• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Italia, Cannavaro: "Scelte obbligate per Conte"

Italia, Cannavaro: "Scelte obbligate per Conte"

L'ex capitano azzurro: "Non si punta più sui talenti italiani"


Fabio Cannavaro ©Getty Images
Mario D'Amiano (Twitter: @mariodamiano93)

02/06/2016 17:16

ITALIA CANNAVARO CONTE LIPPI NAPOLI INSIGNE / NAPOLI - Fabio Cannavaro analizza il momento della Nazionale italiana in vista di Euro 2016. Alcune scelte di Antonio Conte, come dimostrano le ultime news Italia, hanno destato stupore e ironia tra gli addetti ai lavori e i tifosi. L'ex capitano azzurro, campione del Mondo dieci anni fa in Germania, ha commentato: "Non saprei dire se ad oggi c'è poco talento in Italia - dice ai microfoni di 'Canale 9' - Tuttavia, le scelte sono obbligate: se nel 2006 Lippi aveva a disposizione il 66% di italiani nel nostro campionato, oggi siamo quasi al 36%. Meno calciatori significa anche meno qualità. Il problema è che non si punta sui settori giovanili e quindi non riescono ad emergere tanti giocatori italiani: si preferisce andare a comprare all'estero piuttosto che costruire talenti in casa. Quelli che sono in Nazionale oggi è perché se lo meritano".

MONDIALE VINTO - Nel 2006 era poca la fiducia attorno all'Italia di Lippi. Cannavaro non dimentica l'atmosfera che si viveva in qui giorni: "Eravamo una Nazionale molto forte ma non la più forte. Lippi però ci disse dal primo giorno che avremmo potuto vincere il Mondiale. Dopo la finale di Berlino è cambiata la vita di tutti noi: siamo passati da giocatori normali a leggende. Fu un'esperienza fantastica, vissuta insieme a ragazzi straordinari. All'epoca eravamo giovani e incoscienti: oggi ci rendiamo conto che fu un'impresa".

INSIGNE - Napoletano come lui, anche Insigne proverà a seguire le orme dell'ex difensore. Cannavaro commenta la convocazione del talento di Frattamaggiore: "Quest'anno ha avuto una grande crescita. Non è semplice essere sostituito in ogni gara, ma lui ha sempre reagito alla grande mettendosi a disposizione della squadra e dei compagni. Gli auguro un futuro da bandiera del Napoli, anche se per un napoletano è molto difficile giocare con la maglia della propria squadra del cuore. Ma ciò succede ovunque, non solo a Napoli".

FUTURO - Voci di calciomercato hanno voluto l'ex capitano per il dopo Conte. Cannavaro parla anche del possibile futuro sulla panchina dell'Italia: "Con la maglia azzurra ho avuto un passato importante, non so quando ma tornerò a Coverciano".




Commenta con Facebook