIPRIAN TATARUSANU (Romania, Fiorentina): 6 - Buona gara da parte del portiere romeno. La Francia sbatte spesso su di lui ed in occasione delle rete di Giroud è vittima di una carica piuttosto evidente. Sicuro ed efficace, può solamente guardare il pallone di Payet che si spegne all'incrocio dei pali. 


GRUPPO B (Galles, Inghilterra, Russia, Slovacchia)

NORBERT GYÖMBER (Slovacchia,Roma): in panchina nella partita contro il Galles. 

MILAN SKRINIAR (Slovacchia, Sampdoria): in panchina nella partita contro il Galles. 

MAREK HAMSIK (Slovacchia, Napoli): 6 - Leader di una Slovacchia decisamente povera dal punto di vista tecnico. Ad inizio gara gli viene negato un gol straordinario con un salvataggio sulla linea. Collante tra centrocampo e attacco, sempre pericoloso palla al piede ma alla lunga perde di incisività schiacciato dai robusti mediani gallesi. 

JURAJ KUCKA (Slovacchia, Milan): 5,5 - Partita fumosa per il centrocampista del Milan. Tanta quantità, ma poca qualità per un giocatore che comunque può essere un punto fermo in questo contesto. Troppo poco contro un avversario alla portata, da rivedere nelle prossime uscite. 

 

GRUPPO C (Germania, Irlanda del Nord, Polonia, Ucraina)

SAMI KHEDIRA (Germania, Juventus): 6,5 - Ottima partita per lo juventino di origini tunisine. Comincia in sordina sbagliando qualche passaggio di troppo, poi sale in cattedra. Giro palla preciso, carisma ed inserimenti letali marchiano una buona prestazione. Va più volte vicino al gol con conclusioni dalla distanza. 

WOJCIECH SZCZESNY (Polonia, Roma): 6 - La gara si rivela meno complicata del previsto. L'Irlanda del Nord attacca poco e con poca convinzione. L'estremo difensore quest'anno alla Roma, però, è sempre attento e concentrato, specialmente in uscita su Washington nella ripresa. 

THIAGO CIONEK (Polonia, Palermo): in panchina nella partita contro l'Irlanda del Nord. 

KAMIL GLIK (Polonia, Torino): 6 - La presenza di un bucaniere d'area come Lafferty lasciava prevedere duelli rusticani, invece Glik è riuscito a tenere la difesa con personalità e la consueta prestanza fisica. Meglio rispetto al collega Pazdan, che invece ha sbagliato spesso il posizionamento. 

JAKUB BLASZCZYKOWSKI (Polonia, Fiorentina): 7 - Il ct Nawalka lo schiera largo a destra e lui ripaga con una grande partita. Costante spina nel fianco della retroguardia nordirlandese, dà il meglio di sé nella ripresa propiziando anche la rete di Milik. Va vicino al gol anche con azioni personali. 

PIOTR ZIELINSKI (Polonia, Empoli): in panchina nella partita contro l'Irlanda del Nord. 


GRUPPO D (Croazia, Repubblica Ceca, Spagna, Turchia)

SIME VRSALJKO (Croazia, Sassuolo): in panchina nella partita contro la Turchia.

IVAN STRINIC (Croazia, Napoli): 5,5 - La partita contro la Turchia è da cuori forti e lui, invece, la affronta con poca personalità. Poche sortite offensive (anche perché Srna dalla parte opposta spinge tantissimo) e qualche difficoltà nel tenere Calhanoglu. Una delle note negative per Cacic. 

IVAN PERISIC (Croazia, Inter): 7 - Come al solito non brilla per continuità, ma quando si accende sono dolori per la difesa della Turchia. Parte a da sinistra seminando il panico nella retroguardia di Terim e servendo spesso buoni palloni per i compagni. Ecco perché l'Inter lo ha aspettato per mesi la scorsa estate. Colpisce una trasversa e va spesso vicino al gol del 2-0. TOP

MARCELO BROZOVIC (Crazia, Inter): 6 - Cacic lo mette largo a destra come mezza punta del 4-2-3-1. Una posizione che l'interista non ricopre spesso e lo si nota con qualche imbarazzo. Corre molto e ha qualche idea buona, però a volte è troppo fumoso. Comunque sufficiente nell'appoggiare la manovra offensiva. 

NIKOLA KALINIC (Croazia Fiorentina): in panchina nella partita contro la Turchia. 

MARIO MANDZUKIC (Croazia, Juventus): 5,5 - Il lavoro sporco non è una novità per Mandzukic che si sbatte tantissimo e che recupera tantissimi palloni. Un centravanti, però, si misura soprattutto dalla pericolosità in zona gol e contro la Turchia lo juventino fa vedere troppo poco per guadagnare la sufficienza. 

MILAN BADELJ (Croazia, Fiorentina): 6 - Prezioso per Cacic. Non è un giocatore che strappa l'occhio ma fa schermo e copre le incursioni delle tante mezze ali di qualità dei 'Vatreni'. A volte, però, rischia troppo davanti alla difesa. Deve giocare più semplice, evitando preziosismi inutili. 

