• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Scienza e tecnologia > Calciatori e giochi, passione e business

Calciatori e giochi, passione e business

E’ nella natura di un calciatore una certa predisposizione per le sfide e quindi per il gambling.



29/04/2016 20:52

Che la passione per il gioco sia una componente innata ed imprescindibile per qualsiasi calciatore, è cosa ovvia. Ciò che fa notizia è che spesso tale passione non viene espletata esclusivamente sui campi da gioco, ma anche sui tavoli da gioco, sia terrestri sia dei casinò online legali autorizzati da AAMS. Sono numerosi, infatti, i calciatori appassionati di giochi di casinò.

Un recente episodio ha visto come protagonista il tecnico della Roma Spalletti ed alcuni dei suoi giocatori. Al termine del match disputato dalla sua squadra contro l’Atalanta, pareggiato in modo rocambolesco 3-3, nello spogliatoio si è accesa una discussione particolarmente animata. L’episodio è stato ripreso praticamente da tutti i media, in quanto ha coinvolto il capitano storico dei capitolini, già in rapporti burrascosi con Spalletti che lo utilizza in campo con il contagocce.
Il tecnico toscano durante uno scontro verbale ha zittito Totti accusandolo di giocare a carte fino a tarda notte. In realtà, secondo quanto riportato dal giornale il Tempo, si tratterebbe di partite giocate su internet. Ma oltre al capitano ci sono altri tre calciatori coinvolti. Si tratterebbe del difensore greco Kostas Manolas e dei due centrocampisti, il bosniaco Miralem Pjanic e il belga Radja Nainggolan, calciatori titolari e fondamentali nel gioco proposto dalla Roma. Da qui si comprende meglio lo sfogo di mister Spalletti al termine di un match da vincere assolutamente per alimentare i sogni Champions dei giallorossi. A seguito di questo spiacevole episodio, la società ha garantito al tecnico che i quattro calciatori sorpresi a giocare fino a tarda notte, verranno multati ritenendo che queste distrazioni non aiutano la squadra a rendere al meglio rispetto alle proprie possibilità.

Quello accaduto ai calciatori della Roma non è che l’ultimo di una lunga serie di fatti che vedono protagonisti i calciatori professionisti e la loro passione per il gambling. Non a caso i principali operatori internazionali hanno scelto proprio assi del calcio come testimonial: basti pensare ai numerosi spot televisivi che promuovono siti con bonus senza deposito per giocare su internet.
Altro recente episodio riguarda il calciatore ex juventino Arturo Vidal, centrocampista cileno attualmente in forza ai tedeschi del Bayern Monaco che è stato beccato di recente mentre usciva alle 7 di mattino dopo una notte trascorsa a divertirsi ai tavoli da gioco di un noto casinò. Cristian Vieri, ex attaccante fra le altre di Inter, Lazio, Juventus e Milan, ha fatto parlare di sé in lo scorso autunno per il comportamento adottato al casinò di Venezia. L’ex bomber si sarebbe rifiutato di rispettare il dress code previsto dalla sala da gioco, cioè l’obbligo di indossare una giacca, da cui è scaturita una “quasi” rissa con il personale del casinò ed il suo allontanamento.

Insomma, quello fra i calciatori ed il mondo del gioco d’azzardo è un binomio che spesso ha fatto parlare ma che inevitabilmente si rinnova, vuoi per la passione adrenalinica di cui evidentemente questi atleti sentono il bisogno e vuoi perché non è raro che a queste passioni diventano motivo di sponsorizzazioni. In quest’ultimo caso uno degli esempi più lampanti è quello riguardante Neymar Jr., l’attaccante brasiliano del Barcellona che è addirittura entrato nel team di un celebre portale di giochi online, ma la lista è davvero molto lunga.




Commenta con Facebook