• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Champions league > Juventus-Barcellona, Barzagli: "A testa alta. Abbiamo messo paura"

Juventus-Barcellona, Barzagli: "A testa alta. Abbiamo messo paura"

Il centrale bianconero commenta la sconfitta in finale di Champions League


Andrea Barzagli (Getty Images)

06/06/2015 23:14

CHAMPIONS LEAGUE JUVENTUS BARCELLONA BARZAGLI / BERLINO (Germania) - Il difensore della Juventus Andrea Barzagli, dopo la sconfitta in finale di Champions League contro il Barcellona, si concede ai microfoni di 'Sky': "Sapevamo della loro grande qualità, abbiamo messo tutto in campo, siamo andati al massimo. Grandi meriti alla loro grandissima squadra, ma ne usciamo a testa alta. Perdere una finale è sempre dura da accettare, purtroppo stasera è andata male e il merito è loro. Dove l'abbiamo persa? Mah, analizzare così... non siamo partiti benissimo, è sicuro. Ci eravamo detti di restare sempre in partita, qualsiasi cosa succedesse, perché era una finale. Siamo stati bravi a soffrire, dopo il pareggio gli abbiamo messo paura 5-10 minuti, poi la loro grande qualità ha fatto la differenza, però ce la siamo giocata al massimo. E' dura accettare perché perdere non piace mai a nessuno".

MONDIALE - "Sconfitta offusca Berlino in mia testa? No, il Mondiale rimarrà per sempre. Speravo in un altro sogno, non è successo, però penso che ne usciamo tutti a testa alta. Questo è il massimo, nonostante dispiaccia".

TRIO BARCA - Quei tre sono tra i primi cinque al mondo e c'è anche il primo di tutti che stacca di un bel pezzo chiunque altro, ossia Messi. Lo ha dimostrato anche stasera".

CHAMPIONS - "Cosa serve per vincerla? Quest'anno siamo arrivati in finale, non capita spesso. Il Barça ne ha vinte 4 in 10 anni, speriamo in un cammino del genere. Ci vuole esperienza, tutti gli anni dobbiamo passare girone, ottavi e quarti. Prima o poi in finale torni se hai qualità. Società e squadra stanno crescendo, tutti vogliono tornarci il prima possibile".

L.P.




Commenta con Facebook