• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Estero > SOCCER FEVER - Top, Flop e verdetti della Week 34 della Mls

SOCCER FEVER - Top, Flop e verdetti della Week 34 della Mls

Calciomercato.it vi propone un focus sul calcio a stelle e strisce


Sebastian Giovinco © Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

27/10/2015 20:00

SOCCER FEVER MLS WEEK 34 / ROMA - Appuntamento settimanale di Calciomercato.it con Soccer Fever, la rubrica che vi offre un approfondimento sulla week 34 della Mls, il massimo campionato statunitense con i top, i flop e gli uomini mercato. Tutti i verdetti del 'Decision Day' che ha messo fine alla stagione regolare: i New York Red Bulls sollevano il Supporters' Shield.


La Week 34 della Mls 2015 ha messo fine alla stagione regolare: cominceranno ora i play-off per assegnare il trofeo finale. Il primo, intanto, se l'è aggiudicato Jesse Marsch, allenatore dei New York Red Bulls che hanno terminato al primo posto della classifica generale (decisivo il 2-1 sui Chicago Fire) vincendo il Supporters' Shield. Il trofeo viene vinto per la seconda volta (la prima nel 2013), beffando il Dallas Fc sul filo di lana (inutile la vittoria dei texani sui San José Earthquakes). Situazione play-off ad Est: si qualificano i Columbus Crew, i Montreal Impact, il D.C. United, i New England Revolution e il Toronto Fc di Sebastian Giovinco, che vince il titolo di capocannoniere con 22 gol e di re dell'assist con 16 servizi vincenti. Rimangono fuori dalle eliminatorie l'Orlando City di Kakà (sconfitto da Philadelphia) e il New York City di Andrea Pirlo, David Villa e Frank Lampard. Ad Ovest si qualificano Dallas, i Portland Timbers (decisivo il 4-1 inflitto ai Rapids), i Seattle Sounders (3-1 al Real Salt Lake), i Los Angeles Galaxy e lo Sporting Kansas City che stacca il biglietto battendo proprio i californiani. 

TUTTI I VERDETTI DELLA REGULAR SEASON DELLA MLS 2015

Vincitore Supporters' Shield: New York Red Bulls.

Squadre qualificate ai play-off: New York Red Bulls, Columbus Crew, Montreal Impact, D.C. United, New England Revolution, Toronto Fc (Est), Dallas, Vancouver Whitecaps, Portland Timbers, Seattle Sounders, Los Angeles Galax e Sporting Kansas City (Ovest). 

Capocannoniere e leader degli assist: Sebastian Giovinco (Toronto Fc) con 22 gol e 16 passaggi vincenti.

Programma play-off: New York Red Bulls, Fc Dallas, Columbus Crew e Vancouver Whitecaps sono già qualificati ai quarti di finale. Le altre quattro saranno definite dai seguenti scontri: Toronto-Montreal, New England Revolution-D.C. United, Sporting Kansas City-Portland Timbers e Los Angeles Galaxy-Seattle Sounders che si giocheranno tra giovedì 29 e venerdì 30 ottobre.


TOP - Giovinco entra nei top per l'assist a Jozy Altidore che gli permette di staccare Cristian Maidana nella classifica finale, ma la partita contro Montreal non lo vede brillare. Come invece succede a Didier Drogba che realizza due splendidi gol di tacco nel giro di un minuto arrivando ad 11 centri in 11 partite giocate. La giornata finale è una passerella anche per Clint Dempsey, che blinda i play-off dei Seattle Sounders con due reti e una prestazione da top player. Gloria anche per Darlington Nagbe dei Portland Timbers che trascina la franchigia dell'Oregon alla vittoria sui Colorado Rapids. Due gol e calcio totale da parte del liberiano, che si merita il titolo di 'Player of the Week'. Il solito Bradley Wright-Phillips mette una firma importante in calce al Supporters' Shield dei New York Red Bulls che finisce in bacheca anche grazie alle parate di Robles nella partita con i Chicago Fire.

FLOP - Difficile trovare dei flop assoluti, considerando che tante squadre non avevano più motivazioni. Spiccano le prestazioni da film horror della difesa del D.C. United (ne ha presi 5 dai Columbus Crew) e l'atteggiamento molle del New York City che imbarca acqua e gol contro i New England Revolution. La squadra della 'Grande Mela' dovrà mostrare un piglio diverso nella prossima stagione, quando servirà un Pirlo tirato a lucido. Discorso simile per l'altra franchigia 'rookie' Orlando City, che saluta in dieci uomini per via dell'espulsione evitabile di Higuita. Evitabilissima anche quella di Perez Garcia dei San José Earthquakes. Per lui rosso diretto per una manata a Mauro Diaz. Didier Drogba fa quello che vuole contro la difesa di Toronto e in particolare contro Ahmed Kantari, che si sognerà la notte il bomber ivoriano.


CONSIGLI DI MERCATO - Concludiamo la regular season con un consiglio di mercato interamente 'made in Usa'. Stiamo parlando di Gyasi Zardes, classe '91 dei Los Angeles Galaxy. Nato ad Hawthorne, in California, cresce nel vivaio losangelino, dove ha sempre militato ad eccezione di una stagione a livello di college. Chiude la stagione regolare con 29 presenze (27 da titolare), 6 gol e 4 assist e la fiducia di Bruce Arena ma anche quella del ct degli Stati Uniti Klinsmann. Zardes è un attaccante moderno. Nasce come centravanti di stazza (188 cm) con le qualità atletiche di un giocatore africano (ha origini ghanesi). Tutto questo unito ad una tecnica di base davvero notevole. Risultato? Può giostrare anche come attaccante esterno di destra o di sinistra, dando una mano anche in copertura e facendosi voler bene dai suoi allenatori. E' cresciuto in maniera esponenziale e a Los Angeles può maturare con elementi come Keane, Dos Santos e Gerrard. Vanta già 13 presenze e 2 reti con la nazionale Usa.

TOP 11 (4-4-2): Blake (Philadelphia Union); Afful (Columbus Crew), Perrinelle (New York Red Bulls), Waston (Vancouver Whitecaps), Tierney (New England Revolution); Finlay (Columbus Crew), Feilhaber (Sporting Kansas City), Diaz (FC Dallas), Nagbe (Portland Timbers); Dempsey (Seattle Sounders), Drogba (Montreal Impact). All. Mauro Biello (Montreal Impact). 




Commenta con Facebook