• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Cessione Inter, Moratti: "Mancini resta, mi aspetto un rilancio. Touré..."

Cessione Inter, Moratti: "Mancini resta, mi aspetto un rilancio. Touré..."

L'ex presidente nerazzurro ha parlato della cessione al gruppo cinese


photo_2016-06-06_14-03-27.jpg
Dall'inviato Andrea Della Sala / M.R.

06/06/2016 13:24

CESSIONE INTER MORATTI / MILANO - "Devo dire che io già venduto tre anni fa, questo è passaggio definitivo. Soprattutto è interessante vedere questo inizio, con un gruppo che mi sembra molto forte che può essere utile alla squadra". Così, durante 'Studio Sport' in onda su 'Italia1', Massimo Moratti ha parlato della cessione dell'Inter al gruppo cinese Suning. Il nuovo accordo prevede il passaggio della maggioranza delle quote da Thohir al gruppo asiatico, sancendo l'uscita di scena dell'ex patron. "Mancini? In questi passaggi, quello più tranquillo di rimanere è l'allenatore e lui merita di rimanere perché quest'anno ha fatto un gran fatica per costruire qualcosa e vedremo il prossimo anno quale sarà il risultato. Mercato? Touré? FFP? Il cambio di maggioranza consente di ridiscutere i termini con l'Uefa e questo è un vantaggio per l'Inter. Per il resto, sono cose che sapranno loro. Cercheranno certamente di rafforzare ancora di più l'Inter".

Poi Moratti ha fatto un punto più approfondito su tutte le news Inter con i cronisti presenti, tra cui quello di Calciomercato.it: "Ho parlato con Thohir e con il figlio del chairman: li ho ringraziati per la parole di stamattina e gli ho fatto gli auguri necessari per il successo dell'Inter che certamente con la loro buona volontà potrà arrivare. Il nuovo proprietario, a parte che è molto gentile, mi ha dato l'impressione di una persona con grande concretezza come dimostra la sua storia. Come tifoso mi aspetto che ci sia un rilancio, attraverso il loro modo e le loro decisioni. Thohir? Ha preso in mano una cosa molto difficile, come certamente lo sarà per questi signori, ma ha fatto tutto quello che poteva fare. Quando ha visto le difficoltà crescere ha capito che era meglio passare il timone ed ha fatto bene. Io consigliere? No, solo amico con i nuovi proprietari e con Thohir ovviamente. L'addio non è definitivo perché col cuore resto sempre collegato. Per quanto riguarda le azioni, il mio 30% è andato a Thohir che poi l'ha girato a loro. Il consiglio è sempre quello di affidarsi al territorio. Credo proprio che si andrà avanti con Mancini, per il rinnovo però bisogna chiedere a loro. Penso che i tifosi possano sognare sul calciomercato già da questa estate: il cambio di proprietà può portare a nuove trattative con la Uefa per il fair play finanziario. La volontà da parte loro c'è. Qualche italiano e interista in società ci vuole, intanto c'è Zanetti e poi potrebbero intervenire altri ex giocatori e dirigenti pronti ad aiutare la squadra. Zanetti presidente? Non lo so, penso che per ora sia di Thohir, poi vedranno loro. E' importante che Javier rimanga per la sua storia. La forza della società spero possa portare a non dover vendere i giocatori più forti".




Commenta con Facebook