• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > > IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Pavoletti da favola, Murillo che involuzione

IL PAGELLONE DI CALCIOMERCATO.IT: Pavoletti da favola, Murillo che involuzione

Top e Flop della 20a giornata di Serie A secondo i voti dei nostri inviati


Leonardo Pavoletti ©Getty Images
Emiliano Forte

18/01/2016 07:50

PAGELLONE 20A GIORNATA SERIE A / ROMA - Continua il duello tra Napoli e Juventus ai vertici della classifica di Serie A nel segno di due attaccanti fenomenali come Gonzalo Higuain e Paulo Dybala. I due argentini continuano a dare spettacolo ed a trascinare i compagni inanellando una prodezza dietro l'altra. Un duello che contribuisce a rendere ancora più appassionante e avvincente un campionato incerto e tutto da giocare. Tra le inseguitrici del Napoli capolista, l'Inter di Mancini fatica a riprendere il ritmo scudetto e contro l'Atalanta il pareggio è quasi tutto merito di uno strepitoso Handanovic. Tra i nerazzurri male Murillo che, dopo una prima parte di stagione impeccabile, attraversa un periodo di smarrimento. Continua a zoppicare anche la Roma che, nonostante il ritorno dell'acclamato Spalletti, non va oltre il pari con il Verona e deve fare i conti con un Castan ancora lontano dai fasti di un tempo. Tornano a sorridere il Torino ed il Genoa grazie alle prodezze di uno scatenato Belotti e di un Pavoletti sempre più decisivo.

 

TOP

 

5.Higuain (Napoli) - Dominatore assoluto di questa prima parte di campionato, il 'Pipita' non conosce pause e continua ad infilare le porte avversarie e a spingere il Napoli sempre più in alto. I numeri parlano da soli: 20 reti in 20 gare, un'enormità. Alieno. VOTO 7,5

4.Dybala (Juventus) - Ancora decisivo con il suo immenso talento che nell'arco della gara mette a disposizione della squadra come un vero leader a dispetto della giovanissima età. Una punizione ed un rigore calciati alla perfezione per continuare la rincorsa al primo posto nel segno del duello tutto argentino con un super Higuain. Spettacolo. VOTO 7,5

3.Handanovic (Inter) - Almeno tre parate impossibili di cui una da extraterrestre su una stoccata ravvicinata di Cigarini. Ancora una volta è lui a tenere a galla l'Inter quando le cose si mettono male. Insuperabile. VOTO 7,5

2.Belotti (Torino) - Ventura lo lancia in coppia con Ciro Immobile e l'ex palermitano sfodera una prestazione da urlo con due reti da bomber vero e l'assist per il definitivo poker di Benassi. Inesauribile, lotta, corre e attacca gli spazi formando con Immobile una coppia a tratti devastante. Spumeggiante. VOTO 8

1.Pavoletti (Genoa) - Continua il momento magico del ventisettenne attaccante genoano che, grazie alla doppietta rifilata al Palermo, arriva a quota 10 reti in campionato in 13 presenze. La mezza rovesciata con la quale firma il poker nel finale è roba da stropicciarsi gli occhi. Parlare di maglia Azzurra a questo punto non è fantascienza. Superbo. VOTO 8

 

FLOP

 

5.Andelkovic (Palermo) - Il tridente genoano lo manda spesso e volentieri fuori giri fino al secondo giallo guadagnato sul risultato di 1-0 per i padroni di casa. Episodio che di fatto costringe i rosanero alla resa totale. Accerchiato. VOTO 4,5

4.Gagliolo (Carpi) - Impreciso e fin troppo falloso, rischia in più occasioni di mettere in difficoltà i suoi fino all'espulsione tanto ingenua quanto inutile guadagnata nel finale per somma di ammonizioni. Avventato. VOTO 4

3.Castan (Roma) - I buoni propositi della vigilia non sono confermati dal campo che restituisce a mister Spalletti un Castan in evidente ritardo di condizione, impacciato nei duelli con gli avversari e poco reattivo. Nella ripresa stende Wszolek in area vanificando così l'iniziale vantaggio giallorosso firmato Nainggolan. Sfasato. VOTO 4

2.Danilo (Udinese) - Non è in giornata e Mandzukic senza troppi complimenti lo sovrasta nel duello fisico. Con Dybala e compagni che si infilano negli enormi spazi concessi dai friulani, il suo pomeriggio diventa presto un incubo fino all'entrata in area da ultimo uomo proprio sulle gambe di Mandzukic che gli costa il rosso diretto. È il 24esimo minuto del primo tempo e la gara di fatto si chiude li. Stordito. VOTO 4

1.Murillo (Inter) - Il colombiano, punto di forza in tandem con Miranda dell'Inter cinica ed imperforabile del girone d'andata, nelle ultime uscite sembra aver perso di colpo certezze e brillantezza atletica. Dopo lo svarione costato carissimo nella sfida persa contro il Sassuolo eccone un altro nel match contro l'Atalanta, dove in spaccata spedisce il pallone alle spalle di un Handanovic ancora superlativo. Mancini vuole rimanere agganciato al treno scudetto e per farlo sa che deve ritrovare il proprio muro difensivo. Disorientato. VOTO 4




Commenta con Facebook