• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Sarri studia per il complesso esame Bologna

Napoli, Sarri studia per il complesso esame Bologna

Il tecnico azzurro richiama l'ambiente, per mantenere la vetta senza esaltarsi


Maurizio Sarri ©Getty Images
Luca Incoronato (@_n3ssuno_)

05/12/2015 19:14

NAPOLI INTER SERIE A BOLOGNA DONADONI SARRI HIGUAIN / NAPOLI - Battuta l'Inter al San Paolo, si è detto tutto sul Napoli capolista. Dall'esaltazione del fenomeno Higuain, tornato ufficialmente re nella piazza azzurra, agli applausi per Sarri, la cui prima vittoria è stata quella di donare un gioco a questa squadra, in grado oggi di gestire con equilibrio le fasi d'attacco e difesa, in attesa di qualche rinforzo nel prossimo calciomercato.


Alla vigilia del match contro il Bologna non è però più tempo di parlare, lasciando spazio unicamente al campo e al suo giudizio. Quest’oggi Maurizio Sarri si è presentato in conferenza stampa con un’aria differente dal solito, resosi conto di dover agire in prima persona per evitare che gli ultimi tre punti conquistati in campionato diventino un peso eccessivo per i suoi ragazzi. 


Conquistare la vetta della serie A alla quattordicesima giornata vale poco, anche se, sul fronte del morale, rappresenta di certo un risultato eccellente. Una piazza come quella azzurra però va gestita con calma, con un pubblico che si nutre di news Napoli positive, e in società paiono decisi a dar fiducia alle strategie comunicative del tecnico, il quale con le sue parole ha ammutolito il presidente De Laurentiis, che si limita a seguire da lontano la squadra, godendo dei risultati.


Non è mancata una battuta di Sarri su Higuain, al quale ha augurato a modo suo di vincere il Pallone d’Oro, ma è mancata quell’alchimia con i media che ne aveva fatto un personaggio amato da tutti negli scorsi mesi. Un modo per dire che ora la calma diventa fondamentale. Il concetto di guardare unicamente al prossimo match dev’essere assimilato e compreso fino in fondo, lasciandosi alle spalle i festeggiamenti del San Paolo che hanno fatto il giro del web.


L’ex Donadoni ha ottenuto grandi risultati dal suo arrivo a Bologna, soprattutto in termini di gioco. Contro la Roma ha già dimostrato di poter limitare il gioco delle grandi, nonostante le difficoltà attuali dei giallorossi. Sarà questo probabilmente l’esame più duro sul fronte delle medio-piccole che il Napoli si ritroverà ad affrontare, e ora che è prima, dovrà mostrare quanta voglia ha realmente di restarci per più di un giro di campo.

 




Commenta con Facebook