• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Frosinone > Frosinone, Dionisi: "Non ci arrendiamo. Il Milan sarà avvelenato, noi dobbiamo esserlo il doppio"

Frosinone, Dionisi: "Non ci arrendiamo. Il Milan sarà avvelenato, noi dobbiamo esserlo il doppio"

L'attaccante gialloblu: "Le cose non vanno, cercheremo le soluzioni insieme al mister"


Federico Dionisi (Calciomercato.it)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

15/12/2015 11:53

FROSINONE CONFERENZA STAMPA DIONISI MILAN PALERMO/ FROSINONE - Archiviata la pesante sconfitta di Palermo, il Frosinone prova a voltare pagina per concentrarsi sulla sfida di domenica prossima contro il Milan. Un impegno attesissimo in città, al quale gli uomini di Stellone, spiega Federico Dionisi in conferenza stampa, vogliono arrivare nel migliore dei modi.

MAL DI TRASFERTA - "Cosa non funziona in trasferta rispetto ai match al 'Matusa'? Le partite giocate in trasferta sono completamente diverse, ma con il Palermo ci sono stati episodi sfortunati. Avevamo trovato il 2-1 e loro hanno segnato il terzo gol subito dopo un'occasione di Ciofani. Abbiamo cercato di raddrizzare la partita con l'orgoglio. Rispetto alla gara di Firenze o a quella con l'Inter, questa è stata diversa, gli episodi sono andati contro di noi. Non è un alibi perché la fortuna te la crei, mi piacerebbe giocare male e portare a casa i tre punti. Questa è la Serie A, dobbiamo sicuramente cambiare qualcosa perché così le cose non vanno. Dal magazziniere al mister tutti vogliono salvarsi e sanno che senza fare punti in trasferta sarà difficile, cercheremo di trovare delle soluzioni insieme al mister".

LOTTA SALVEZZA - "Dobbiamo tornare allo spirito dei match contro Empoli e Sampdoria, con la voglia di fare risultato nonostante le difficoltà della Serie A. Bisogna ritrovare quello spirito, la voglia di aiutarci, è ciò che ci serve per salvarci. Sapevamo di non poter fare un campionato di vertice, secondo me il Frosinone sta facendo il suo, forse ci manca qualche punto ma stiamo lottando. Se parla di salvezza il Verona, non vedo perché dobbiamo fasciarci la testa noi. Mi fa rabbia la sconfitta di Palermo ma vado avanti, consapevole che la situazione non è delle migliori. 

OSTACOLO MILAN - "Il Milan ha pareggiato in casa contro il Verona e non vedo perché devo pensare di non poter fare dei punti contro i rossoneri. Passata la gara con il Milan, potrei iniziare a pensare di fare qualche punto fuori casa, con il Sassuolo, poi ce la giocheremo a Frosinone con il Napoli. Dobbiamo pensare partita dopo partita concentrandosi sul collettivo, se pensiamo ai singoli il Frosinone è morto. L'anno scorso abbiamo raggiungo un obiettivo come la promozione che sembrava impossibile, cercheremo di fare la stessa cosa quest'anno e a fine stagione tireremo le somme".

LA PARTITA PERFETTA - "Anche il presidente sa che dobbiamo fare punti in trasferta, se qualcuno non l'ha capito lo capirà questa settimana. Noi non ci arrendiamo nonostante le batoste, continuiamo a lottare perché è questa la strada da seguire. Domenica mi aspetto un Milan arrabbiato, conoscendo il mister sarà una partita dura, aldilà del fatto che a livello tecnico sono forti. Non dico che dobbiamo fare la gara perfetta ma almeno una delle migliori in casa, loro saranno avvelenati dopo il pareggio con il Verona e noi dobbiamo esserlo il doppio".




Commenta con Facebook