• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > I Craque del momento > I CRAQUE DEL MOMENTO - Boca Juniors, Calleri: il gioiello che incanta di rabona

I CRAQUE DEL MOMENTO - Boca Juniors, Calleri: il gioiello che incanta di rabona

Il talento argentino viene seguito con interesse dal Palermo


Jonathan Calleri ©Getty Images
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

20/07/2015 10:13

CRAQUE DEL MOMENTO CALLERI BOCA JUNIORS / ROMA - Anche Diego Armando Maradona sabato sera è sobbalzato dal suo seggiolino della 'Bombonera' per inchinarsi alla magia di Jonathan Calleri contro il Quilmes. Un autentico gioiello, una rabona vincente che in poche ore ha fatto il giro del mondo, oscurando anche la prima apparizione dell'ex Juventino Carlos Tevez dopo il ritorno al Boca Juniors. Numeri da fundambolo, ma anche concretezza per l'attaccante classe '93, che sta trascinando gli 'Xeneizes' nella Primera Liga argentina. Quattro reti e altrettanti assist in 15 gettoni di campionato per il sogno 'proibito' del Palermo, da tempi non sospetti sulle sue tracce al pari di Villarreal e Porto. Il Boca però, come dichiarato in esclusiva a Calciomercato.it dal dirigente Simon, ha negato una possibile dipartita dalla 'Bombonera' della sua stella.

Jonathan Calleri nasce il 23 settembre a Buenos Aires e inizia a crescere calcisticamene nell'All Boys (30 presenze con 6 gol totali), formazione del quartiere della capitale Floresta. Nell'estate del 2014 viene acquistato dal Boca Juniors per circa 220 mila euro: con gli 'Xeneixes - nelle varie competizioni - in poco più di un anno ha totalizzato 51 caps, realizzando 12 reti. Sul calciomercato, dopo un timido interesse della Juventus, rimane nei radar in particolare di Palermo, Villarreal e Porto.




Commenta con Facebook