• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italians & Passengers > ITALIANS - Okaka non si ferma più. Ibra e Cavani: gemelli del gol

ITALIANS - Okaka non si ferma più. Ibra e Cavani: gemelli del gol

Le pagelle dei giocatori italiani all'estero e i top/flop degli ex stranieri della Serie A


Ibrahimovic e Cavani ©Getty Images
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

27/10/2015 18:21

ITALIANS PAGELLE GIOCATORI ITALIANI ESTERO EX STRANIERI SERIE A / ROMA - Ecco puntuale l'appuntamento di Calciomercato.it vi con Italians nella sua veste classica: le pagelle dei giocatori italiani all'estero e i top ed i flop degli stranieri che hanno militano in passato nella nostra Serie A. Questa settimana ancora protagonisti Stefano Okaka e Marco Verratti. Ibrahimovic e Cavani gemelli del gol del Psg

 

ITALIANS - LE PAGELLE DEI GIOCATORI ITALIANI ALL'ESTERO


FABIO BORINI (Sunderland): non convocato.

MATTEO DARMIAN (Manchester United): s.v. 

ANGELO OGBONNA (West Ham): s.v.

VITO MANNONE (Sunderland): in panchina nella partita contro il Newcastle.

GRAZIANO PELLE' (Southampton): 5,5 - Quella contro il Liverpool non è la sua partita. Non viene servito a sufficienza e tocca pochi palloni. La sua presenza in area crea sempre grattacapi agli avversari ma questa volta non riesce ad incidere.

ALESSANDRO DIAMANTI (Watford): in panchina nella partita contro lo Stoke City. 

FEDERICO MACHEDA (Cardiff City): non convocato.

GABRIELE ANGELLA (Qpr): non convocato.

MARCO SILVESTRI (Leeds United): 6,5 - Solita certezza per il Leeds United. Comincia con qualche perplessità ma dopo il gol incassato abbassa la saracinesca e compie almeno due parate decisive che salvano il risultato.

MIRCO ANTENUCCI (Leeds United): 6,5 - Non si fa vedere molto nella prima frazione di gioco ma è grazie a lui che il Leeds pareggia. Si procura un calcio di rigore con un'azione magistrale e lo realizza con freddezza.

GIUSEPPE BELLUSCI (Leeds United): in panchina nella partita contro il Bolton.

TOMMASO BIANCHI (Leeds United): non convocato.

FRANCESCO PISANO (Bolton): non convocato.

FERNANDO FORESTIERI (Sheffield Wednesday): 7 - Leader offensivo dello Sheffield Wednesday che espugna il campo del Roterham. L'italo-argentino regala la consueta prova di concretezza e fantasia, segnando un gol e propiziandone un altro. 

MICHAEL AGAZZI (Middlesbrough): non convocato.

DIEGO FABBRINI (Middlesbrough): 6,5 - In letargo per 45' si sveglia nella ripresa guidando il suo Middlesbrough alla rimonta sul Wolverhampton. Firma il primo dei tre gol del 'Boro' e regala alcune giocate di pregio. 

MARCO VERRATTI (Psg): 6,5 - Ottima partita in fase di costruzione. Serve due assist per altrettanti gol del suo Psg (quello di apertura di Kurzawa e quello di Lucas che chiude i conti). Mezzo voto in meno per il goffo autogol che per fortuna non inficia il risultato.

THIAGO MOTTA (Psg): 6 - Non deve faticare troppo davanti alla difesa. Non viene pressato dai centrocampisti del Saint Etienne e se la cava guadagnando un'ampia sufficienza. 

SALVATORE SIRIGU (Psg): in panchina nella partita contro il Saint Etienne. 

ANDREA RAGGI (Monaco): 5 - Ha vissuto giornate migliori. Centrale di difesa, contro il Reims va spesso in apprensione e deve ringraziare la scarsa vena realizzativa degli avversari. Impacciato.

STEPHAN EL SHAARAWY (Monaco): in panchina nella partita contro il Reims.

PAOLO DE CEGLIE (Marsiglia): non convocato.

GIULIO DONATI (Bayer Leverkusen): in panchina nella partita con lo Stoccarda. 

LUCA CALDIROLA (Darmstadt): 6 - Il Darmstadt cede solamente alla fine contro il più quotato Wolfsburg e il merito è anche suo. Non trema di fronte alle avanzate avversarie. Buona prestazione.

GIANLUCA CURCI (Mainz): in panchina nella partita contro il Werder Brema. 

VINCENZO GRIFO (Friburgo): 5,5 - Difficile replicare la prestazione di settimana scorsa. Qualche avanzata nella partita col St.Pauli ma nulla più, viene sostituito al 90' senza essere riuscito a lasciare il segno.

CIRO IMMOBILE (Siviglia): non convocato.

MARCO ANDREOLLI (Siviglia):  in panchina nella partita contro il Getafe.

DANIELE BONERA (Villarreal): 6,5 - Ottima partita per l'ex milanista. Il suo Villarreal soffre con il Las Palmas ma lui, schierato da centrale, si dimostra un baluardo insuperabile. Giornata di grazia.

FRANCESCO BARDI (Espanyol): non convocato.

SIMONE VERDI (Eibar): 6 - Comincia benissimo la partita contro il Barcellona, propiziando la rete del clamoroso vantaggio. Cala però con il passare dei minuti e viene sostituito ad inizio ripresa per infortunio.

CRISTIANO BIRAGHI (Granada): 6 - Altra buona prestazione dell'ex giocatore del Chievo. Schierato a sinistra tiene botta contro Joaquin, cliente decisamente scomodo.

