• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, TI RICORDI DI... Arnautovic? Da 'flop' a giocatore rispettabile

Inter, TI RICORDI DI... Arnautovic? Da 'flop' a giocatore rispettabile

L'attaccante austriaco ha trovato la sua dimensione allo Stoke City. Anche in Nazionale è un punto fermo


Arnautovic ©Getty Images
Jonathan Terreni

10/09/2015 10:45

INTER TI RICORDI DI ARNAUTOVIC STOKE CITY AUSTRIA / MILANO -  Ti ricordi di...? Ecco la nuova rubrica di Calciomercato.it sui 'flop' del nostro campionato che hanno trovato poi la loro dimensione in altri paesi, rilanciando la propria carriera. In questo episodio: Marko Arnautovic.

Era arrivato a Milano con l'etichetta scomoda di nuovo Ibrahimovic. Far dimenticare lo svedese non sarebbe stato facile; solo il 'Triplete' ci riuscì. E di quella squadra che vinse tutto in Italia e in Europa ne fece parte anche Marko Arnautovic anche se il suo contributo non fu certo indimenticabile. Quando arrivò in nerazzurro aveva poco più di vent'anni e un mentalità da calciatore tutta da costruire. Troppe distrazioni, vita poco professionale: Mourinho non fece sconti, concedendogli solo tre scampoli di gara. E i tifosi nerazzurri se lo ricordano come leader solo nei festeggiamenti per la vittoria della Champions.

Passò poi al Werder Brema dove in tre anni ha trovato la prima vera continuità e i primi gol. Nel 2013 vola in Premier e allo Stoke City ha trovato la sua dimensione. Non è certo un goleador, non lo sarà mai ma con i 'Potters' gioca e spesso bene. A 26 anni è maturato, è diventato un uomo squadra. Le doti si intravedevano già al tempo seppur troppo acerbe, la forza fisica anche. In più è inamovibile anche nella sua Austria con cui ha fatto in vuoto nel gruppo G di qualificazione ad Euro 2016. E proprio in casa di Ibra, nell'ultimo turno, ha partecipato ad un poker da favola.
 

 




Commenta con Facebook