• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Calciomercato Juventus, Del Piero: "Fisiologici gli addii di Pirlo e Tevez. Pogba..."

Calciomercato Juventus, Del Piero: "Fisiologici gli addii di Pirlo e Tevez. Pogba..."

L'ex capitano della Juve ha commentato le mosse di mercato bianconero


Alessandro Del Piero (Getty Images)

03/07/2015 09:04

CALCIOMERCATO JUVENTUS INTERVISTA DEL PIERO A LA STAMPA / TORINO - L'ex capitano della Juventus Alessandro Del Piero ha concesso un'intervista a 'La Stampa' per commentare le ultime mosse di calciomercato Juventus, parlare del suo futuro (ancora da calciatore?) e commentare le ultime news della Serie A.

FUTURO - Del Piero è ancora protagonista del calciomercato e la prima risposta è proprio sul suo futuro: "Ho declinato diverse offerte, anche recenti. L'ho fatto perché quando sono andato in Australia o in India il mio coinvolgimento andava oltre il campo da gioco: l’estate è lunga, vedremo se si ripeteranno occasioni del genere".

ADDII TEVEZ E PIRLO ALLA JUVENTUS - "Sono due addii quasi naturali, direi fisiologici. Tevez è tornato in Argentina, Andrea ha fatto scelte diverse.ma da anni la Juve gioca d’anticipo a dimostrazione di idee chiare e di un progetto ben delineato". 

POGBA - "Mi fido del club e delle parole di chi lo guida. Ho letto che per Pogba è stata rifiutata un’offerta da ottanta milioni. Il punto di forza della Juve è stato in un centrocampo costruito su campioni come lo stesso Pirlo, Marchisio, Vidal, Pogba". 

SERIE A 2015/2016 - "Il calcio italiano non è così brutto come spesso si vuole far passare, anzi. Soltanto poche settimane fa abbiamo portato una squadra in finale di Champions e due in semifinale di Europa League. Le premesse perchè il prossimo sia un campionato più combattuto ci sono tutte. La scorsa stagione, in Italia, la Juventus ha fatto praticamente una corsa in solitaria. Per le milanesi, prendere due giocatori come Kondogbia e Bacca è un bel segnale: sono acquisti di peso perchè provengono da realtà importanti e dove hanno lasciato il segno".

CASO PARMA - "Mi piace la storia del Parma: c'è una svolta profonda rispetto ai fatti del recentissimo passato".

S.D.




Commenta con Facebook