• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Milan-Inter, Mancini: "Damato non conosce le regole. Vi spiego il perchè del dito medio"

Milan-Inter, Mancini: "Damato non conosce le regole. Vi spiego il perchè del dito medio"

Tutta la rabbia del tecnico nerazzurro al termine del derby perso contro il 'Diavolo'


Roberto Mancini ©Getty Images
Mario D'Amiano

31/01/2016 23:02

MILAN INTER DERBY MANCINI / MILANO - Roberto Mancini analizza la pesante sconfitta della sua Inter contro il Milan. Queste le parole del tecnico nerazzurro a 'Premium Sport': "I risultati non sono certamente positivi in questo momento. Purtroppo ci va tutto storto, dobbiamo solo lavorare per uscire fuori da questa situazione. E' un mese che ci sta andando tutto male, non credo meritassimo di perdere tutte queste partite, mi dispiace per i tifosi. La nostra difesa deve tornare ad essere forte e dovremmo iniziare a fare più gol con i nostri attaccanti. Ho fatto il dito medio perchè quei tifosi non dovevano stare in quel posto, ma adesso basta polemiche".

DIREZIONE ARBITRALE - Mancini non è particolarmente felice per la direzione di gara di Damato. Questo il suo commento: "All'arbitro non ho detto niente di offensivo, ma questa categoria è così: particolare e suscettibile. Non so cosa dire sul fallo di Donnarumma, forse Damato non conosce le regole. C'era un'espulsione da ultimo uomo che non è stata data, vorrei solo capire se le regole sono uguali per tutti. I peggiori in campo oggi sono stati gli arbitri".

MOMENTO NO -  "I giocatori devono stare tranquilli, usciremo da questo momento - ha poi aggiunto Mancini a 'Sky Sport' - Sono contento della rosa che ho a disposizione, questo è un momento in cui le cose vanno male: troveremo il modo tutti insieme per rialzarci. L'esclusione di Icardi? Mi serviva più profondità, per questo ha giocato Jovetic dall'inizio".




Commenta con Facebook