• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Juventus, finalmente Mandzukic: Allegri ora gode

I CRAQUE DEL MOMENTO - Juventus, finalmente Mandzukic: Allegri ora gode

L'attaccante bianconero si è sbloccato. E' lui il partner ideale per i vari Dybala, Morata e Zaza


Mario Mandzukic ©Getty Images
Jonathan Terreni

30/11/2015 13:52

I CRAQUE DEL MOMENTO MANDZUKIC JUVENTUS / TORINO - Assegno da 15 milioni in estate all'Atletico Madrid. Mario Mandzukic è un nuovo attaccante della Juventus. Un affarone di calciomercato. Bomber vero. L'avvio di stagione però è decisamente sottotono. Pochi gol, il croato non gonfia mai la rete e la sua presenza passa quasi sempre inosservata. Un flop, Tevez non si dimenticherà facilmente. Ora si è sbloccato, In Europa e in campionato ed è tornato a fare quello che gli riesce meglio: segnare. Mandzukic bomber vero. La cosa certa è che attorno all'attaccante bianconero c'è stato poco equilibrio di giudizio in questi mesi. Non è mai facile arrivare in Italia e segnare subito a raffica. Ma proprio perché ha segnato ovunque il dato invitava alla pazienza, in attesa che anche la squadra girasse come si deve. Adesso ha zittito tutti e Allegri gode per due motivi:

1) COMPATIBILITA' - Mandzukic, per caratteristiche, è quello che si sposa meglio con tutti gli altri attaccanti della Juventus. E' l'unica vera punta d'area di rigore, quello che con una spizzata o un guizzo in aria piccola può risolverti la partita. Dybala al suo fianco può fare il diavolo a quattro. Morata lo completa con le sue doti in progressione. Zaza è un jolly. Tutti ruotano, anche lui, ma in prospettiva è quello che potrebbe giocare di più.

2) GARANZIA DI GOL - Si può dire di lui ogni cosa ma Mandzukic è una garanzia in termini di reti, questo è appurato. Settanta gol in 155 presenze in patria tra Marsonia, NK Zagabria e Dinamo gli sono valsi l'approdo nei campionati che contano. Col il Wolfsburg ne ha messi a segno 20 in poco più di 50 apparizioni. Poi al Bayern Monaco, dove ha vinto due Bundesliga una Champions e un Mondiale per Club, è stato il fulcro dell'attacco dei bavaresi. All'Atletico solo una stagione da 12 reti. In Nazionale 20 reti in 63 caps. Il tutto senza contare il lavoro sporco che fa nei novanta minuti: il pressing, la lotta con i difensori avversari, la grinta.




Commenta con Facebook