• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Juventus-Milan, Montolivo: "Sarà la serata di Cerci, il loro collettivo fa paura"

Juventus-Milan, Montolivo: "Sarà la serata di Cerci, il loro collettivo fa paura"

Il capitano: "Dispiace non ci sarà Balotelli, può risolvere le partite anche entrando in corsa"


Riccardo Montolivo ©Getty Images
Marco Di Federico

20/11/2015 08:10

JUVENTUS MILAN MONTOLIVO MIHAJLOVIC / MILANO - A distanza di 3 anni dall'ultima volta, domani sera il Milan proverà a battere la Juventus e dare una sterzata ad una stagione vissuta finora sulle montagne russe. Dopo 5 sconfitte di fila contro i campioni d'Italia, per i rossoneri vincere allo 'Stadium' avrebbe un sapore doppiamente speciale, visto che potrebbe significare entrare di prepotenza nella corsa al terzo posto. Della gara di domani sera e di tutte le ultime news Milan ha parlato ai microfoni del 'Corriere dello Sport' capitan Riccardo Montolivo.

PARTITA - "Veniamo da un periodo positivo, l'obiettivo è quello di continuare su questa strada e migliorarci - le sue parole - Dopo la vittoria sul campo della Lazio è un'occasione per dare una dimostrazione di maturità. Con il lavoro, i valori vengono fuori. Grazie a Mihajlovic, qualcosa già è stato fatto. Sicuramente non basta, ad esempio non siamo ancora fluidi nella manovra. E dobbiamo avere maggiore cattiveria, essere più determinati nell'inseguire la vittoria anche quando giochiamo male. Non sarà una gara decisiva ma è ovvio che, in caso di sconfitta, la nostra rincorsa si complicherebbe. Per i bilanci, però, aspettiamo la fine del girone d'andata".

JUVENTUS - "Come nel derby contro l'Inter, anche contro di loro un successo vale più dei tre punti in classifica. Si porta dietro anche fiducia, autostima ed entusiasmo. Puntiamo a dare un nuovo segnale al campionato. Ha perso sul calciomercato tre fuoriclasse, che sono stati rimpiazzati da calciatori forti ma non dello stesso livello. Il loro resta comunque un collettivo che fa paura: hanno una maturità tale da poter rientrare nella corsa Scudetto".

MIHAJLOVIC - "Rispetto a quando l'ho avuto alla Fiorentina, è più completo. Ormai è uno dei migliori allenatori del nostro campionato. Per caratteristiche umane, credo sia l'ideale per il Milan di oggi. Anche lui, però, ha bisogno di tempo per tirarci fuori".

CERCI - "Spero possa essere l'uomo decisivo. Viene da un momento positivo, nel quale però non ha trovato il gol. Spero possa essere la sua serata".

CAPITANO - "Fu Berlusconi in persona a darmi la fascia. É un momento che rimarrà sempre nel mio cuore. Ne sono orgoglioso: ora sogno di alzare un trofeo assieme ai miei compagni".

BALOTELI - "Dispiace non ci sia, ma sta affrontando un problema serio e deve pensare soprattutto a guarire. Il nostro è un grande reparto offensivo, ma lui ci manca perché può risolvere le partite anche entrando in corsa".




Commenta con Facebook