• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, da Miranda a Murillo: chi sale e chi scende in difesa

Calciomercato Inter, da Miranda a Murillo: chi sale e chi scende in difesa

Dubbi su Handanovic, Telles e Santon ai saluti. In entrata dopo Caner Erkin piacciono Bruma e Rekik


Jeison Murillo © Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

16/05/2016 13:53

CALCIOMERCATO INTER MIRANDA MURILLO DIFESA / MILANO - Campionato in archivio, si riapre il cantiere Inter. Non sarà rivoluzione, garantiscono in società, ma sono tante le posizioni ancora da definire. A partire dalla difesa, dove abbondano voci in entrata ed in uscita. 

Su tutti, tiene banco la situazione relativa a Samir Handanovic. L'Inter vorrebbe tenerlo, così come tutti i suoi big, ma lo sloveno ha ribadito la volontà di giocare in Champions League, attirando nuovamente l'interesse del Psg. I nerazzurri allora non vogliono farsi trovare impreparati e valutano diversi profili: Sirigu, Perin ed Ederson i nomi più caldi.

Poi i terzini: Alex Telles non sarà riscattato e tornerà al Galatasaray, Davide Santon ha pronte le valigie. In entrata sembra fatta per Caner Erkin a parametro zero, ora ci si concentrerà sulla corsia destra dove il sogno rimane Vrsaljko, Widmer e Janmaat le alternative principali. Destinati a restare, invece, D'Ambrosio e Nagatomo, entrambi in grado di giocare sia a destra che a sinistra.

Infine il capitolo centrali. Non si placano le voci su Miranda e Murillo, corteggiati da tantissimi top club europei. Il brasiliano ha però ribadito più volte l'intenzione di restare in nerazzurro e Mancini ne ha fatto un perno insostituibile della sua squadra. Più probabile dunque la partenza del colombiano, che dopo un solo anno potrebbe garantire un'ottima plusvalenza. Juan Jesus, intanto, resta in bilico: la duttilità e la possibilità di essere schierato anche a sinistra non sono da sottovalutare, soprattutto ora con il ritorno in Europa, ed a meno di offerte importanti potrebbe restare alla base nel ruolo di prima riserva del reparto. In entrata sarebbe già stato bloccato l'olandese Bruma, mentre si valuta Rekik, di proprietà del Marsiglia che segue lo stesso Juan Jesus. Ed attenzione anche a Dragovic, vecchio pallino che potrebbe lasciare la Dinamo Kiev.




Commenta con Facebook