• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Maccabi Tel Aviv, Zahavi l'uomo della provvidenza

I CRAQUE DEL MOMENTO - Maccabi Tel Aviv, Zahavi l'uomo della provvidenza

La sua doppietta in casa del Basilea nel playoff di Champions League potrebbe valere la qualificazione


Eran Zahavi (Getty Images)
Jonathan Terreni

20/08/2015 11:45

I CRAQUE DEL MOMENTO ZAHAVI MACCABI / ROMA - Eran profeta in patria, o meglio, in trasferta. La doppietta di Zahavi in casa del Basilea nell'andata del playoff di Champions League potrebbe valere la qualificazione alla fase a gironi del Maccabi Tel Aviv. Ci sarà da giocare il ritorno in Svizzera certo, ma gli israeliani partono adesso con un bel vantaggio. A trascinare la squadra di Jokanovic  è stata una vecchia conoscenza del calcio italiano. Zahavi era arrivato a Palermo come erede di Pastore ma da noi ha faticato ad esprimersi. Il ritorno a casa nel 2013 lo ha rigenerato: fascia di capitano e uomo chiave in campo e fuori. Zahavi potrebbe essere l'uomo della provvidenza perché il 2-2 finale di ieri sera è arrivato al 96' inoltrato. Se non è un miracolo poco ci manca.

Eran Zahavi nasce a Rishon LeZion, in Israele, il 25 luglio 1987. Cresce nelle giovanili dell'Hapoel Tel Aviv dove resta fino al 2011 con una parentesi di una stagione in prestito nella squadra della sua città natale, con cui realizza 45 presenze e nove reti nel 2007/2008. Le 85 presenze condite da 24 reti con l'Hapoel gli valgono il passaggio al Palermo nel 2013. In rosanero sono 23 le presenze con due reti all'attivo prima del ritorno in patria, al Maccabi Tel Aviv: 76 apparizioni e 60 reti sono un bottino da 'top player'. Con la Nazionale israeliana 26 convocazioni e tre reti. Nel settembre 2010 il suo esordio nel match contro Malta per le qualificazioni ad Euro 2012.




Commenta con Facebook