• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-INTER

PAGELLE E TABELLINO DI JUVENTUS-INTER

Bonucci e' decisivo, l'errore di D'Ambrosio affonda i nerazzurri. Cattiva gestione della gara da parte di Mancini


Bonucci Pogba ©Getty Images
Stefano Carnevali

28/02/2016 22:45

Ecco le pagelle di JUVENTUS-INTER:

 

JUVENTUS

Buffon 6,5 - Sostanzialmente inoperoso per tutta la partita. Compie una parata 'così così' solo nel finale, ma subito dopo è bravissimo su Eder. Settima partita consecutiva senza subire gol ed ora i minuti d'imbattibilità diventano 745. Uomo dei record.

Barzagli 6,5 – Ha il suo bel daffare, visto che è dalla sua parte che l'Inter crea le cose migliori. Dopo pochi minuti non soffre più.

Bonucci 7 – Cerca sempre di uscire a testa alta e di effettuare la giocata rischiosa. Difensivamente, invece, non si può discutere. Segna un gol non facile, anche se favorito dall'errore di D'Ambrosio. 

Chiellini 6,5 – Bene. Sia in marcatura, sia nelle ripartenze. Esce per infortunio. Dal 36' Rugani 6 - Fa il suo con ordine, ma contro un'Inter che non crea più problemi. 

Lichtsteiner 6,5 – Deve sempre preoccuparsi della propositività di Telles, ma non per questo rinuncia a spingere. Partita di lotta vera. Più tranquillo nel secondo tempo. In controllo.

Khedira 5,5 – Molto impreciso. Tocca tanti palloni e cerca di accompagnare l'azione, però sbaglia un numero impressionante di appoggi. Anche facili. Meglio nel secondo tempo: più ordinato e preciso. Dal 77' Sturaro s.v.

Hernanes 6 – In fiducia. Dopo 4' colpisce una traversa clamorosa. Poi mette in mostra i suoi limiti dinamici, riuscendo a essere coinvolto troppo di rado nel vivo della gara. 

Pogba 6 – Grande assente per tutto il primo tempo. Gioca al piccolo trotto, senza mai cercare la giocata importante. Cresce un po' nel secondo tempo, anche se non è mai travolgente. 

Alex Sandro 6,5 – Comincia con grande propositività anche se, piacendosi un po' troppo, è meno efficace di quanto potrebbe. Bravissimo al 25', quando salva su D'Ambrosio pronto a colpire a botta sicura. Nel secondo tempo se ne sta maggiormente sulle sue. 

Dybala 5,5 – Al 7' ha una grande occasione, dopo un bel servizio di Mandzukic, ma spreca. Primo tempo mediocre, in cui tocca numerosi palloni senza però essere mai realmente pericoloso. Delusione. Dall'82' Morata 6,5 - Più concreto del compagno che rileva. Si procura e trasforma immediatamente il rigore che chiude la gara. 

Mandzukic 6 – Parte fortissimo: pressa ogni difensore dell'Inter e si procura un elevatissimo numero di occasioni. Non è preciso nelle conclusioni. Si divora un gol anche nel finale di tempo, per via di un recupero miracoloso di Miranda. Nella ripresa è impressionante per i ripiegamenti e la generosità. 

All. Allegri 6,5 – La Juventus fa la partita, ma non riesce a colpire. Dopo la prima parte di gara i bianconeri calano un po'. Al 36' decide – per la prima volta senza Chiellini, che esce per infortunio – di confermare la difesa a 3. La Juve non brilla, ma con un po' di fortuna va in vantaggio. E' un periodo decisamente positivo. 

 

INTER

Handanovic 6,5 – Tocco impercettibile ma decisivo sulla botta di Hernanes che, in avvio, si stampa sulla traversa. Decisivo anche nel finale di tempo, quando rimedia al 'buco' di Jesus.

Murillo 5,5 – Grintoso ma, come spesso capita, ingenuo. Al 6' entra malamente in scivolata e manda in porta Mandzukic. Impreciso anche 3 minuti dopo: non dà mai la necessaria sicurezza. Bravo al 29', quando impedisce il colpo a botta sicura dell'attaccante croato.

Miranda 5,5 – Cerca di tenere unito e coordinato il terzetto arretrato, compito non sempre facile. Però tiene bene in marcatura e non si fa mai saltare. Al 44' salva un gol fatto su Mandzukic. Crolla anche lui nel finale con un fallo da rigore davvero ingenuo. 