CRISTIANO PICCINI (Betis Siviglia): 6 - Anche Piccini gioca una buona gara, formando con Joaquin una catena importante sulla fascia destra. Attento in fase difensiva.

VINCENZO RENNELLA (Betis Siviglia): 5,5 - Le cose migliori le fa in difesa, salvando su Mainz. In attacco ci mette impegno ma non sembra essere la sua giornata. 

ROLANDO BIANCHI (Maiorca): 5,5 - Entra a 20 minuti dal termine e si fa vedere con una conclusione ravvicinata che termina la corsa sul fondo. Poteva fare meglio.

ALBERTO AQUILANI (Sporting Lisbona): s.v. 

BRYAN CRISTANTE (Benfica): non convocato.

PABLO DANIEL OSVALDO (Porto): in panchina nella partita contro il Braga.

SALVATORE BOCCHETTI (Spartak Mosca): 5,5 - Il suo Spartak vince 3-2 in casa della Dinamo Mosca ma per lui e i compagni di reparto non è una giornata da ricordare. Da rivedere, specialmente in fase di non possesso. 

DOMENICO CRISCITO (Zenit): 6 - Il suo Zenit vince 5-1 con l'Anzhi Makhachkala, lui gioca una partita ordinata anche se a volte va in difficoltà ed esce dal campo con un cartellino giallo sulla coscienza. 

STEFANO OKAKA (Anderlecht): 6,5 - Non è appariscente ma pronti-via e segna subito l'1-0, aumentando lo score personale già notevole. Lavora tanto per la squadra, impensierendo la difesa del Club Brugge. 

SEBASTIAN GIOVINCO (Toronto FC): 6 - Meno efficace del solito, si rende comunque utile servendo l'assist ad Altidore per l'1-0. Il suo Toronto esce sconfitto, la testa è già ai play-off. 

ANDREA PIRLO (New York City): 5,5 - Sgambata finale senza incantare. 'Mozart' e il suo New York City vengono sconfitti nettamente dai New England Revolution. Esordio Usa con più bassi che alti. 

MARCO DONADEL (Montreal Impact): 6 - Tanta grinta necessaria per trascinare il Montreal ai play-off e vincere il derby contro Toronto. Non chiedetegli anche la qualità però. 

MANUELE BLASI (Chennaiyin): 6 - Buona partita per l'ex mediano del Napoli che viene schierato da Materazzi nel cuore del Chennaiyin. Contribuisce al 2-1 sul Pune City con tanta concretezza.

FEDERICO PIOVACCARI (Western Sydney Wandererers): 5 - Il suo Western Sydney Wandererers perde il derby con il Sydney Fc. Lui mostra buona volontà ma al centro dell'attacco non riesce ad essere un fattore decisivo. Se la sua squadra ha fatto solo 2 gol finora c'è un perché. 

 

ITALIANS - TOP E FLOP TRA GLI EX STRANIERI DELLA SERIE A

I TOP 3 DEL WEEKEND

KINGSLEY COMAN (Bayern Monaco): 7,5 - Con la sua cessione i tifosi della Juventus temevano un altro 'caso Henry' e per adesso il francesino classe '96 si sta impegnando su questa direzione. Contro il Colonia fa il bello e il cattivo tempo su entrambe le fasce. Un assist a referto (per Vidal) e tante giocate di classe che hanno fatto innamorare Pep Guardiola.

ZLATAN IBRAHIMOVIC & EDISON CAVANI (Psg): 7,5 - Quest'estate entrambi erano dati in partenza. 'Uno esclude l'altro', si pensava. Tatticamente, invece, Laurent Blanc li sta facendo coesistere a meraviglia. Nel 4-1 al Saint Etienne giocano una partita da 'gemelli del gol'. Una segnatura con assist a vicenda, con tanto di baci e abbracci. E Parigi gongola.

MARIO GOMEZ (Besiktas) 7 - Probabilmente i tifosi della Fiorentina non credono ai propri occhi. Il Mario Gomez del Besiktas non è certo quello 'ammirato' a Firenze. Nel 5-1 sull'Antalyasport il tedesco segna un gol ma è il piglio a stupire. Cattivo, determinato, concentrato e voglioso di recuperare palloni. La sua squadra è prima in classifica e lui è il capocannoniere del campionato non a caso.

 

I FLOP 3 DEL WEEKEND

BRUNO UVINI (Twente): 4,5 - Stella del Brasile under 23 di qualche stagione fa, a Napoli non ha lasciato traccia. Ora è in prestito al Twente con cui ha sfoderato una prestazione da dimenticare nell'1-3 interno col Psv Eindhoven. Lui e Bijen ne combinano una dietro l'altra in marcatura e gli attaccanti di Phillip Cocu ringraziano sentitamente.

JULIO CESAR (Benfica): 4,5 - Già da qualche anno non è più l'eroe del triplete dell'Inter. Il suo Benfica affonda sotto i colpi dello Sporting (3-0) e lui ci mette del suo con una brutta gara. Colpevole sul gol di Gutierrez, poco reattivo sul raddoppio di Slimani. Non può molto contro Bryan Ruiz. Nella ripresa una sola bella parata. Troppo poco.

LUIS CAVANDA (Trabzonspor): 4 - Follia pura per il laterale congolese ex Lazio, ora in forza al Trabzonspor. Gioca una partita dignitosa fino al 10' del secondo tempo quando compie un intervento da cartellino giallo e subito dopo viene espulso direttamente per aver reagito in maniera energica nella 'scambio di idee' generato dal primo intervento. Ingiustificabile.




Commenta con Facebook