• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > FOTOGALLERY – Lazio, successo per la 'Onazi 5 A-side Challenge': "Così restituisco alla società"

FOTOGALLERY – Lazio, successo per la 'Onazi 5 A-side Challenge': "Così restituisco alla società"

Il calciatore della Lazio ha consegnato "il più grande premio in denaro di questo stato"


1 di 5
Onazi 5 A-side Challenge
Onazi 5 A-side Challenge
Onazi 5 A-side Challenge
Onazi 5 A-side Challenge
Onazi 5 A-side Challenge
Matteo Torre (@torrelocchetta)

24/06/2015 15:11

FOTOGALLERY ONAZI 5ASIDE CHALLENGE PREMIO / MAKURDI (Nigeria) – Si è conclusa con successo la prima edizione della 'Onazi 5 A-side Challenge', torneo di calcio organizzato da Ogenyi Eddy Onazi a Makurdi, Nigeria. Il centrocampista della Lazio ha raccolto i migliori talenti della sua terra natia, dandogli un'opportunità di mettersi in mostra grazie alle attenzioni della folla e dei media nazionali e internazionali.

"E' questione di restituire alla società quello che ho avuto e aiutare i calciatori under 18", ha spiegato Onazi a margine dell'evento. "Ho scelto Makurdi come sede del torneo perché è la mia città natale e dicono che la carità debba iniziare da casa". Il progetto si è rivelato sin da subito ambizioso, tant'è che il giocatore della Nazionale nigeriana ha dichiarato alla stampa locale: "Il premio in denaro che ho messo a disposizione è il più grande mai visto nella storia delle manifestazioni calcistiche a Benue (lo stato nigeriano di cui Makurdi è capitale, ndr)".

Tra le dodici squadre che si sono affrontate nel torneo a eliminazione diretta a trionfare in finale è stata la El Kanemi Junior Football Club, che per coincidenza è anche la squadra in cui Onazi ha mosso i primi passi da bambino. Il calciatore della Lazio, che ha segnato la rete decisiva contro il Napoli per proiettare i biancocelesti in Champions League, ha consegnato di persona la coppa e l'assegno ai vincitori, oltre a scendere in campo per un ulteriore match di beneficenza contro una selezione di talenti locali.




Commenta con Facebook