• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Melo: "Sapevo che sarei arrivato. Con Mourinho...". Telles: "Sono qui per Mancini"

Inter, Melo: "Sapevo che sarei arrivato. Con Mourinho...". Telles: "Sono qui per Mancini"

I due nuovi acquisti si sono presentati in una conferenza stampa congiunta


Felipe Melo (Getty images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

03/09/2015 12:35

FELIPE MELO TELLES PRESENTAZIONE INTER / MILANO - Felipe Melo e Alex Telles si sono presentati in conferenza stampa assieme dopo l'acquisto dell'ultimo giorno di calciomercato. Calciomercato.it seguirà per voi le dichiarazioni della nuova coppia dell'Inter.

FELIPE MELO - "L'Inter ha fame è vuole vincere. Non ho avuto paura di non arrivare perché la porta che Dio apre non viene chiusa da nessuno. Qui hanno giocato alcuni dei miei idoli come Simeone e Veron". Poi continua: "Sono determinato a fare bene. Al Galatasaray ho fatto ottime cose, ma il passato è passato e voglio alzare trofei anche qui. Troppi cartellini? Queste domande...L'essere umano cresce, non sono il solito bambino di 10 anni fa. Le ammonizioni le prenderò sempre. Posso essere un leader dentro e fuori dal campo".

Poi presenta il compagno: "Sono convinto che farà molto bene, anche nel campionato turco si era imposto velocemente". Una domanda sulle presunte minacce subite dai tifosi del Besiktas: "Le bugie sono un bel problema in Turchia, io amo quel paese e quella gente. Ci tornerò sicuramente e sono tutte falsità quelle che sono state dette".

Svela poi un retroscena: "Quando c'era Mourinho avevo firmato un precontratto, ma poi non so quale motivo è saltato tutto. Anche dopo il mio primo anno al Galatasaray c'erano stati dei contatti".

ALEX TELLES - "Mancini ha influito nella mia scelta, sono molto felice di essere in questo grande club e di ritrovare lui e Felipe Melo. So bene che in Italia la parte difensiva è molto importante, ma proverò comunque a far valere le mie caratteristiche offensive. Stavo giocando anche in Turchia quindi qualora il mister mi scegliesse per scendere in campo io mi farò trovare pronto".

Anche per lui domanda sul vecchio e nuovo collega: "Il palmares di Felipe parla da solo. Ha qualità e primeggia nella fase difensiva". Sul futuro non si nasconde: "Voglio la Nazionale brasiliana. La mia carriera sta evolvendo con grandissima velocità e io devo rimanere concentrato".




Commenta con Facebook