• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FROSINONE-CHIEVO

PAGELLE E TABELLINO DI FROSINONE-CHIEVO

Paloschi decide il match con gol ed assist. Diakitè commette una sciocchezza e spiana la strada ai veneti


Alberto Paloschi © Getty Images
Rocco Crea

06/12/2015 17:03

ECCO LE PAGELLE DI FROSINONE-CHIEVO:

 

FROSINONE

Leali 5,5 – Spiazzato sul rigore di Paloschi, si fa sorprendere sul suo palo dal tiro del raddoppio di Meggiorini.

Rosi 6 – Si rende protagonista di una gara tutta corsa sulla propria fascia di competenza. Le sgroppate avanzate sono ricorrenti anche se non sempre trovano gloria in suggerimenti all’altezza.

Diakitè 4,5 – Giganteggia nella retroguardia ciociara. Anticipa ed avanza con progressioni che sfruttano la sua forza fisica, ma rovina tutto causando il rigore con il quale Paloschi sigla il gol vittoria sul finale. Ha il peso della sconfitta sulle spalle.

Bertoncini 5,5 – Gioca una buona gara. Si fa valere negli uno contro uno e tiene a bada gli attaccanti ospiti, salvo cedere sul finale come tutto il Frosinone. Dal 90’ Longo – s.v.

Pavlovic 5,5 – Tatticamente impeccabile, offre un prezioso contributo in fase di contenimento ma le sortite offensive latitano.

Paganini 6 – Fa tremare la porta del Chievo colpendo la traversa ad inizio ripresa. La sua è una gran conclusione che però non trova fortuna.

Sammarco 6 – Molto bello il pallone smarcante per Dionisi. Gioca la sua onesta gara senza guizzi pretenziosi.

Gori 6,5 – Gran progressione al 10’ fino alla trequarti avversaria. Serve poi una gran palla a Ciofani ma quest’ultimo si fa parare la conclusione. E’ un classe 1993 ma gioca con discreta personalità, anche se a volte la troppa generosità e veemenza lo inducono a giocate d’istinto specie in fase di copertura. Dal 75’ Gucher – s.v.

Soddimo 6,5 – A volte crossa ma la soluzione si rivela un tiro in porta, altre prova intenzionalmente a concludere dal vertice alto dell’area  ospite, impensierendo anche Bizzarri. Si muove bene svariando quando può su gran parte della trequarti del Chievo. Dal 66’ Carlini 5 – Non rileva con la stessa qualità Soddimo, anzi, non si vede praticamente mai.

Daniel Ciofani 5 – Partita di sportellate contro l’ostico duo di difensori centrali del Chievo. Oggi combina poco per rendersi pericoloso.

Dionisi 6,5 – Pimpante ma anche troppo sciupone. Al 5’ della ripresa spreca una buona occasione su ottimo servizio smarcante di Sammarco all’interno dell’area avversaria. Prova ancora da fuori area alla mezz’ora della ripresa ma Bizzarri dice no alla conclusione velenosa. E’ il più vivo dell’attacco ciociaro.

All. Stellone 5,5 – Il suo Frosinone perde in casa e lui non appare in grado di far cambiare marcia alla squadra, che pure gioca una gara dinamica e di buon livello agonistico. I cambi non regalano i risultati sperati.

 

CHIEVO

Bizzarri 6,5 – Dimostra un buon dribbling quando deve rischiare sul pressing delle punte clivensi. La traversa lo salva dalla botta ravvicinata di Paganini. Buone le parate su Dionisi e Longo.

Cacciatore 6 – Soffre non poco Soddimo ma se la cava, anche spendendo bene un giallo.

Gamberini 6,5 – In coppia con Dainelli mette al servizio della squadra la sua esperienza, determinante per concedere praticamente una sola vera occasione al Frosinone.

Dainelli 6 – Sfrutta il jolly dell’ammonizione per fermare Dionisi al limite dell’area clivense. Per il resto partita fatta di buone chiusure e qualche anticipo.

Gobbi 6 – Buone discese ad inizio gara, poi si limita a difendere con il proseguo della stessa. Specie nel secondo tempo.

Hetemaj 6 – Tanta corsa e sacrificio per il centrocampista clivense. Aiuta la difesa a contenere le giocate dei locali e funge da collante per i collegamenti con l’attacco.

Radovanovic 6 – Salva sulla linea una palla messa in mezzo da Diakitè di testa. Il suo tiro al quarto d’ora della ripresa fa la barba al palo. Non viene ammonito per il fallo su Dionisi ad inizio gara. Dall’80’ Pinzi – s.v.

Rigoni 6 – Conclude due volte da fuori area nei primi dodici minuti. Mira da rivedere però. Per il resto Maran gli chiede di accompagnare di più le giocate offensive con gli inserimenti, ma si vede poco.

Birsa 5 – Prova ad accendere il gioco del Chievo con qualche suggerimento smarcante e pure un tentativo da fuori. Tuttavia nel ruolo di rifinitore oggi è piuttosto impreciso. Dal 68’ Pepe 4,5 – Espulso all’inizio del recupero concesso da Rocchi per inutili proteste. Lascia i suoi in dieci proprio nel momento in cui bisognava difendere il risultato.

Inglese 5,5 – Oggi non va a segno, tuttavia prova a far salire la squadra difendendo bene il pallone dal pressing dei difensori di casa. I palloni giocabili certo non fioccano, ad ogni modo il suo apporto in zona gol non è consistente. Dal 58’ Meggiorini 6,5 – Costringe Diakitè al fallo da rigore che decide il match, e sigla la rete del raddoppio su assist di Paloschi.

Paloschi 7 – Al di sotto della sufficienza per tutta la gara, ma quando si presenta dal dischetto sul finale per calciare in rete il pallone della vittoria non fallisce. Serve a Meggiorini l’assist per il raddoppio che chiude la gara.

All. Maran 6 – Indovina i cambi e porta a casa una vittoria importante e sofferta. Il suo Chievo gioca in modo accorto ma quando c’è da pungere sa come fare. E sigla due gol praticamente nei minuti di recupero.

 

Arbitro: Rocchi 5,5 – Non ammonisce Radovanovic per un calcio su Dionisi ad inizio gara. La partita rischia di surriscaldarsi oltremodo ed allora decide di estrarre con frequenza i gialli. Giusto concedere il rigore al Chievo.

 

TABELLINO

Frosinone-Chievo Verona 0-2

Frosinone (4-4-2): Leali, Rosi, Diakitè, Bertoncini (dal 90’ Longo), Pavlovic, Paganini, Sammarco, Gori (dal 75’ Gucher), Soddimo (dal 66’ Carlini), Daniel Ciofani, Dionisi. A disposizione: Ajeti, Castillo, Verde, Zappino, Gomis, Frara, Longo, Matteo Ciofani, Crivello, Tonev. All. Stellone

Chievo Verona (4-3-1-2): Bizzarri, Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi, Hetemaj, Radovanovic (dall’80’ Pinzi), Rigoni, Birsa (dal 68’ Pepe), Inglese (dal 58’ Meggiorini), Paloschi. A disposizione: Pellissier, Frey, Sardo, Seculin, Bressan. All. Maran

Marcatori: 89’ Paloschi (C), 92’ Meggiorini (C)

Arbitro: Gianluca Rocchi (Sez. di Firenze)

Ammoniti: 15’ Rigoni (C), 21’ Gori (F), 26’ Dionisi (F), 32’ Paloschi (C), 45’ Dainelli (C), 82’ Cacciatore (C), 88’ Diakitè (F)

Espulsi: 93’ Pepe (C)




Commenta con Facebook