Juan Jesus 6 – Tiene bene, in un primo tempo tutt'altro che facile per l'Inter. Unico brivido nel finale, quando si perde Mandzukic e viene salvato da Handanovic. Si prende un giallo davvero evitabile. 

D'Ambrosio 4,5 – E' dalla sua parte che la Juve crea le cose migliori. Del resto lui è bravo ad accompagnare l'azione e, per questo, lascia troppo spazio alle proprie spalle. L'errore sul gol della Juventus è clamoroso e deicisivo. 

Melo 5,5 – Un buon filtro, ma troppi errori in palleggio. Contribuisce, però, a limitare Pogba.

Medel 5,5 – Grande sacrificio. Si impegna in raddoppio, per aiutare tutti i compagni di reparto. Forse di conseguenza, risulta molto poco propositivo in fase di costruzione. Dal 56' Ljajic 5,5 - Non entra bene in partita: anche lui sta troppo lontano da Icardi. Si sveglia nel finale prima impegnando Buffon su punizione e poi innescando Eder in area di rigore. Ma ormai è troppo tardi.

Kondogbia 6 – Attivo e coinvolto. Non sempre preciso come potrebbe, ma positivo: nel primo tempo mette in mostra una delle migliori prestazioni di questa annata fin qui non fortunata. Cala non poco nel secondo tempo.

Telles 6,5 – Bel primo tempo: è dalla sua fascia – anche grazie alla buona collaborazione con Kondogbia – che l'Inter crea le cose migliori. Cala anche lui nella ripresa. Dal 73' Perisic 5,5 - Non entra in partita: resta largo e inefficace. 

Palacio 5,5 – Cerca di tenere Icardi collegato con il centrocampo, ma fatica a trovare la posizione utile per sfuggire al filtro della mediana avversaria. Si accende solo al 30', quando serve benissimo Icardi, dopo un 'numero' pregevole sulla trequarti. Tanta fatica, soprattutto dal punto di vista fisico, nel secondo tempo. 

Icardi 5 – Ancora una volta fuori dal gioco. Di palloni gliene arrivano pochi, ma lui fa anche il minimo per 'meritarseli'. Si mangia un gol al 30', dopo un'ottima assistenza di Palacio. Inesistente nella ripresa. Dall'84' Eder 6 - Ha l'unica palla gol per l'Inter, ma Buffon lo stoppa bene. 

All. Mancini 4,5 – Rispolvera la difesa a tre per cercare di mettere in difficoltà il gioco abituale della Juventus. In realtà, dopo pochi minuti, i nerazzurri rinunciano a giocare e cercano più che altro di contenere le sfuriate degli avversari. Dopo 25' di gran sofferenza, la partita si fa più equilibrata, ma l'Inter davanti fa davvero pochissimo. Buffon non fa nemmeno una parata fino ai due interventi nel finale. Gara gestita malamente. Uomini e scelte tattiche rivedibili. E molto. 

 

Arbitro: Rocchi 6,5 – Nel primo tempo un unico abbaglio: al 38' viene fischiato un offside contro la Juventus ma il pallone che arriva a Khedira è stato toccato all'indietro da Miranda. Severo il giallo a Khedira. Sbaglia anche a 20' dalla fine, quando non vede un 'mani' piuttosto evidente di Miranda sulla trequarti difensiva. Il rigore per la Juventus è severo, ma c'è. 

 

TABELLINO 

JUVENTUS-INTER 2-0

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini (dal 36' Rugani); Lichtsteiner, Khedira (dal 77' Sturaro), Hernanes, Pogba, A. Sandro; Dybala (dall'82' Morata), Mandzukic. All: Allegri. A disp.: Neto, Evra, Morata, Padoin, Lemina, Rubinho, Asamoah, Zaza, Pereyra, Cuadrado.

Inter (3-5-2): Handanovic; Murillo, Miranda, J. Jesus; D'Ambrosio, Melo, Medel (dal 56' Ljajic), Kondogbia, A. Telles (dal 73' Perisic); Palacio, Icardi (dall'84' Eder). All: Mancini. A disp.: Berni, Manaj, Gnoukouri, Biabiany, Carrizzo, Jovetic, Santon, Nagatomo

Arbitro: Rocchi

Marcatori: 47' Bonucci, 84' rig. Morata (J)

Ammoniti: 39' Lichtsteiner, 45' Hernanes, 59' Khedira (J); 57' J. Jesus (I)

Espulsi:

Note:   




Commenta con Facebook