ALVARO MORATA (Spagna, Juventus): 5 - Da lui ci si aspettava molto di più. Del Bosque lo schiera al centro dell'attacco ma lo juventino conteso dal Real Madrid (che ha il diritto di riacquisto) mostra di essere poco lucido sotto porta. Sbaglia un'occasione clamorosa e anche alcune scelte di gioco in fase di manovra offensiva. Esce al 62'.

CANER ERKN (Turchia, Inter): 5 - Parte in maniera coraggiosa, facendo vedere di avere gamba e di saper fraseggiare bene con i compagni. Lentamente però retrocede per provare a tenere un Srna in stato di grazia. Ci riesce poco anche perché non aiutato a sufficienza dai compagni. Debutto difficile, si rifarà. 


GRUPPO E (Belgio, Irlanda, Italia, Svezia)

RADJA NAINGGOLAN (Belgio, Roma): 5,5 - La grinta è quella tanto amata dai giocatori della Roma. Contro l'Italia parte bene mettendo in apprensione Buffon, poi però cala di tono come tutta la squadra. Comunque importante per il proprio centrocampo, la sostituzione al 61' certifica però una prova non all'altezza del proprio talento. 

DRIES MERTENS (Belgio, Napoli): 5,5 - Entra proprio al posto di Nainggolan per sparigliare le carte con le sue sortite e i suoi guizzi. Ci riesce in parte, chiuso da una difesa ermetica e respinto quasi sempre con perdite. 

PONTUS JANSSON (Svezia, Torino): in panchina nella partita contro l'Irlanda.

OSCAR HILJEMARK (Svezia, Palermo): in panchina nella partita contro l'Irlanda. 


GRUPPO F (Austria, Islanda, Portogallo, Ungheria)


EMIL HALLFREDSSON (Islanda, Udinese): impegnato questa sera contro il Portogallo. 

 

COPPA AMERICA


GRUPPO A (Colombia, Costa Rica, Paraguay, Stati Uniti)


CRISTIAN ZAPATA (Colombia, Milan): infortunato. 

CARLOS BACCA (Colombia, Milan): in panchina nella partita contro la Costa Rica. 

JUAN CUADRADO (Colombia, Juventus): 6,5 - Parte anche lui dalla panchina per via dell'ampio turnover scelto da Pekerman. Entra al 66' però e si rende subito protagonista di un assist vincente per Moren Duran. 

JEISON MURILLO (Colombia, Inter): in panchina nella partita contro la Costa Rica. 

IVAN PIRIS (Paraguay, Udinese): in panchina nella partita contro gli Stati Uniti. 


GRUPPO B (Brasile, Haiti, Ecuador, Perù)


MIRANDA (Brasile, Inter): 6 - Nel disastro di Foxborough, Miranda è uno dei pochi a salvarsi. Perno della difesa di un Brasile sciupone e sterile in attacco e poco organizzato in difesa. Non certo per demerito di Miranda, che mette la consueta esperienza e il carisma. Purtroppo per i verdeoro, però, non basta. 


GRUPPO C (Giamaica, Messico, Uruguay, Venezuela)


DIEGO LAXALT (Uruguay, Genoa): in panchina nella partita contro la Giamaica. 

MATIAS VECINO (Uruguay, Fiorentina): 6 - Entra nella ripresa al posto di Carlos Sanchez. Tiene bene a centrocampo in una gara che sembra a senso unico, regalando un buon palleggio e un miglioramento nel possesso del pallone. Il futuro della 'Celeste' ripartirà anche da lui. 

GASTON SILVA (Uruguay, Torino): 6 - Spinge meno rispetto al dirimpettaio Maxi Rodriguez. Gioca comunque una gara precisa e ordinata, favorita dalla scarsa attitudine difensiva di una Giamaica con la spina staccata e che non ha segnato nemmeno un gol in questa competizione. 

TOMAS RINCON (Venezuela, Genoa): 5,5 - Meno efficace del solito nel cuore del centrocampo della 'Vinotinto'. Il Messico è squadra tosta da affrontare e Rincon non riesce a governare la mediana come suo solito. In difficoltà soprattutto nel secondo tempo. 

JOSEF MARTINEZ (Venezuela, Torino): 6,5 - Giocatore che regala lampi. Dopo la rete all'esordio entra nel finale contro il Messico rischiando di far vincere il Venezuela con una rovesciata straordinaria, respinta dal portiere avversario. Pochi minuti per dimostrare di essere in forma. 


GRUPPO D (Argentina, Bolivia, Cile, Panama)


FACUNDO RONCAGLIA (Argentina, Fiorentina): impegnato questa notte contro la Bolivia. 

LUCAS BIGLIA (Argentina, Lazio): impegnato questa notte contro la Bolivia. 

GONZALO HIGUAIN (Argentina, Napoli): impegnato questa notte contro la Bolivia. 

GARY MEDEL (Cile, Inter): impegnato questa notte contro Panama. 

ERICK PULGAR (Cile, Bologna): impegnato questa notte contro Panama.

MAURICIO PINILLA (Cile, Atalanta): impegnato questa notte contro Panama.




Commenta con Facebook