• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, tutti vogliono rimanere: così le entrate si bloccano

Calciomercato Inter, tutti vogliono rimanere: così le entrate si bloccano

I nerazzurri devono incassare un altro 'no' - quello di Shaqiri - che vuole riscattarsi a Milano


Xherdan Shaqiri (Getty Images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

28/07/2015 19:05

CALCIOMERCATO INTER SHAQIRI ANDREOLLI JUAN JESUS SANTON / MILANO - Solitamente quando i giocatori affermano la propria volontà di rimanere in una squadra, tifosi, società ed allenatore sono ben lieti di apprendere la notizia, tuttavia in casa Inter questo sta diventando un vero problema. Caso atipico quello dei nerazzurri, che però sta facendo rallentare il calciomercato Inter in entrata nelle ultime settimane: il club sta varando un progetto ambizioso e tutti vogliono farne parte. Parla chiaro il fatto che al netto di comproprietà, scadenze di contratto, prestiti non rinnovati (o riscattati) le uniche cessioni definitive siano quelle di Zdravko Kuzmanovic e Rene Krhin, che non hanno nemmeno portato grossi capitali in cassa.

Chi è in rosa è restio a lasciare, ma questo implica anche un blocco per le operazioni in arrivo più importanti, vedi il Ivan Perisic che rimane in standby visto la voglia di rilancio di Xherdan Shaqiri. Lo svizzero ex Bayern Monaco ha prima rifiutato lo Stoke City ed adesso sta temporeggiando per il trasferimento allo Schalke 04, che non è tuttavia da considerarsi saltato. Il trequartista però non è assolutamente il primo che si è ostacolato alla cessione, infatti già Andreolli aveva detto di no a varie proposte, preferendo un ruolo di secondo piano in nerazzurro che non un posto da titolare in un'altra piazza. In difesa, reparto che rimane ancora il più sovraffollato, anche Juan Jesus e Santon hanno giurato amore alla maglia, puntando i piedi ed affondando le proprie radici ad Appiano Gentile.

L'aria che si respira è di rivalsa da quelle parti, ma il club dovrà comunque forzare qualche uscita da qui alla fine del calciomercato a costo di rovinare i rapporti con alcuni tesserati. Il rischio di veder sfumare le operazioni in dirittura d'arrivo è alto ed il bilancio andrebbe ancor di più in rosso con conseguenti sanzioni sul piano del Fair Play finanziario.




Commenta con Facebook