• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Sampdoria, Romei: "Commessi degli errori, ma ora pensiamo al presente. Fiducia in Montella"

Sampdoria, Romei: "Commessi degli errori, ma ora pensiamo al presente. Fiducia in Montella"

Il legale del patron Ferrero commenta il delicato momento della formazione doriana


Vincenzo Montella ©Getty Images

23/02/2016 12:33

SAMPDORIA FROSINONE SALVEZZA ROMEI / GENOVA - La crisi della Sampdoria inizia a farsi davvero preoccupante e la zona retrocessione ora dista appena 2 lunghezze. E la prossima settimana c’è la sfida salvezza col Frosinone: “Un unico pensiero fisso: dobbiamo uscirne. E c’è un solo modo: attraverso il lavoro”. Con queste parole, rilasciate a ‘Il Secolo XIX’, Antonio Romei, legale di Massimo Ferrero, commenta il delicato momento della squadra doriana.

"Oggettivamente ci troviamo dove non ci aspettavamo - ha proseguito Romei - Dove nessuno si aspettava. Siamo preoccupati, ma dobbiamo essere bravi a incanalare questa preoccupazione nella giusta direzione. 

Se ci siamo arrivati significa che ci sono stati degli errori. Da parte di tutti. Responsabilità che dovranno poi essere valutate lucidamente, quando sarà il momento. Adesso prevale la realtà, l’urgenza dell’oggi...

Quando abbiamo scelto Montella c’è stata piena condivisione della scelta, da parte di tutti, anche dell’ambiente. Nessuno pensava di arrivare a questo punto e comunque da parte nostra la fiducia nell’allenatore è rimasta inalterata. Cioè, massima. Ora bisogna remare tutti dalla stessa parte, società, squadra, città, stampa, tifosi. Poi tireremo le somme, a mente fredda.

La squadra è compattissima. Saldata a allenatore, staff e società. Non c’è mai stata nessuna polemica. Zero. Sono tutti stra-allineati e devo anzi ringraziarli. Noi siamo ottimisti, nella giusta accezione del termine. Stiamo affrontando le cose nel modo corretto, senza presunzione o superficialità. Dobbiamo uscirne fuori con la dovuta calma, con i nervi saldi. Niente pessimismo, nessuna agitazione, nessuna ansia da prestazione".

D.G.




Commenta con Facebook