• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-TORINO

PAGELLE E TABELLINO DI SAMPDORIA-TORINO

Ranocchia, che disastro! Belotti show, Immobile in versione assist-man


Belotti ©Getty Images

03/02/2016 22:55

ECCO LE PAGELLE DI SAMPDORIA-TORINO:

 

SAMPDORIA

Viviano 6,5 – Subito reattivo al terzo sul tentativo di Martinez, è bravo a respingere la conclusione al limite dell’area di Acquah. Glaciale nel bloccare Immobile lanciato a rete, peccato che gestisce male poi l’ultimo pallone della gara.

Cassani 5,5 – Staziona sul suo out di competenza, senza mai spingere con troppa convinzione in fase offensiva. Va’ in sofferenza con l’ingresso di Immobile.

Ranocchia 4,5 – Più a suo agio nella difesa a tre proposta stasera da Montella, commette un clamoroso liscio sul cross di Immobile dal quale scaturisce il pari di Belotti. Poco dopo si lascia superare con estrema facilità da Immobile, che per sua fortuna, sbaglia tutto davanti a Viviano.

Moisander 5 – Mette sempre un po’ in apprensione i tifosi blucerchiati quando il pallone vaga dalle sue parti. Concede sempre troppo spazio agli attaccanti granata.

Sala 6 – All’esordio davanti al nuovo pubblico, ha giusto il tempo di tentare un paio di discese che non hanno esiti positivi. Un problema muscolare lo costringe ad abbandonare il terreno di gioco. Dal 25’ Diakitè 5,5 – Un fallo a metà campo prima dell’intervallo gli provoca un infortunio che lo costringe negli spogliatoi dopo l’intervallo. Dal 46’ Christodoulopoulos 5 – Dal suo lato arriva la percussione di Immobile dal quale nasce la rete del pari granata. Produce poco in fase di spinta.

Palombo 5,5 Posizionato davanti alla difesa, non si risparmia mai nonostante la sua gara dal punto di vista tecnico lascia molto a desiderare.

Ivan 5 – Molto generoso in fase di non possesso, pecca di personalità quando è chiamato ad impostare la manovra.

Dodò 6Soffre spesso l’uno contro uno con Zappacosta, confermando le sue lacune difensive già palesate a Bologna. Risolleva la sua prestazione, confezionando il cross al bacio per la testa di Muriel che firma l’1-0.

Correa 6 – E’ senza dubbio l’uomo più in forma dei doriani. Sono sue infatti le rare accelerazioni della Samp. Troppo poco. Dal 79’ Quagliarella s.v.

Soriano 6,5 – Tenta di galleggiare tre le linee del Torino, ma sbaglia spesso l’ultimo passaggio, un po’ perché accerchiato dagli avversari, un po’ per gli scarsi movimenti dei compagni. Nel momento topico del match, pesca dal cilindro il gol da tre punti con un preciso destro a giro sul quale non può nulla Padellil.

Muriel 6,5 – Ancora non al meglio della forma, viene chiuso dalla morsa dei centrali granata che non gli concedono praticamente nulla. Appena la retroguardia ospite si distrae, ecco che il talento colombiano non perdona depositando in rete il perfetto cross di Dodò.

All. Montella 5,5 – Dopo la cocente sconfitta di Bologna, sceglie la difesa a tre con i neo acquisti Dodò e Sala esterni di centrocampo. La squadra fatica a costruire azioni da gol e più in generale ad avere un’organizzazione di gioco, anche perché il mercato ha completamente rivoluzionato la rosa a sua disposizione. Quando Muriel e Soriano sembrano aver risolto la pratica, ecco che Belotti trova la rete del 2-2.  

 

TORINO

Padelli 6 – Inoperoso per quasi tutto il primo tempo, viene bucato due volte nelle sole due occasioni nelle quali la Samp centra lo specchio della porta.

Maksimovic 5,5 – Si affaccia spesso nella metà campo avversaria per creare superiorità numerica. I suoi lanci non sono però sempre precisi per i due attaccanti.

Glik 5 – Concentrato nella prima frazione, commette uno svarione ad inizio ripresa che gli costa il cartellino giallo. Indeciso anche sul gol di Muriel. Non sembra essere più il muro invalicabile dello scorso anno.

