• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Palermo-Roma, Garcia: "Presto per fare i conti. Non sono pentito, voglio vincere con questa squadra"

Palermo-Roma, Garcia: "Presto per fare i conti. Non sono pentito, voglio vincere con questa squadra"

Le parole del tecnico giallorosso alla vigilia della trasferta in Sicilia


Garcia (Calciomercato.it)
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

03/10/2015 13:30

DIRETTA PALERMO ROMA CONFERENZA STAMPA GARCIA / ROMA - Un solo risultato, per dare continuità alla vittoria con il Carpi, non perdere il treno delle prime e, soprattutto, cancellare la sconfitta in Champions League con il Bate Borisov. La Roma prova a ripartire, di fronte il Palermo. Alla vigilia della gara del 'Barbera', il tecnico Rudi Garcia interviene in conferenza stampa per fare il punto sulle ultime news Roma.

INFORTUNATI - "Strootman e Capradossi a parte, per Keita e Totti le cose proseguono nella normalità. Abbiamo la sosta per curarli e farli tornare presto. Dzeko e Rudiger non saranno pronti per domani, sono migliorati tanto e speriamo di riaverli presto".

BATE BORISOV - "Come si mette alle spalle una sconfitta così? Abbiamo sfruttato il giorno dopo per far stare insieme la squadra. Ci sono state cose buone e meno buone nella partita, soprattutto nel primo tempo. Grande difficoltà sul piano del risultato, ma abbiamo dimostrato che la squadra c'è.Dobbiamo avere più continuità, anche durante la partita. La partita più importante è sempre la successiva e dopo una gara del genere tutti i ragazzi hanno grande voglia di continuare la striscia di vittorie iniziata contro il Carpi. Così ci avvicineremo alle prime".

PALERMO - "Sappiamo che sarà difficile, ma come sempre da quando sono arrivato andiamo a Palermo per vincere".

PALLOTTA - "Ci sentiamo spesso col presidente. Da quando sono arrivato da più di due anni i miei dirigenti mi hanno sempre dimostrato sostegno nei fatti. Le parole del presidente? Io sono l'allenatore, abbiamo un gruppo che abbiamo voluto e lavoro ogni giorno per sfruttare le qualità di tutti. Dobbiamo continuare a farlo. Chi è arrivato deve inserirsi al meglio nella squadra e la squadra deve accogliere questi giocatori con un calcio di qualità".

MENTALITA' VINCENTE - "Per finire due volte la secondi la squadra può solo avere una mentalità di qualità e continuità. Siamo ad inizio campionato, si può fare solo meglio. Il mio compito è lavorare sul campo e dare sicurezza ai giocatori sulle scelte e sui cambi di modulo. La squadra ha risposto bene ai cambi tattici anche a Borisov. Dobbiamo essere dentro la partita da subito, non dobbiamo più rincorrere".

MOTIVAZIONI - "Non conta solo la partita col Palermo, conta anche il campo. Se non si vince anche giocando bene le cose vanno male. Il sogno non è cambiato: voglio vincere con la Roma. Siamo ancora in corsa per tutti gli obiettivi. Dobbiamo qualificarci per la Champions e fare una bella prestazione col Bayer per rimetterci in corsa. Se mi sono penti di essere venuto a Roma? Per niente, sto benissimo qua. Quando sfrutteremo le potenzialità di questa squadra faremo benissimo. E' comunque presto per fare i conti".




Commenta con Facebook