• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Notizie > Calcio: è morto Bruno Pesaola

Calcio: è morto Bruno Pesaola

L'ex allenatore di Napoli, Bologna e Fiorentina aveva 89 anni


Il cordoglio del Napoli per Pesaola (da Twitter)

29/05/2015 14:56

CALCIO MORTO BRUNO PESAOLA PETISSO / ROMA - Giornata di lutto per il calcio italiano. Si è spento oggi a Napoli, all'età di 89 anni, l'ex calciatore e allenatore Bruno Pesaola, detto 'Petisso'. Ha legato gran parte della sua carriera proprio alla squadra azzurra, ma anche al Bologna e alla Fiorentina (con cui conquistò il secondo Scudetto viola nel '69).

Su Twitter il Napoli ha voluto ricordare Pesaola: "Un pezzo della nostra storia ci ha lasciati... Ciao Petisso!"

Questo il messaggio della Viola sul proprio sito ufficiale: "ACF Fiorentina si unisce con commozione al lutto che ha colpito il mondo del calcio per la notizia della scomparsa di Bruno Pesaola. Il “Petisso”, così era soprannominato Bruno, è stato uno degli allenatori più importanti della storia della Società Viola, avendo guidato con il suo straordinario carisma la squadra che ottenne lo Scudetto nella Stagione 1968-69. Da calciatore ha indossato, tra le altre, le maglie di Roma, Napoli e Genoa, oltre che della Nazionale Italiana. Nel corso della sua carriera ha allenato, oltre che la squadra gigliata, anche il Bologna e il Napoli. La Proprietà, la Dirigenza e tutta la società viola si stringono con affetto al dolore della famiglia Pesaola. Il ricordo di Pesaola resterà per sempre nei cuori di tutti coloro che amano la Fiorentina".

Il Bologna su Twitter scrive: "Il Bologna F.C. 1909 saluta il mister che ci ha fatto alzare la Coppa Italia nel 1974. Ciao Petisso!"

Calciomercato.it si stringe ai famigliari, agli affetti e ai tifosi di Pesaola per questa perdita.




Commenta con Facebook