Moretti 5,5 – Rischia poco o nulla, poi però si macchia di uscire in ritardo sul tiro vincente di Soriano.

Zappacosta 6,5 – Molto intraprendente sull’out di destra, risulta un moto perpetuo dal quale il Toro costruisce le occasioni migliori.

Acquah 6 – Cerca di inserirsi negli spazi lasciati aperti dalle due punte. Al 23esimo ha sul piede una buona chance per portare i suoi in vantaggio, ma il suo tiro è centrale e Viviano si fa trovare pronto. Dal 46’ Baselli 5,5 – Poco incisivo come in passato, rimedia il giallo per proteste che lo costringerà a saltare la prossima di campionato.

Gazzi 5,5 – Quasi bloccato davanti alla difesa, argina con successo i tentativi centrali degli avanti blucerchiati. A pochi minuti dalla fine, si dimentica di Soriano, che punisce il Toro con un preciso destro da fuori area.

Benassi 5 – Troppo compassato rispetto al giocatore ammirato nella prima parte di stagione, sbaglia troppi passaggi anche i più semplici. Dal 71’ Maxi Lopez 5 – Altro ex dell’incontro, non incide per niente sul match.

G. Silva 4,5 – Non particolarmente servito dai compagni, raramente si propone sulla sua fascia di competenza. Meglio in fase di copertura, fino a quando si fa bruciare da Muriel sul traversone di Dodò.

Martinez 5 – Rispolverato titolare da Ventura, è suo il primo squillo dell’incontro. Nei secondi 45 minuti, prova a girare in porta un traversone dalla destra ma impatta male la sfera. La sua partita si può sintetizzare così. Dal 63’ Immobile 6,5 – Il suo ingresso in campo scuote il Toro. E’ suo l’assist – con la complicità di Ranocchia – dell’1-1 di Belotti. Poco dopo, è abile a bucare la difesa blucerchiata, ma davanti a Viviano fallisce il gol del vantaggio granata. Si riscatta confezionando nel finale il secondo assist del match per Belotti.

Belotti 7,5 – Si muove molto nonostante l’intesa con Martinez non sia delle migliori. Quando entra Immobile, la sua partita cambia, anche perché proprio dall’ex Siviglia arriva l’intuizione della sua deviazione vincente sottomisura. Il copione si ripete negli istanti finale: la sua incornata vale infatti il 2-2 finale. Decisivo.      

All. Ventura 6 – Rinuncia ad Immobile e Bruno Peres dal primo minuto per rilanciare Martinez e e Gaston Silva. Due scelte che alla fine non pagano, anche perché il Toro si sveglia troppo tardi e grazie a Belotti evita una sconfitta che sarebbe stata pesantissima.

 

Arbitro: Marco Guida 5,5 – Evita di spezzettare una gara già compassata e dai ritmi lentissimi, ammonendo i giocatori a gioco fermo. Al 42esimo rischia tantissimo Ranocchia che strattona in area di rigore Glik: il rigore poteva starci.

 

 

TABELLINO

SAMPDORIA-TORINO 2-2

Sampdoria (3-4-2-1): Viviano; Cassani, Ranocchia, Moisander; Sala (dal 25’ Diakitè) (dal 46’ Christodoulopoulos), Palombo, Ivan, Dodò; Correa (dal 79’ Quagliarella), Soriano; Muriel. A disp.: Puggioni, Brignoli, Skriniar, Krsticic, Barreto, Carbonero, Cassano, Alvarez, Rodriguez. All.: Montella.

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, Moretti; Zappacosta, Gazzi, Acquah (dal 46’ Baselli), Benassi (dal 71’ Maxi Lopez), G. Silva; Belotti, Martinez (dal 63’ Immobile). A disp.: Castellazzi, Ichazo, Jansson, B. Peres, Farnerud, Molinaro, Vives, Obi, Avelar. All.: Ventura.

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata

Marcatori: 66’ Muriel (S), 71’ Belotti (T), 84’ Soriano (S), 94’ Belotti (T)

Ammoniti:  31’ Gazzi (T), 46’ Correa (S), 47’ Diakitè (S), 48’ Glik (T), 76’ Ranocchia (S), 88’ Baselli (T)

Espulsi:
 




Commenta con Facebook