• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > LA MOVIOLA DI CM.IT: regolare la posizione di Mounier, da annullare l'1-0 di Livaja

LA MOVIOLA DI CM.IT: regolare la posizione di Mounier, da annullare l'1-0 di Livaja

Per Rocchi è viziato da un offside il vantaggio del Bologna. Banti non segnala la posizione irregolare dell'attaccante empolese


Gianluca Rocchi © Getty Images
Emiliano Forte

23/11/2015 07:40

MOVIOLA 13A GIORNATA MOUNIER LIVAJA / ROMA - Positivo l'arbitraggio di Mazzoleni nella sfida di cartello della 13a giornata tra Juventus e Milan, dove non si registrano episodi contestati. Discorso diverso per l'operato di Rocchi in Bologna-Roma, dove le sviste e le conseguenti proteste hanno segnato l'andamento del match a partire dal gol annullato a Mounier fino al mani fuori area di Mirante. Stessa sorte per Banti impegnato in Fiorentina-Empoli, dove ha fatto discutere la decisione di convalidare il vantaggio dell'Empoli firmato da Livaja.

BOLOGNA-ROMA 2-2, arbitro Rocchi 4,5 - Diverse decisioni contestate nell'arco del match, a partire dal gol annullato per offside al decimo del primo tempo a Mounier. Dalle immagini sembra che il giocatore rossoblu sia tenuto in gioco da Digne, dunque la posizione era regolare. Decisione comunque non facile per Rocchi ed il suo assistente. Sempre nel corso della prima frazione sfugge all'arbitro un mani piuttosto evidente e volontario di Diawara in area che andava sanzionato con un calcio di rigore per la Roma. É il minuto 38 quando Mirante, nel tentativo di fermare lo scatto di Florenzi, esce fuori area e in scivolata tocca il pallone con la mano sinistra: Rocchi lo punisce con un giallo non considerandola chiara occasione da gol, ma poteva starci anche il rosso. Nella ripresa dopo 6 minuti giusta la decisione di assegnare il penalty ai giallorossi per il braccio largo di Mounier su un traversone di Florenzi. Neanche 20 minuti dopo arriva il secondo rigore per i giallorossi dopo un contatto in area tra Iturbe e Rossettini. Il fallo non è netto ma il contatto c'è ed il fischio dell'arbitro ci può stare; l'azione però è viziata da un fallo di Dzeko su Maietta, sul quale Rocchi non interviene scatenando le proteste del Bologna. Netto il tiro dal dischetto concesso ai padroni di casa per l'intervento in scivolata di Torosidis su Giaccherini. Il giallorosso probabilmente meritava la seconda ammonizione.

 

JUVENTUS-MILAN 1-0, arbitro Mazzoleni 6 - Direzione positiva in un match avaro di emozioni e di episodi dubbi. Puntuale Mazzoleni ad inizio ripresa quando vede il fallo di Niang su Sturaro poco prima del contatto in area bianconera tra Bonucci e Bonaventura.

 

VERONA-NAPOLI 0-2, arbitro Damato 5,5 - Gara priva di grosse insidie per Damato, che opta per un arbitraggio 'all'inglese'. Nella ripresa con ritmi più alti la partita si è fatta a tratti scorbutica e in quei frangenti il direttore di gara ha rischiato di perdere le redini del match.

 

CARPI-CHIEVO 1-2, arbitro Maresca 5,5 - Protesta il Carpi per un mani in area di Cesar, ma l'episodio è controverso. Anche dopo aver rivisto le immagini, i dubbi rimangono. Qualche sbavatura di troppo per Maresca nella gestione dei cartellini.

 

ATALANTA-TORINO 0-1, arbitro Cervellera 5,5 - Unica svista, ma piuttosto evidente, nel primo tempo quando Vives già ammonito avrebbe meritato il secondo cartellino per un entrata in ritardo su Carmona.

 

LAZIO-PALERMO 1-1, arbitro Celi 6,5 - Regolare l'1-0 del Palermo con Goldaniga che si trova in posizione regolare sul tiro di Lazaar. Giusta la decisione di Celi di fermare il gioco sul gol di Hoedt per il fallo di Djordjevic sullo stesso Goldaniga. Netto il rigore concesso alla Lazio nella ripresa per il fallo di Hiljemark su Lulic.

 

GENOA-SASSUOLO 2-1, arbitro Rizzoli 5,5 - In difficoltà nell'acceso finale di primo tempo quando, in seguito all'espulsione di Berardi, fatica a domare il parapiglia che ne consegue e che porta al rosso per Perotti. Nella ripresa i toni si abbassano e tutto diventa più agevole per il direttore di gara.

 

UDINESE – SAMPDORIA 1-0, arbitro Di Bello 6 – Tutto sotto controllo per il fischietto di Brindisi, che giustamente nel finale espelle il blucerchiato Zukanovic autore di un brutto fallo su Badu.

 

FIORENTINA-EMPOLI 2-2, arbitro Banti 4,5 - Dopo 18 minuti di gioco l'Empoli sblocca il risultato con Livaja, ma l'attaccante croato si trova in evidente fuorigioco quando raccoglie l'invito di Saponara e batte Tatarusanu. Pochi minuti dopo da rivedere un contatto in area tra Gonzalo Rodriguez e Saponara: l'arbitro lascia correre, ma rimangono grossi dubbi. Altra svista in occasione del fuorigioco fischiato a Maccarone lanciato verso la porta avversaria: dalle immagini si capisce chiaramente che l'offside non c'era.

 

INTER-FROSINONE 4-0, arbitro Guida 6 - Controlla con sicurezza il match anche in concomitanza di episodi contestati. Da rivedere un contatto Murillo-Soddimo in area nerazzurra, con Guida che lascia correre: decisione che ci può stare.




Commenta con Facebook