• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Roma, Salah corre: "Juventus, finisce come all'andata! Totti idolo. Italia come l'Egitto"

Roma, Salah corre: "Juventus, finisce come all'andata! Totti idolo. Italia come l'Egitto"

L'attaccante dei giallorossi a tutto campo: dalla prossima sfida con i bianconeri al suo passato inglese


Mohamed Salah ©Getty Images
Omar Parretti (@omarJHparretti)

22/01/2016 12:05

ROMA JUVENTUS INTERVISTA SALAH / ROMA - La Juventus schiacciasassi incontra la Roma convalescente di Spalletti nella prossima giornata di campionato e non mancano gli spunti. Uno che ha già saputo far male ai bianconeri con la maglia della Fiorentina è Mohamed Salah, che adesso milita tra le fila dei capitolini. Arrivato nell'ultima sessione di calciomercato l'egiziano si è imposto subito con la nuova casacca ed è stato frenato solo dall'infortunio nel derby contro la Lazio. Adesso però è tornato e vuole imporsi definitivamente grazie anche al nuovo allenatore di ritorno a Trigoria.

"Fu una notte magica quella dell'andata delle semi finali di Coppa Italia con i viola: peccato per come andò il ritorno", esordisce l'attaccante in un'intervista al quotidiano 'La Stampa'; e continua: "Al ritorno a casa riuscii a comprendere l'importanza di quella partita per i tifosi. Juve-Roma? Finisce 2-1 per noi come all'andata! Segno, esulto e vinco (scherza, ndr). Loro sono fortissimi, ma noi non siamo da meno". Arriviamo quindi alle News Roma più recenti: "Ci basta poco per rimetterci in carreggiata, una scintilla, perché il campionato è ancora lungo e non siamo ancora tagliati fuori per la vittoria finale". 

L'ITALIA - "Qui si lavora sulla tattica e si vede, è una cosa basilare. In Inghilterra invece è diverso: lì giocano sempre e comunque per vincere è raro che le squadre rinuncino a giocare per difendere il risultato. Chelsea? Non ce l'ho con Mourinho è un grande tecnico nessuno si sarebbe aspettato un suo esonero. Peccato sia finita presto..."
 
LA ROMA - "Da me tutti conoscono Totti e la Roma. Qui c'è una grande passione per il calcio; quando sono arrivato tutti mi chiamavano da casa dicendomi di salutare il 'Capitano'. Vivete il calcio in maniera viscerale come facciamo noi in Egitto. Champions? Sarà una vera emozione essere nello stesso spogliatoio assieme a Totti e Zidane, nostro avversario".

SENTENZA FIFA - "Preoccupato? Conosco la situazione e quello che è successo. Non voglio sembrare arrogante, ma sinceramente non ci penso".




Commenta con Facebook