• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Napoli, Bianchi: "Può essere l'anno buono, con l'Inter sarà una gara a scacchi"

Napoli, Bianchi: "Può essere l'anno buono, con l'Inter sarà una gara a scacchi"

L'ex allenatore degli azzurri: "Il Napoli ha punti deboli ma è quella meglio organizzata in tutti i sensi"


Napoli (Getty Images)
Marco Di Federico

23/11/2015 09:07

NAPOLI BIANCHI SCUDETTO SARRI / ROMA - Ottavio Bianchi è intervenuto oggi ai microfoni di 'Radio Anch'io lo Sport' per parlare delle ultime news Napoli e del prossimo big-match contro l'Inter. "Mi sembra possa essere l'anno buono. Anche negli anni scorsi aveva buone squadre, ma ora ha trovato una grande organizzazione difensiva. Ed i campionati li vince chi prende meno gol. - le sue parole - Questo Napoli è molto interessante ed in più non ci sono formazioni 'spacca campionato'. Il Napoli ha punti deboli ma è quella meglio organizzata in tutti i sensi, i giocatori sono ben disposti al sacrificio. Anche con Mazzarri, prima di Benitez, avevano fatto buone cose, ma mancava la continuità e l'organizzazione difensiva. A Napoli bisogna però convivere con l'euforia della gente. E non è facile. Sarri deve isolarsi e tenere a bada questo entusiasmo".

JUVENTUS - "Secondo me è out. Ha troppi problemi. Non è facile sostituire sul calciomercato tre giocatori importanti, specialmente Pirlo. Senza di lui devi cambiare sistema di gioco. Serve pazienza. Negli anni passati avevano più soluzioni per vincere le partite".

INTER - "Sarà una partita fisica da parte dei nerazzurri, dove il Napoli tenterà di imporre il suo gioco. Sarà una gara a scacchi, poche occasioni da gol scaturite da azioni da palla inattiva".

ROMA - Anche quest'anno ha prestazioni e valori altalenanti, come negli anni passati. Bene da metà in su, difficoltà dietro".

SCUDETTO - "In questo momento il Napoli, anche grazie al lavoro precedente, è la squadra che ti dà meno da lavorare. Le altre contendenti al titolo hanno maggiori problemi da risolvere. I momenti di crisi li hai comunque, la grande squadra non è quella che vince 4-0 e poi perde con la squadra piccola. Il Napoli in questo senso è la migliore. Ed in più non ha la Champions League".

EUROPA LEAGUE - "Penso proprio che sia attrezzato anche per vincere in Europa. Da qui fino alle semifinali affronterà sempre squadre inferiori".




Commenta con Facebook