• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan-Roma, Galliani: "Abbiamo due matchball. Ibra ha uno stipendio non compatibile, però..."

Milan-Roma, Galliani: "Abbiamo due matchball. Ibra ha uno stipendio non compatibile, però..."

L'ad rossonero ha parlato a pochi istanti dal calcio di inizio del match


Adriano Galliani ©Getty Images

14/05/2016 20:18

MILAN ROMA PREGARA GALLIANI / MILANO - Poco prima del calcio di inizio di Milan-Roma, Adriano Galliani, ad dei rossoneri, ha preso la parola ai microfoni di 'Mediaset Premium': "Abbiamo due match-ball e dobbiamo mettere a segno almeno uno tra stasera e la Coppa Italia. Stasera però non dipende solo da noi. Della Coppa Italia ne parliamo poi. Ora concentriamoci sulla gara di stasera. Siamo comunque contenti di giocare la finale dopo tanto tempo”.

FUTURO BALOTELLI - "Al momento il suo è un prestito puro con il Liverpool. Ci sarà comunque tempo di parlarne con il club inglese in estate".

LOCATELLI - "Lui è un classico playmaker. I centrocampisti centrali davanti alla difesa li chiamo così. E' un'alternativa a Montolivo che questa sera non gioca questa sera perchè ha avuto una bambina e non ha dormito delle notti. Era successo anche ad Antonelli. Abbiamo il portiere del '99 e il playmaker del '98. E' un giocatore di grande talento, ha appena firmato un quadriennale e resterà certamente con noi. Ha 18 anni e quando lo vedo in allenamento, e non solo a me, mi sembra che sia un giocatore di prospettiva ma non carichiamolo troppo di aspettative. E' un buon giocatore".

IBRAHIMOVIC - "Ibra ha degli stipendi che sono incompatbili con il mercato italiano, però vediamo. E' rimasto molto legato al Milan, ma ha delle offerte che io più o meno conosco dal continente asiatico, americano e europeo. Vediamo, vediamo, vediamo".

D.G.




Commenta con Facebook