• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Marotta: "Rugani in crescita. Morata? Serve pazienza. A gennaio, vigili sul calciomercato"

Juventus, Marotta: "Rugani in crescita. Morata? Serve pazienza. A gennaio, vigili sul calciomercato"

L'amministratore delegato e direttore generale a tutto campo sul mondo bianconero


Beppe Marotta ©Getty Images
Omar Parretti (@omarJHparretti)

01/12/2015 15:14

CALCIOMERCATO JUVENTUS MAROTTA / TORINO - Il direttore generale della Juventus, Giuseppe Marotta, è intervenuto in diretta a 'Radio Sportiva'. Ecco il punto sul calciomercato e sulle ultime notizie di casa bianconera: "Non avevamo dubbi, ma certezze ed esse si sono concretizzate con l'ottenimento di due obiettivi importanti, come la vittoria in Supercoppa ed il passaggio agli ottavi di finale di Champions League. Andiamo avanti così, felici del mister Allegri. Abbiamo sempre avuto totale fiducia nel gruppo e nel nostro allenatore; alcuni dei nostri venivano da tre Scudetti di fila e pure il tecnico ha già dimostrato di saper condurre una squadra fino alla finale del massimo torneo europeo".

VIRATA EUROPEA - "Condivido le parole di Allegri. In Europa abbiamo un ruolino di marcia continuativo ed abbiamo perso una sola partita nelle ultime quindici giocate. In campionato invece abbiamo avuto una partenza ricca di difficoltà, e sono d'accordo con il mister in questo appello a fare lo stesso anche in Serie A".

GENNAIO - Poi il punto sul calciomercato Juventus: "Intanto dobbiamo recuperare gli infortunati. Avere tutti a disposizione vuol dire avere 24 giocatori di livello, ad esempio a centrocampo abbiamo avuto dei problemi, praticamente tutti in mezzo hanno avuto difficoltà fisiche. Noi non dobbiamo riparare nulla a gennaio, ma non escludo di sfruttare delle opportunità qualora si presentassero. Sono scettico però al riguardo..."

RUGANI - "Siamo molto molto soddisfatti, ma è logico che quando un giovane entra in una squadra dove sono presenti dei difensori del nostro livello non è facile inserirsi. Fortunatamente sono stati tutti bene, quindi non ha avuto molte chance. Ci vuole calma ed umiltà oltre la dedizione al lavoro; lui sta crescendo bene".

MORATA - "Le scelte dell'allenatore sono condivisibili e nessuno meglio di lui può giudicare come sta un giocatore. Scelte ponderate insomma, fatte nel interesse comune di società, squadra e singoli. Alvaro ha qualità indiscutibili, ma serve come già detto pazienza".




Commenta con Facebook